Come mantenere un atteggiamento positivo

· 28 ottobre 2015

Da anni ascoltiamo, leggiamo e conversiamo sull’importanza di mantenere un atteggiamento positivo di fronte alle difficoltà che la vita ci presenta. Tuttavia, forse è arrivato il momento di cambiare il nostro punto di vista al riguardo e di generare nuove abitudini che ci permettano davvero di ottenere ciò che vogliamo.

I pericoli del pensiero estremista

È un dato di fatto che, se lasciamo che ci invadano i pensieri negativi o se permettiamo che ci domini la depressione, trascorreremo tutta la vita senza accorgerci di tutte le cose belle che ci circondano. D’altra parte, però, anche un pensiero eccessivamente positivo può allontanarci dalla realtà.

Gli eccessi non sono mai una scelta saggia. Dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare e i nostri meccanismi di difesa di fronte alle frustrazioni della vita, e trovare la chiave per avviare il nostro motore interiore. Tutto questo ci permetterà di vivere una vita più piena.

Quattro passi per mantenere un atteggiamento positivo

1. Identificate la causa della vostra infelicità. C’è sempre un motivo dietro la nostra frustrazione, paura, tristezza o rabbia. Questo è il primo passo da compiere. Non è sempre facile, ma concentratevi sulla ricerca della vera causa della vostra frustrazione, di ciò che vi paralizza e non vi permette di raggiungere i vostri obiettivi. A volte si tratta di questioni che vanno al di là di ciò che volete o potete accettare.

Questa ricerca potrebbe farvi sprofondare nel pessimismo, ma non perdetevi d’animo, è solo il primo passo verso il cambiamento! Quando vi trovate di fronte a una difficoltà, potete fare due cose: evitarla o combatterla. Scappare riuscirà soltanto a prolungare la vostra agonia, per cui vi consigliamo di affrontarla!

2. Ponetevi un obiettivo a breve termine e raggiungibile. Immaginate i benefici che otterrete quando lo raggiungerete. Iniziate a creare abitudini semplici e realizzabili. Per esempio, se volete perdere peso, ma mangiate cibo spazzatura ogni giorno, diminuite la frequenza a una volta alla settimana e proponetevi di ordinare una porzione ridotta alla metà.

I primi giorni sarà faticoso mettere in atto i cambiamenti, ma dopo esserci riusciti diverse volte, vi sentirete meglio con voi stessi e molto più stimolati. È arrivato il momento di proporvi una meta più complicata per ottenere qualcosa di più grande, qualcosa che vi avvicini al vostro obiettivo finale e aumenti ciò che esigete da voi stessi.

Cercate di capire qual è l’azione più importante da compiere per raggiungere davvero quell’obiettivo. Quando l’avrete identificata, potrete pensare positivo e realizzarla con il maggior entusiasmo possibile. In questo modo, vi manterrete stimolati e vi verranno in mente tanti altri modi per agire. Ricordate che la buona volontà o il fatto di pensare positivo non ha nessun’efficacia se non agite.

3. Identificate le cose belle della vostra vita. Uno degli elementi che vi aiuterà maggiormente a mantenere un atteggiamento positivo è la gratitudine. Vale la pena riflettere per un attimo su tutte le cose positive che avete: beni materiali, persone, opportunità, esperienze, ecc.

Quando ci concentriamo su ciò che vogliamo cambiare, spesso non ci fermiamo a osservare tutte le cose positive che già abbiamo. Ed è un peccato, perché pensiamo solo al domani senza renderci conto di quanto vale l’oggi, e tutto diventa una corsa senza fine.

4. Alleggerite il vostro carico emotivo. Mentre cercate di identificare le cose belle della vostra vita, vi verranno in mente persone e cose che la danneggiano. È importante riflettere sul perché sono nella nostra vita e, se davvero vi fanno del male, sarà meglio dire loro addio una volta per tutte.

Sappiamo che non è semplice: chiudere una relazione che dura da anni o disfarsi di qualcosa che non ci soddisfa, ma che abbiamo sempre tenuto con noi perché ci garantiva un certo status, è complicato. Anche perché, quanto più pesante è il carico emotivo che si porta dietro, più importante ci sembrerà quella persona o quella cosa. Altrettanto grande, però, sarà il senso di libertà che proverete quando la lascerete andare.

L’atteggiamento positivo come motore del cambiamento

Cambiare le nostre abitudini è possibile se, dopo aver focalizzato ciò che ci paralizza, siamo sinceri con noi stessi e ci poniamo mete raggiungibili, identificando le azioni che ci aiuteranno a superare gli ostacoli e assumendo un atteggiamento più positivo.

Vi siete resi conto che non state vivendo la vita che vorreste, e siete stanchi di avere una visione negativa delle cose? Speriamo che i nostri consigli vi aiutino a migliorare la vostra vita, a sentirvi più felici e ad assumere un punto di vista più gradevole, migliorando il vostro atteggiamento giorno dopo giorno.