Comunicazione assertiva in famiglia

La comunicazione assertiva è uno dei pilastri del benessere familiare. Consente di esprimersi in maniera costruttiva così da rafforzare i legami tra i membri della famiglia.
Comunicazione assertiva in famiglia

Ultimo aggiornamento: 14 febbraio, 2022

La comunicazione assertiva in famiglia facilita l’espressione libera, sincera e rispettosa dei sentimenti personali. La mettiamo in pratica quando raccontiamo agli altri membri della famiglia ciò che sentiamo e pensiamo senza violare i loro diritti o ledere la loro dignità. L’affetto può essere presente nella comunicazione assertiva.

D’altra parte, possiamo dire che la comunicazione assertiva favorisce gli scambi di qualità. In questo senso, essere assertivi implica fare attenzione al contenuto e alla forma di ciò che si vuole esprimere, cercando di far arrivare il messaggio al destinatario nel miglior modo possibile. L’intenzione è sempre la comprensione delle parti.

Nelle righe che seguono presentiamo i diversi tipi di comunicazione che possono verificarsi in famiglia e alcuni motivi per cui la forma assertiva è la più sana.

“Il modo in cui comunichiamo con gli altri e con noi stessi determina la qualità della nostra vita”.

-Anthony Robbins-

Famiglia che parla in soggiorno.

Come comunichiamo

Il Dipartimento della Salute del Rhode Island stabilisce l’esistenza di diversi tipi di comunicazione. Questi sono:

  • Assertiva, la persona esprime preoccupazioni, bisogni e opinioni tenendo conto dei sentimenti e dei pensieri altrui.
  • Passiva, la persona non esprime le proprie preoccupazioni o opinioni. Non contraddice l’opinione della maggioranza, anche se contraria alle sue convinzioni; l’obiettivo principale è compiacere gli altri. Accetta quello che dicono senza cercare di capirne le ragioni, ponendosi su una scala di disuguaglianza rispetto alla famiglia.
  • Aggressiva, consiste nell’esprimere bisogni e opinioni cercando di imporli agli altri ignorandone sentimenti e pensieri. È un tipo di comunicazione ostile in cui ciò che si vuole è al di sopra del resto dei membri della famiglia.
  • Passivo-aggressiva, la persona “camuffa la rabbia” attraverso belle parole e gesti carini, utilizzando però un linguaggio ricco di frecciatine e frasi che causano dolore e disagio al destinatario. È una combinazione di entrambi gli stili precedentemente identificati come disturbo di personalità del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali. Attualmente è considerato un disturbo di personalità non patologico.

La comunicazione assertiva in famiglia aiuta a risolvere i conflitti

A partire dai diversi tipi di comunicazione, è chiaro che la comunicazione assertiva favorisce un buon rapporto tra i membri, poiché è la più adeguata e favorevole.

Se puniamo i nostri figli senza spiegare loro cosa è successo, in qualche modo siamo solo indicando quello che non ci piace, senza offrire opzioni alternative o una base per rifiutare quel comportamento al di là dei nostri gusti personali. Perché non farlo?

Non sarebbe più corretto spiegare i motivi per cui il loro comportamento non è il più appropriato? Attraverso la comunicazione assertiva promuoviamo la comprensione reciproca, per cui tutti i membri della famiglia si esprimono, evitando o mitigando l’intensità dei conflitti.

“Una comunicazione efficace inizia con l’ascolto”.

-Robert Gately-

Madre che parla con il suo figlioletto.

Comunicazione assertiva ed empatia

Attraverso il dialogo che promuove la comunicazione assertiva è più facile capire come si sente l’altro, cosa pensa, perché mette in atto un dato comportamento. In un certo senso, la comunicazione assertiva e l’empatia sono correlate, si influenzano a vicenda.

È più probabile ottenere una comprensione reciproca mettendosi nei panni altrui, cercando di percepire perché si agisce in un certo modo.

Al contrario, se proviamo a imporre quello che pensiamo senza tener conto dell’altro (comunicazione aggressiva), probabilmente scaturirà un conflitto o se ne intensificherà uno già latente.

Allo stesso modo, la comunicazione assertiva genera un ambiente di negoziazione che favorisce un accordo tra le parti. La negoziazione è fondamentale per evitare le controversie che possono sorgere durante i conflitti.

Come definito da Tulio Monsalve, del Centro latinoamericano per l’amministrazione dello sviluppo, “la negoziazione è un processo e una tecnica attraverso cui due o più parti raggiungono un accordo”.

Conclusioni

La comunicazione assertiva è forse un indicatore del grado di armonia e benessere tra i membri della famiglia. Ricordiamo che la comunicazione e l’ascolto attivo (ovvero l’assertività) sono la base per relazionarsi con gli altri e con noi stessi.

Potrebbe interessarti ...
La mia famiglia è il mio tesoro più grande
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
La mia famiglia è il mio tesoro più grande

La mia famiglia commette errori, chiede scusa, dà opportunità e si ama. È la mia casa, un angolo in cui posso sempre recarmi.