Entrare in connessione con la natura vi renderà felici

· 26 maggio 2016

La natura è saggia e ci ha dotati di certi meccanismi, istinti e impulsi volti a farci sopravvivere e a renderci felici. In fin dei conti, è questo l’obiettivo ultimo di tutti gli esseri umani e, tutto quello che facciamo, ma proprio tutto, ha lo scopo di soddisfarci nella vita.

Lavoriamo per sopravvivere, ma in qualche modo cerchiamo anche la felicità attraverso il lavoro. Ci accoppiamo affinché la specie umana, e in particolare i nostri geni, si perpetuino e affinché la vita sia più gradevole in compagnia di una persona speciale, che possa offrirci molto e a cui noi possiamo dare altrettanto.

In sostanza, tutto quello che realizziamo, tutti i nostri progetti vitali sono volti alla ricerca dell’agognata felicità e della sopravvivenza.

Il mondo è un luogo artificiale?

Certo. Noi abbiamo creato un mondo artificiale, con vite artificiali che si sono sviluppate in seguito alle esigenze che noi stessi abbiamo inventato. La verità è che tutto potrebbe essere molto più semplice di quello che è se solo ci lasciassimo trasportare dalla natura, se ci attaccassimo di più al mondo per come è.

Quando diciamo che il mondo è un luogo artificiale, ci riferiamo al fatto che passiamo la maggior parte del nostro tempo ad agire contro natura. Lavoriamo troppo, andiamo frettolosamente da un posto all’altro con una grande ansia dentro, come se dovessimo affrontare dei mostri. Soffriamo di gelosia e di dipendenza emotiva e viviamo il concetto di morte come se fossimo convinti di essere immortali.

Tutto questo non è naturale e ci fa soffrire troppo. Soffriamo perché pensiamo e crediamo di dover produrre, di non dover mai sbagliare, che il mondo sia un posto pericoloso e che dobbiamo adempiere a tutti i nostri doveri.

connettere natura 2

Se ci auto-convinciamo di tutto questo, finiremo per subire lo stress e le emozioni negative che questo pensiero porta. Se facciamo attenzione alla natura, in particolare agli animali, potremo osservare che essi non sono come noi. Non soffrono di ulcere a causa dello stress e non corrono per la foresta ansiosi come se ci fosse in gioco una questione di vita o di morte. Se corrono, è per divertirsi o per cacciare, non per convinzioni irrazionali.

Entrate in connessione con la natura

Entrare in connessione con la natura significa mettere da parte la convinzione di essere importantissimi, quasi divini, e renderci conto una volta per tutte che siamo umani e, in quanto tali, apparteniamo tanto quanto gli animali a questo mondo che comprendiamo così poco e che ha un ordine prestabilito, che la cosa ci piaccia o meno.

Dobbiamo iniziare ad abbracciare la nostra biologia, quello che ci chiede il corpo ed abbandonare i doveri auto-imposti, godendoci ciò che ci appassiona della nostra natura.

In fondo, questa è l’unica vita che vivremo e sprecarla in esigenze e obblighi non è affatto il cammino giusto verso il benessere.

Se ci riflettete, vi renderete conto che quando state male, è perché state pensando in modo troppo negativo, troppo auto-critico ed esigente. Tali pensieri sorgono dalle credenze irrazionali che la società e la cultura hanno inventato e noi le abbiamo assorbite come se fossero la cosa giusta, la verità assoluta e la più auspicabile. Pensieri come “Il lavoro ci rende nobili”, “Se mi amasse, non guarderebbe altre donne”, “Valgo meno degli altri perché sono grasso”.

connettere natura 3

Di certo, i pensieri di questo tipo non sono adatti alla realtà per come è, dato che il lavoro non rende più degni o più validi, non possiamo aspettarci che il nostro partner smetta di apprezzare la bellezza negli altri ed il nostro fisico non può dettare il nostro posto nel mondo.

“Gli istinti naturali, in un contesto domestico, vengono persi”.

(Charles Darwin)

Credete che le società più in contatto con la natura la pensino allo stesso modo? Per loro, tutto è più facile: si accontentano di mangiare e bere ogni giorno, dunque hanno bisogno di lavorare solo una o due ore; il resto del tempo lo dedicano a godersi la vita, l’arte e la famiglia.

Iniziate oggi stesso ad entrare in connessione con la natura

Per imparare a vivere in modo più naturale e, di conseguenza, ad essere persone più calme, serene e felici, dovete iniziare ad intraprendere alcune azioni che vi permettano di entrare in connessione con la natura.

  • Andate più spesso in montagna, in spiaggia o in qualsiasi altro posto lontano dalla città e dalla routine. Osservate quanto meraviglioso e complesso è il mondo in cui vivete, lasciatevi contagiare dal suo bioritmo. Potete godervi la bellezza degli alberi, degli animali, delle stelle, della pioggia, contemplarli e fondervi con essi. Avete avuto la fortuna di vedere tutto questo, non sprecate questo splendore per nulla al mondo!
ragazza che passeggia sulla battigia

  • Pensate in modo più realistico. Allontanatevi dai pregiudizi sociali, dalle idee false inculcatevi dalla società contemporanea e provate ad adattare la vostra mente ai seguenti pensieri, veri da sempre e per sempre: la morte non è ingiusta, è un beneficio; le emozioni negative sono naturali e spesso sono alleate; il sesso non è un peccato; non siamo padroni di nulla se non di noi stessi.
  • Cambiate il vostro modo di comportarvi. Non correte da un luogo all’altro, non siate intolleranti con le cose che vi succedono, non esigete né castigatevi per ciò che non vi riesce come vorreste. Iniziate a fluire assieme alla vita affinché essa fluisca assieme a voi.