3 consigli di psicologia per rendere la vita più semplice

· 20 settembre 2016

Viviamo in una società in cui il numero di patologie associate allo stress e all’ansia non smette di aumentare. Di certo non ci piace sentirci stressati, infatti le alterazioni fisiologiche che accompagnano lo stress sono piuttosto sgradevoli, ma è importante ricordare che, secondo la prospettiva della psicologia, una dose misurata ed equilibrata di stress è salutare perché ci ricorda che anche la nostra emotività non va trascurata.

Anche se di solito si tende ad associare lo stress con conseguenze dannose per la salute, in realtà questa condizione ha un lato positivo se sappiamo come gestirla ed usarla a nostro beneficio sia fisico sia mentale. La psicologia positiva diventa così uno dei migliori strumenti per superare lo stress: si tratta di una disciplina della psicologia che ritiene che la salute emotiva si possa allenare ed esercitare al di là della presenza o dell’assenza di una malattia.

Oggi vi sveleremo 3 idee base della psicologia positiva per rendere più semplice la vostra vita e superare con successo i momenti di stress. Mettendo in pratica questi consigli, sarete in grado di trarre beneficio dalle situazioni stressanti per ottenere risultati positivi nella vita di tutti i giorni.

Lo stress e l’allegria, emozioni parallele

Secondo varie ricerche scientifiche, i sintomi fisiologici dello stress sono molto simili alla maggior parte dei sintomi dell’allegria. Quando siamo sotto stress, facciamo fatica a respirare, il battito cardiaco aumenta e assomiglia a quello che abbiamo quando siamo allegri o felici.

ragazza-stressata

Partendo da questo presupposto, un consiglio efficace è quello di vedere la situazione di stress come una sfida positiva che, se superata, consentirà di andare avanti in tutti i sensi. Essere in grado di controllare i propri stati emotivi e riuscire a raggiungere quanto ci si è prefissato porta gioia e felicità. Ricordatevi di questo regalo ogni volta che vi sentite stressati o iniziate a perdere il controllo a causa del nervosismo.

Come sentirsi sicuri di sé dal primo istante

La sicurezza che abbiamo di noi stessi è un’auto-percezione che ha bisogno di essere rafforzata con una certa frequenza. Molto spesso viene meno ed è indebolita a causa dello stress e della mancanza di giudizio che ci spingono a concentrarci sulle cose negative per accumularle nella nostra memoria senza lasciare spazio a ciò che, invece, abbiamo fatto bene.

D’altra parte, considerando la percezione della sicurezza che gli altri hanno di noi, è stato dimostrato che le persone che fanno parte del nostro ambiente tendono a sbagliarsi quando fanno ipotesi sul nostro livello di sicurezza per quanto riguarda la strada che abbiamo deciso di intraprendere. Di fatto, l’idea più comune è che l’amore diventi un’interferenza che viene sottovalutata.

bolle-di-sapone

Il linguaggio non verbale come pilastro dei rapporti personali

È una cosa che già sapete, ma che vogliamo comunque ricordarvi: l’importanza del linguaggio non verbale nel costruire rapporti personali sani ed equilibrati. Sono molti i testi e i materiali a vostra disposizione per lavorare sul linguaggio non verbale, ma ci sono alcuni semplici consigli che potete mettere in pratica fin da subito.

amici-che-parlano-guardandosi-negli-occhi

Ad esempio, il contatto visivo aumenta la probabilità che ci sia una certa chimica quando conoscete qualcuno, inoltre attenua gli effetti delle comunicazioni negative. In qualche modo, il contatto visivo protegge il canale della comunicazione ed è un segnale per cui l’altra persona capisce che siete recettivi e immersi nell’interazione con lei. Se non vi viene naturale guardare negli occhi il vostro interlocutore, perché magari siete timidi, potete praticarlo in maniera consapevole e libera con qualcuno di cui vi fidate, con cui avete una certa complicità.

Durante le riunioni di lavoro o gli incontri che richiedono un grande sforzo emotivo, è importante ricordarsi di mantenersi rilassati. Per mantenere la calma davanti ai colleghi e/o interlocutori, immaginate che siano vecchi amici. In questo modo, vi sentirete più liberi, vi preoccuperete di meno e, quindi, vi comporterete in modo molto più naturale.