Cosa si nasconde dietro la maschera?

· 27 luglio 2015

Scegliere la propria maschera è il primo gesto volontario umano. Ed è solitario.

Clarice Lispector

Molte persone hanno successo, sono felici o hanno una vita apparentemente perfetta. È davvero così? Beh, no. Molti mostrano qualcosa che non sono o che non hanno. Indossano, cioè, una maschera.

Persone depresse che si mostrano ottimiste, persone ansiose che si mostrano rilassate, persone che indossano una maschera affinché gli altri non vedano chi sono davvero. Volete sapere quali maschere indossiamo e per quale motivo? Continuate a leggere l’articolo per saperne di più!

La persona maniaca del controllo

Una persona maniaca del controllo per quanto riguarda tutti gli ambiti della sua vita può aver subito un tradimento in passato. Di fronte al dolore, la persona svilupperà un atteggiamento che le permetterà di assicurarsi che gli altri mantengano le loro promesse. In questo modo, eviterà di essere tradita nuovamente.

Il maniaco del controllo ha una facciata nascosta, l’insicurezza. Per questo, è fondamentale per lui mantenere il controllo su qualsiasi cosa, un controllo che spesso è esagerato. La maschera lo protegge dal dolore di un nuovo tradimento e nel frattempo fa in modo che non accada di nuovo.

La persona rigida

Una persona rigida può aver vissuto in passato una situazione profondamente ingiusta. A causa di ciò, diventa inflessibile e cerca sempre la giustizia e la perfezione nelle cose.

Giudice

Una persona rigida si trasforma in una persona perfezionista, tanto da diventare ossessionata dalla perfezione. Ma, mettiamoci nei suoi panni per un momento! Le ingiustizie non piacciono a nessuno, confondono. Avere tutto sotto controllo, aver pensato e studiato ogni cosa eviterà che l’ingiustizia bussi alla porta. Ecco perché le persone rigide si comportano in questo modo.

La persona dipendente

Una persona dipendente forse soffre enormemente a causa dell’abbandono. Questa ferita fa in modo che si stacchi dalle altre persone per evitare di sentirsi abbandonata un’altra volta. Di conseguenza, nessun tipo di relazione viene presa seriamente e c’è un forte rifiuto di voler vivere con qualcuno.

Il dolore dell’abbandono è terribile. La persona dipendente non lo è davvero. Al contrario, soffre dentro di sé per il fatto di non riuscire ad avere fiducia che la persona o le persone importanti non la abbandoneranno mai.

La persona che scappa

La persona che scappa rifiuta di stare in compagnia. Preferisce la solitudine, i momenti di tranquillità. Rifiuta di stare al centro dell’attenzione, è qualcosa che la spaventa molto. Una persona che scappa lo fa perché è stata rifiutata e questo l’ha profondamente ferita, tanto che non può far altro che evitare che accada di nuovo.

Fuggire

Chi scappa non sopporta di non sapere come comportarsi in determinate situazioni, di provare vergogna o di sentirsi perso. Semplicemente perché questo farà sì che gli altri lo rifiutino. Nella sua solitudine, la persona che scappa non è vulnerabile o insicura. La sua maschera la protegge da ciò che la fa soffrire. Si tratta di mancanza di coraggio? No, si tratta solamente di evitare tutto ciò che sa di non poter controllare o evitare che le faccia del male.

La persona masochista

La persona masochista può esserlo dal punto di vista mentale o emotivo. Questo atteggiamento deriva da un sentimento di umiliazione e di vergogna causato a sua volta da una situazione passata. Questo fa sì che la persona masochista faccia di tutto per risolvere i problemi altrui, anche a costo di umiliarsi o di soffrire. È qualcosa di cui ha bisogno.

Il masochista non corrisponde ai profili precedenti che evitano o scappano dalle loro ferite emotive. Il masochista affronta tutto ciò che lo fa soffrire in cerca di altro dolore. Gli hanno fatto del male e non ha potuto controllarlo. Ora che ha il controllo è lui stesso a decidere che gli facciano del male. Questo comportamento lo aiuta ad affrontare la situazione.

Come abbiamo visto, esistono maschere diverse e variopinte che possiamo indossare a causa di una o più ferite emotive che abbiamo subito in passato. Anche voi indossate queste maschere? Conoscete qualcuno che le sta indossando? È facile identificare le persone che portano delle maschere perché, prima o poi, affiora la loro personalità nascosta.

La cosa migliore è superare ciò che ha scatenato in noi la paura. Forse la persona masochista è troppo dura con se stessa, ma almeno affronta il suo dolore. Questo la renderà più forte e forse riuscirà a superare il trauma o, al contrario, continuerà a farsi del male. Voi cosa pensate di chi indossa delle maschere per nascondersi? Aspettiamo le vostre risposte!