Dite addio all’ansia con le emozioni positive

7 agosto 2015 in Emozioni 26 Condivisi

Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.

Mahatma Gandhi

Quando qualcosa di importante sta per accadere (o vogliamo che accada), l’ansia si fa sentire e sta a noi determinarne la maggiore o minore intensità.

In che modo è possibile mettere un freno a questa sensazione o reazione? Con i pensieri positivi! Non lasciate che l’ansia comprometta la vostra vita, continuate a godervi ogni momento, il vostro presente che, come suggerisce il nome stesso, è anche un regalo.

L’ansia, quella voglia di viaggiare nel futuro

Se potessimo viaggiare con una macchina del tempo, quante preoccupazioni ci risparmieremmo. Questo è vero, ma è altrettanto vero che non ci godremmo appieno ogni momento. Perché, oltre ad arrivare al traguardo, quello che conta davvero è il tempo e il cammino per raggiungerlo.

Immaginate un obiettivo qualsiasi (sposarsi, laurearsi, avere un figlio) come la destinazione scelta per le vostre vacanze. Appena salite sul mezzo di trasporto per arrivare al traguardo (proposta di matrimonio, iniziare a studiare, restare incinta), vogliamo già essere arrivati alla spiaggia, in montagna o dovunque abbiamo scelto di andare.

Cosa succede durante il viaggio in treno, aereo o macchina? Vogliamo che finisca il prima possibile (soprattutto se è un viaggio di molte ore!). Ma anche il viaggio fa parte delle vacanze.
Condividere

L’organizzazione del matrimonio, studiare per eccellere durante gli esami, un bambino che cresce nel grembo materno sono tutti momenti bellissimi che vale la pena vivere appieno perché non si ripresenteranno, o per lo meno, non nello stesso modo. Ovvio che ci si può risposare, studiare per altri esami o altre lauree o avere un secondo bambino, ma non è la stessa cosa.

Se imparassimo a dominare l’ansia, tutti i viaggi sarebbero bellissimi, divertenti e li vivremmo pienamente. Quando siamo ansiosi o nervosi, è perché abbiamo “troppi” desideri riguardo il futuro perché siamo convinti che il momento presente, l’oggi, non sia importante, ma che sia solo il mezzo per raggiungere un altro traguardo.
Condividere

Ansia2

In realtà, la felicità scompare dalle nostre vite quando la mettiamo costantemente davanti al nostro presente.
Condividere

“Sarò felice quando mi sposerò. Sarò felice quando mi laureerò. Sarò felice quando nascerà il bambino”. Perché non essere felici ora mentre organizziamo il matrimonio e la lista degli invitati, mentre leggiamo gli appunti o andiamo a fare un’ecografia? L’ansia è un meccanismo dell’inconscio per prevenire eventuali minacce.

Questo significa che pensiamo che il presente non sia quello che cerchiamo, ma che è quello che succederà domani ad avere più importanza. L’eccesso di ansia può sfociare in una patologia cronica, in altre parole, si diventa ansiosi tutto il tempo, per qualsiasi cosa.

Mangiarsi le unghie, fumare di più, mangiare tutto quello che c’è in frigorifero, avere problemi di concentrazione sul lavoro o durante lo studio, non prestare attenzione a ciò che gli altri dicono o a ciò che succede intorno, perdere i capelli, la comparsa di occhiaie e la tachicardia sono tutti sintomi di un problema di ansia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rivela che entro il 2020 l’ansia, la depressione e lo stress saranno tre fattori essenziali per capire come si sviluppano le malattie. Saranno superiori solo i problemi cardiovascolari, per una questione di frequenza e di rischio. Attenzione, nella maggior parte dipenderanno da uno dei tre fattori citati.

Non dimenticate che ansia, depressione e stress non sono di per sé negativi, il problema sorge quando sono molto intensi o quando durano nel tempo.
Condividere

I medici rivelano che non tutti i tipi di ansia sono negativi, bisogna saperla regolare, tutto qua. Un basso livello di ansia è invece negativo per la nostra vita perché non ci permette di rimanere concentrati su ciò che facciamo, di avere una visione chiara del futuro, ci impedisce di programmare qualsiasi cosa, non abbiamo una meta, etc.

In che modo è possibile gestire l’ansia?

In primo luogo, bisogna capire che il futuro, prima o poi, arriverà. In secondo luogo, ricordiamoci che quello che facciamo oggi ci aiuta ad avvicinarci sempre di più al traguardo di domani. Infine, è importante godersi appieno ogni momento della giornata.
Condividere

Non dimenticate che niente e nessuno potrà restituirvi il tempo perduto. A cosa serve pensare al domani se non vi siete ancora goduti il presente?

Guarda anche