10 strategie per migliorare la memoria e lo studio

23 marzo 2015 in Curiosità 527 Condivisi

Tutti noi nella vita abbiamo desiderato avere una memoria migliore, ad esempio per riuscire meglio nello studio o in ambito professionale oppure semplicemente per ricordare tutto quello che dobbiamo fare durante la giornata.

Per gli studenti la memoria è fondamentale per poter ottimizzare il tempo di studio ed ottenere i massimi risultati. Inoltre, una memoria allenata sarà molto utile nella vita lavorativa e soprattutto di questi tempi in cui è necessario sapersi continuamente rinnovare e reinventare.

Migliorare la memoria signfica migliorare il processo di recupero e di conservazione delle informazioni, per questo a seguire vi illustriamo dieci strategie per migliorare la memoria ed ottimizzare lo studio.

Le strategie qui presentate sono destinate a migliorare l’efficacia durante il processo di studio e sono il risultato di ricerche, libri e articoli sulla psicologia cognitiva.

#1: Focalizzate l’attenzione su quello che state facendo

L’attenzione è uno dei principali componenti della memoria. Affinché l’informazione possa passare dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine, è necessario focalizzare l’attenzione su questa informazione. Nel momento in cui dovete studiare o cercare di memorizzare qualcosa, è importante scegliere un ambiente senza distrazioni che vi permetta di concentrarvi.

Evitate le distrazioni e disattivate la modalità “multitasking”. 

#2: Pianificate delle sessioni di studio regolari e non riducetevi all’ultimo

Non si tratta di imparare la disciplina, ma di aiutare la vostra mente ad elaborare l’informazione in maniera adeguata. È stato dimostrato che gli studenti che studiano regolarmente ricordano molto di più il materiale di studio rispetto a quelli che portano a termine maratone di studio all’ultimo minuto relative allo stesso argomento.

Organizzate il vostro tempo ed evitate di ridurvi all’ultimo minuto.

 #3: Schematizzate ed organizzate le informazioni

I ricercatori hanno dimostrato che l’informazione si organizza nella memoria in gruppi relazionati tra loro. Di conseguenza, schematizzando ed organizzando il materiale di studio, raggruppando i concetti o facendo riassunti aiutandovi con gli appunti, sarà più facile per voi elaborare le informazioni e migliorare lo studio.

Semplificate, schematizzate, analizzate, fate mappe concettuali. Avete molti strumenti e tecnologie a disposizione per rendere più semplice e divertente lo studio.

#4: Ricorrete a tecniche mnemoniche per ricordare le informazioni

Le tecniche mnemoniche sono delle strategie impiegate per ricordare le informazioni e, solitamente, sono personali, cioè variano da persona a persona. Funzionano come una “chiave di accesso” che permette di associare una cosa concorde a quello che si deve ricordare. Alcune tecniche consistono nel formare una parola utilizzando le iniziali delle prime parole di una lista per ricordare tutti i punti o memorizzare una serie di immagini o vignette divertenti, oppure utilizzare una canzone, etc.

Elaborate sequenze di parole o parole simpatiche per ricordare: studiate in maniera positiva.

#5: Elaborate progressivamente quello che state studiando

Per ricordare l’informazione, è necessario codificare quello che state studiando nella memoria a lungo termine. In questo caso, una tecnica molto efficace consiste nell’approfondire progressivamente un concetto iniziando dalla definizione di un termine chiave, studiando poi questo termine e infine proseguire con una definizione più approfondita. Ripetere questo procedimento diverse volte favorisce il processo di memorizzazione.

Semplificate e aggiungete a poco a poco nuove informazioni, non cercate di memorizzare tutto in un colpo.

#6: Relazionate le informazioni nuove con quelle che già conoscete

Quando dovete studiare del materiale nuovo, pensate innanzitutto a come collegarlo a quello che già conoscete. Stabilendo delle relazioni tra le nuove idee e i ricordi già esistenti, riuscirete a ricordare le informazioni nuove molto meglio.

Pensare a quello che già conoscete vi aiuterà a dare maggior significato e senso alle informazioni nuove.

#7: Visualizzate i concetti per ricordare meglio

La visualizzazione è una delle tecniche più utilizzate e che garantisce risultati migliori. In questo caso, è importante focalizzare l’attenzione sulle immagini (foto, schemi, grafici), utilizzare colori e simboli, fare mappe concettuali, disegni personali, etc. Qualsiasi cosa riesca ad evocare il ricordo è valida.

Abbellire i vostri appunti vi aiuterà a visualizzare meglio l’informazione e ad avere del materiale di studio più allegro e positivo.

#8: Raccontate a qualcuno quello che avete imparato

I ricercatori ritengono che leggere a voce alta l’informazione migliora significativamente il processo di memorizzazione. Gli educatori e gli psicologi hanno scoperto che quando gli studenti insegnano nuovi concetti ai loro compagni migliorano anche la stessa comprensione e il ricordo che hanno di questi stessi concetti. Per approfittare dei vantaggi di questa tecnica, potete studiare con un compagno o chiedere a un vostro familiare o un amico di ascoltarvi.

Se non vi è possibile studiare con un familiare o un amico, immaginate di parlare con qualcuno o utilizzate fotografie, poster, bambole, insomma qualsiasi cosa vi aiuti e vi faccia sentire a vostro agio.

#9. Prestate particolare attenzione alle cose più difficili e ristrutturate l’informazione

I ricercatori hanno scoperto che l’ordine delle informazioni può giocare un ruolo importante nella memorizzazione. Una tecnica interessante consiste nel ristrutturare le informazioni, iniziando da ciò che è più semplice da ricordare e dedicando un po’ più di tempo a quello che risulta più difficile.

Spezzate le informazioni e trasformatele in qualcosa di più semplice da assimilare. Individuate ciò che vi risulta più difficile e dedicateci un po’ più di tempo.

# 10: Di tanto in tanto cambiate la vostra routine di studio

Introdurre delle novità nella vostra routine di studio aiuta a spezzare la monotonia e aumenta l’efficacia degli sforzi che fate, oltre a facilitare il recupero delle informazioni a lungo andare. In questo caso, è sufficiente cambiare l’ambiente di studio o apportare qualsiasi altra novità vi sembri interessante. Non è necessario fare dei cambiamenti radicali, ma solo trovare di tanto in tanto delle alternative.

Apportare qualche novità rende lo studio più interessante e vi permette di rilassare la mente facendo un piccolo sforzo di creatività.

Immagine per gentile concessione di Jean Louis Zimmermman.

Guarda anche