Evitare di educare bambini capricciosi senza creare traumi

6 giugno 2016 in Psicologia 24 Condivisi

Il celebre drammaturgo e romanziere britannico Oscar Wilde sosteneva che “il modo migliore per far sì che i bambini siano buoni, è renderli felici”. Questo significa che dobbiamo soddisfare tutte le loro richieste? Dobbiamo evitare a tutti i costi di creare loro dei traumi? No di certo, perché questo plasmerebbe bambini capricciosi, il che è molto lontano dalla felicità.

In questo articolo vi vogliamo dare alcuni consigli che potranno esservi utile per evitare che i vostri piccoli si trasformino in bambini capricciosi e tiranni. Non dimenticate che non c’è infanzia peggiore di quella piena di regali e di permessi che porteranno il bambino, o l’adolescente, ad una maturità frustrata e frustrante.

Prima di andare avanti, è importante sottolineare che i bambini capricciosi, con i loro “bisogni” costanti, non saranno più felici se i loro genitori daranno loro ciò che vogliono. Di fatto, questo atteggiamento rende quasi sempre i bambini incapaci di controllare il loro comportamento, tanto da ricorrere a qualsiasi mezzo pur di ottenere quello che desiderano. Sanno che basterà sempre insistere un po’ di più.

D’altra parte, un’educazione corretta fondata su un atteggiamento più riflessivo e che imponga limiti chiari non solo promuoverà una crescita più sana del bambino, ma eviterà che le sue relazioni con persone esterne al circolo familiare vengano danneggiate dai suoi comportamenti e dalle sue richieste egoiste. Infine, un’educazione di questo tipo renderà il bambino più sicuro di sé, più autosufficiente e consapevole delle sue reali necessità.

capricci2

Bambini capricciosi: come identificarli

Avete l’impressione che i vostri figli siano capricciosi, ma non riuscite a capire se è vero o meno? Ci sono diversi atteggiamenti e comportamenti molto chiari che caratterizzano i piccoli “tiranni” in fase di crescita, e che non vi sarà difficile identificare:

  • I bambini capricciosi non sono in grado di soddisfare i propri desideri. Sono così egocentrici che tutto gira intorno a loro, e non comprendono il vero valore di ciò che ricevono. Semplicemente lo vogliono subito, anche se in realtà non ottengono un vero piacere dal soddisfacimento del loro desiderio: una volta ottenuto ciò che volevano, vanno subito alla ricerca di un nuovo capriccio.
  • I bambini capricciosi fanno scenate su scenate, e non esitano a creare scompiglio quando non ottengono quello che vogliono. È la loro strategia per ottenere qualcosa, perché sanno che funziona sempre e che prima o poi cederete.
  • I bambini capricciosi non si prendono cura dei loro giochi, non danno valore alle persone e sono spesso disordinati e disattenti. Sono incapaci di concentrarsi e si stancano di tutto subito. Di solito sono anche molto indisciplinati.

Se avete notato alcuni di questi sintomi nei vostri bambini, o addirittura tutti, è meglio che vi mettiate all’opera quanto prima, perché vostro figlio è a rischio e, se il problema persiste, potrebbe anche diventare cronico e non ci sarà più via d’uscita.

capricci3

Come evitare traumi nei bambini

Prima di tutto, non dimenticate che il trauma è inevitabile nella vita. Per quanto lo desideriamo, non possiamo pretendere che i nostri bambini non soffrano mai, perché è impossibile. Tuttavia, è nelle nostre mani offrire loro una buona educazione, in modo che superino i problemi con sicurezza.

La poetessa spagnola Concpeción Arenal diceva che “salvo rare eccezioni, l’uomo criminale è stato un bambino sfortunato a cui sono mancate le carezze ed i buoni esempi”. Se pensate che soddisfacendo tutti i desideri di vostro figlio, gli stiate facendo un favore, sappiate che è un’idea del tutto errata.

Tuttavia, non è nemmeno giusto cercare il trauma gratuito o essere eccessivamente rigidi e severi con un bambino. Basta usare il buon senso ed essere sinceri, consapevoli dei diversi limiti che dobbiamo porre al bambino a seconda della fase di sviluppo:

  • I bambini capricciosi non sono consapevoli del fatto che il mondo esterno ha delle regole e dei limiti che devono essere rispettati. Nessun genitore può evitare che prima o poi i loro figli vengano a contatto con questa realtà. Quanto prima il bambino diventerà consapevole del fatto che le regole fanno parte della vita, più facilità avrà per comprenderle quando crescerà. Non si tratta di un trauma, ma dell’instaurare abitudini che facciano sentire il bambino sicuro.
  • Nei bambini più piccoli la distrazione può essere una buona strategia. Di sicuro conoscerete bene vostro figlio e sarete in grado di capire quando sta per mettersi a fare i capricci. Se siete in grado di distrarlo al momento giusto, eviterete ulteriori danni. Certo, questo metodo richiede una grande attenzione e osservazione costante.
  • I bambini devono capire che ci sono delle eccezioni. È normale che alcuni parenti siano più permissivi con loro, ma è compito dei genitori fargli capire che non è una regola, ma un’eccezione. Si tratta di situazioni occasionali che fanno parte del loro mondo, ma non della loro routine.
  • Non bisogna dimenticare che a volte i bambini capricciosi sono solo alla ricerca di maggiori attenzioni. Se il problema è questo, potrebbe diventare molto grave. Se volete davvero evitare che il vostro bambino venga segnato da una cattiva educazione, chiedevi sinceramente se gli state dedicando tutto il tempo e le cure di cui ha bisogno, perché per lui non c’è regalo più grande di qualche ora di gioco con i suoi genitori.

Evitare di crescere bambini capricciosi è un compito complicato e che richiede pazienza. I bambini sono mercanti costanti ed esperti, che, senz’altro, vi metteranno alla prova. I genitori, però, devono essere consapevoli del fatto che è necessario che interiorizzino le regole in modo graduale, visto che sono un fattore imprescindibile per la loro convivenza nella società.

Guarda anche