Come parlare di sesso agli adolescenti

1 giugno 2016 in Psicologia 0 Condivisi

Parlare di sesso ad un adolescente è un tema delicato, ma necessario. Per gli educatori, in particolare i genitori, può risultare terrificante. Tuttavia, ciò che davvero risulta inquietante è non conoscere la fonte e le condizioni in cui un giovane riceve questo tipo di informazione.

Sebbene possa risultare difficile, la sessualità è un argomento del quale bisogna parlare. Gli adolescenti vogliono saperne di più riguardo al sesso, ma la maggior parte di loro si sente spesso in imbarazzo a parlarne con gli adulti, in particolar modo con i propri genitori ed insegnanti. Affrontare la questione nel modo corretto presenta molti vantaggi per tutti.

Parlare di sesso agli adolescenti ne favorisce la presa di coscienza riguardo ai rischi fisici ed emotivi, facendo in modo che abbiano una base dalla quale iniziare l’esplorazione della propria sessualità.
Condividere

Sentirsi a proprio agio a parlare di sesso

Parlare di sesso non dovrebbe essere un argomento imbarazzante. Anche se in principio può risultare difficile, tale imbarazzo, poi, dovrebbe sparire. I giovani presentano dubbi, ricevono informazioni contraddittorie e si trovano esposti a una moltitudine di esperienze. In realtà, gli adolescenti desiderano avere qualcuno con cui parlare apertamente di sesso.

Se i giovani si abituano a discorrere con gli adulti circa la loro sessualità, saranno poi capaci di farlo anche con i loro partner riguardo a ciò che apprezzano e quello che invece non desiderano. In altre parole, agevolerà loro la comunicazione, ne rafforzerà l’autostima e li renderà meno vulnerabili.

Madre-che-parla-con-figlia

D’altra parte, parlare di sesso è un modo per eliminare dei tabù, stimolando una sana e onesta sessualità. Permette anche di trasmettere i valori familiari a partire da una prospettiva basata su una comprensione ed un’assimilazione coscienti, non invece da un obbligo imposto con la paura e il castigo.

Indicazioni per parlare di sesso ad un adolescente

Sebbene ogni caso abbia le sue particolarità, i seguenti consigli vi aiuteranno a parlare di sesso con un adolescente. Tenete a mente che in questa fase i giovani presentano inquietudini e necessità. Sia la proibizione sia l’occultamento o la minaccia sono per loro un incentivo, conviene, quindi, adottare un punto di vista aperto al dialogo.

Inizio della conversazione

Fatevi avanti e iniziate voi la conversazione sul sesso. Magari all’inizio l’adolescente si sente in imbarazzo, specialmente se è vostro figlio o nipote oppure se siete il suo educatore. Tuttavia, giocare d’anticipo vi darà l’opportunità di mostrargli che siete disposti a parlare con lui riguardo a ciò che lo preoccupa.

Di solito iniziare una conversazione sul tema della sessualità non è semplice. Per agevolare le cose, potete far scaturire la conversazione da una notizia o da qualche libro. Potete anche stimolare la situazione con la visione di un video o di un film.

Condividere letture e film è un buon modo di anticipare le domande di un adolescente e facilita il dialogo su temi tanto delicati.
Condividere

Il sesso non è questione di numeri

Il sesso non è questione di numeri: questa è una delle prime indicazioni che dovreste trasmettere a un adolescente. Fenomeni come quello di Tinder o dei portali di appuntamenti distorcono la visione dei ragazzi in merito a sessualità e relazioni, per non parlare della quantità di video e pubblicazioni che hanno a portata di mano.

Gli adolescenti devono sapere che il successo nei rapporti sessuali non risiede nella quantità di persone con cui si sta, ma si tratta di una cosa molto più profonda. In termini di sesso, infatti, la quantità è solitamente un fattore di ansia per gli adolescenti.

Un modo per far perder di valore a questo gioco dei numeri è parlare con il ragazzo della quantità di malattie trasmissibili sessualmente contratte dalle persone che gli altri “ammirano” tanto, così come delle gravidanze indesiderate, delle esperienze spiacevoli, ecc.

Mostrate come usare il preservativo

Una volta intavolata la discussione sul sesso, spiegare ad un adolescente tutti gli aspetti positivi dell’indossare il preservativo durante l’atto sessuale diviene la parte più facile. Ciò che può risultare un po’ più imbarazzante è mettergliene uno fra le mani e spiegargli come si usa.

Tuttavia, se volete che utilizzi i preservativi, dovete fornirgliene e spiegargli come si usano, affinché si senta sicuro e ne faccia ricorso. Molti possono pensare che questa sia un modo di incentivare il sesso adolescenziale, ma non è così.

Mostrare l’utilizzo del preservativo a un adolescente gli dà l’opportunità di pensare a tutti i rischi che si corrono e all’importanza di fare le cose in maniera coscienziosa.
Condividere

Preservativo

Spiegate che “no” è una parola potente

Esplorare la propria sessualità è una cosa naturale, ma nessuno è obbligato a farlo contro la propria volontà. Spiegate che non esiste alcun obbligo di soddisfare l’altra persona a causa della paura: ognuno ha il diritto di decidere da sé. Imparare che “no” è una parola potente mostrerà all’adolescente che deve rispettare anche i desideri dell’altra persona e che qualsiasi rapporto sessuale deve basarsi sul rispetto reciproco.

Rispondete ad ogni suo dubbio

Quando parlate con un adolescente riguardo al sesso, dovete evitare i tabù e le parole politicamente corrette. Se ha qualche dubbio, rispondetegli senza cadere nei dogmatismi, fatelo in modo aperto e sincero, senza giudicare.

Non giudicate mai un adolescente per i suoi timori relativi alla sessualità, indipendentemente da quali essi siano.
Condividere

In questo modo, riuscirete a diventare il suo referente. Inevitabilmente cercherà maggiori informazioni ed esplorerà per conto proprio, ma almeno gli darete l’opportunità di avere qualcuno con cui parlare qualora si manifestassero dubbi e paure.

Guarda anche