Falsi amici: 7 tipi da riconoscere

23 gennaio 2018 in Curiosità 2571 Condivisi
Falsi amici con maschere da animali

I falsi amici sono come la faccia nascosta della luna. All’inizio ci abbagliano con il loro fascino e le loro gentili attenzioni, ma a poco a poco intuiamo questa altra faccia nella quale abitano un carattere interessato e una affettività sterile e desolata che, senza accorgercene, ci mina. Sono profili che dobbiamo saper riconoscere il prima possibile, soprattutto per la nostra salute emotiva.

Si dice che l’amicizia è il miglior ingrediente della vita. Lo è anche l’amore, non c’è dubbio, ma un buon amico talvolta supera i vincoli delle relazioni affettive e familiari. Il tessuto filato a base di complicità, esperienze comuni e intensa fiducia ci apporta una fonte di energia eterna e, soprattutto, qualità di vita.

Tuttavia, ogni tanto è inevitabile imbattersi in uno di quegli esemplari così comuni nei nostri contesti sociali, dove l’interesse e l’egoismo vengono camuffati sotto il rivestimento dell’amicizia più luminosa. E cadiamo nella loro trappola, certo che ci cadiamo, perché nella nostra innocenza naturale non mettiamo nemmeno per un momento in dubbio che l’obiettivo cardine di ogni amicizia sia apportare felicità, sostegno e benessere 

Finché alla fine non accade, si presentano le delusioni, le piccole bugie, il disprezzo continuo e le manipolazioni più subdole. Lo vogliamo o no, ci troviamo davanti a uno di quei falsi amici che non abbiamo visto arrivare, ma che dobbiamo far andare via il prima possibile per la nostra salute e dignità.  

Tipi di falsi amici

Ragazzo con doppia faccia

1. Alpinista sociale

Uno dei primi falsi amici che incontriamo precocemente nella nostra vita è il cosiddetto “alpinista sociale”. Li incontriamo alle medie, alle superiori, all’università e, ovvio, al lavoro.

Sono quelle persone che instaurano legami di amicizia con un unico fine: ascendere nella scala sociale. In un contesto accademico cercano di avvicinarsi agli alunni più popolari o con i voti più alti. Al lavoro non esitano a umiliare e manipolare a destra e a manca per fare carriera.

2. L’amico presente nei momenti positivi e invisibile in quelli negativi

A molti di noi questo tipo di falso amico risulterà senz’altro familiare. Parliamo di persone sempre vicine durante le giornate di calma e benessere, che si uniscono a qualsiasi programma, festa, gita o proposta dell’ultimo minuto. Tuttavia, quando si presenta un problema o una situazione dove gradiremmo il loro sostegno e interessamento, spariscono come il vento quando chiude una finestra…  

3. Quello che cerca errori e giudica

L’amicizia più sana è quella che infonde benessere in ogni momento. Ci fa stare bene, siamo certi che non verremo giudicati né criticati e che trascorrendo alcune ore con quell’amico staremo meglio di prima.

Questo non succede con i falsi amici; con loro è comune tornare a casa con uno stato d’animo di gran lunga peggiore. Una tipologia di falsi amici che abbonda è quella che ha come hobby cercare errori, sottolineare ogni sbaglio commesso (o no) e giudicare un giorno sì e l’altro pure. Questa dinamica causa un considerevole logorio emotivo.

Donna con piume sul viso

4. Quello che prova invidia in modo celato o diretto

“È che tu fai tutto bene”, “Tu non sei sfortunato come me”, “Hai sempre molta fortuna”…Queste e altre frasi vengono ripetute dai falsi amici che dentro di sé ci invidiano.

Hanno una bassa autostima, la quale li avvicina a queste interazioni poco sane da entrambe le parti.

5. Quello che ti augura che ti vada tutto bene, ma non meglio di lui/lei

Questa caratteristica è curiosa e comune al contempo. Si manifesta nel seguente modo: siamo circondati da persone che ci incitano a superarci, a raggiungere obiettivi, ma quando succede, invece di essere felici per noi, si allontanano o si dimostrano infastidite.

Queste situazioni celano ancora una volta una bassa autostima. Questi falsi amici si sentiranno a loro agio con noi solo se non li superiamo. Qualsiasi barlume di successo o superamento, invece, li fa stare male, li fa sprofondare nella contraddizione e nel disagio.

6. Il rivale mascherato da “miglior amico”

Se comprate un cellulare, non abbiate dubbi, uno dei vostri amici cercherà di comprarne uno migliore. Se vi iscrivete in palestra, attenzione, lo farà anche lui per superare i vostri record. Il suo obiettivo: essere migliore in qualsiasi cosa facciate, in qualsiasi proposito che vi prefiggete o in qualsiasi successo che ottenete.

Questi falsi amici agiscono come nostra nemesi, quell’ombra persecutrice e vendicativa che cercherà di essere migliore di noi in qualsiasi ambito della nostra vita.

Immagine di donna frammentata

7. Quello che manipola

L’amico manipolatore è quell’individuo discreto, ma implacabile, che quasi senza accorgercene ci attacca i fili di una marionetta per maneggiarci a suo piacimento per diverso tempo. Si avvalerà del vittimismo a volte, altre del ricatto emotivo e altre ancora dell’inganno e di infinite strategie machiavelliche per tenerci sotto controllo e ottenere, così, quello che desidera in ogni momento.

Il tempo che concederemo al manipolatore dipenderà dall’affetto che proviamo, se è un amico di sempre, un amico dell’infanzia con cui abbiamo condiviso tanto… Come dare fine a un vincolo emotivo che ci ha accompagnati per così tanti anni? Può essere difficile, ma poche cose sono distruttive come farsi trascinare dall’influenza di una persona che, in realtà, non ci ama o vuole ferirci.
Condividere

Per concludere, come abbiamo potuto intuire, ci sono molti tipi di falsi amici: quello che critica, che tradisce, che pettegola…potremmo descrive molteplici tipologie, ma la cosa più importante è riconoscerli, saperli gestire.  

A volte non bisogna per forza spezzare il legame. Talvolta basta chiarire le cose, mettere dei limiti e, perché no, favorire la crescita personale e l’autostima di quell’amico affinché sia capace di creare relazioni più sane.

Guarda anche