Farà parte della mia vita chi mi dimostrerà di farmi bene

· 26 marzo 2016

Devono far parte della mia vita coloro che aggiungono e donano qualcosa alla persona che sono e che hanno l’intenzione di farmi del bene”. Questo è uno dei messaggi che dobbiamo trasmettere quando ci sentiamo delusi.

Nei nostri rapporti, non è tutto rose e fiori e, a volte, i conflitti che abbiamo con gli altri ci fanno male e ci schiacciano. Questo aspetto è perfettamente normale, per lo meno se poi riusciamo a risolvere la situazione nel modo giusto.

Nonostante ciò, a volte la mancanza di reciprocità, le cattive azioni e la negatività ci fanno domandare se, forse, dovremmo prendere decisioni diverse e imboccare strade diverse.

R15

Il duro momento della separazione

Alcune separazioni sono fondamentali per la nostra crescita personale. Nonostante ciò, dire addio è molto difficile e lo è ancora di più quando, in quell’addio, dobbiamo abbandonare una parte importante della nostra esistenza.

In questo senso, quando lasciamo andare e prendiamo la decisione di mettere un punto finale, dobbiamo prima ringraziare per tutto quello che abbiamo imparato e dimenticato continuando a girare intorno a qualcosa che non ci ha fatto bene. Un altro modo di dare un senso diverso alle separazioni è capire che tutto, ma proprio tutto, ci fa imparare e ci mostra qualcosa che, prima, non vedevamo.

“La vita è potenzialmente significativa fino all’ultimo momento, fino all’ultimo respiro, poiché possiamo trarre un insegnamento anche dalla sofferenza”

-Viktor Frankl-

cuore

Quando il “NO” dell’amore ci fa male

Non essere amati provoca in noi due gravi ferite: quella dell’abbandono e quella dell’umiliazione. La seconda è più facile da riconoscere, perché implica far uscire la sofferenza alla luce del sole e rendere nostro quello che consideriamo un fallimento, ma che in realtà ci rende umani.

Il fatto che una persona per la quale ci sforzavamo di collezionare ragioni e di creare storie meravigliose, non ci faccia del bene e non ci ami, apre delle ferite profonde nelle nostre emozioni.

Questo ci disorienta e poi, per un po’, sentiamo solo l’eco di un rullo di tamburi frustrante e al quale non sappiamo mettere fine, perché non capiamo da dove viene né come comunicare con esso.

Per quanto amiamo noi stessi, per quanto ci conosciamo e per quanto siano determinanti le nostre decisioni, scegliere di dire addio è sempre terribilmente doloroso.

ferita

Si deve sempre capire quando una fase della vita giunge alla fine. Se insistiamo a rimanere più a lungo del necessario, perdiamo la felicità e il significato di ciò che ci aspetta. Chiudere i cicli, chiudere le porte, chiudere i capitoli– comunque lo vogliamo chiamare.

Quello che importa è chiudere e lasciare nel passato il momento di vita che abbiamo finito.

Non possiamo vivere nel presente avendo nostalgia del passato. Non possiamo neanche chiederci perché. Quel che è stato, è stato, e bisogna lasciarlo andare, bisogna staccarsene. Non possiamo essere bambini eterni né adolescenti tardivi né impiegati d’ufficio inesistenti né avere vincoli con chi non vuole essere vincolato a noi.

I fatti passano e bisogna lasciarli andare!

Paulo Coelho

Dopo un addio non siamo più gli stessi

Negli addii c’è sempre qualcosa che ci rompe dentro, che graffia la nostra felicità, le nostre speranze e i nostri sentimenti. Questa parte non sarà mai più la stessa, non si ricostruirà e non sorgerà più ogni mattina insieme a noi.

Questo ci fa provare nostalgia e una profonda tristezza, fa nascere fantasie su ciò che sarebbe potuto essere e che invece non è stato, così come una paura profonda dell’addio che ci spinge ad afferrarci all’impossibile.

ferite

In fondo, chiudere le porte della nostra vita a qualcuno implica dolore e in un processo simile si soffre. Tuttavia, questi addii sono necessari per ritrovare noi stessi e per riposizionare il nostro affetto e la nostra essenza emotiva.

Le persone cambiano e con loro cambiano anche le relazioni che esistono al mondo. Ciò accade anche se ci impegniamo al massimo affinché non succeda. Nonostante ciò, dire addio ai rapporti che non ci fanno bene e per i quali non c’è soluzione, è un vero e proprio salvagente.

Quando ci rendiamo conto che qualcosa non va come dovrebbe e che, senza motivo, i sentimenti positivi brillano quando siamo lontani, è importante ripetersi che abbiamo la possibilità di scegliere chi vogliamo avere nella nostra vita e chi, invece, deve uscirne.