Farsi valere, come riuscirci?

Tutti vorremmo essere rispettati, apprezzati e ricevere un certo riconoscimento da parte degli altri. A volte, però, sembra molto difficile, quasi impossibile.
Farsi valere, come riuscirci?

Ultimo aggiornamento: 20 aprile, 2021

I rapporti sociali influenzano enormemente il nostro benessere. Ci rapportiamo ogni giorno con amici, parenti, capi, colleghi di lavoro, sconosciuti… e tutte queste interazioni influenzano il nostro umore. Ecco perché chi fatica a farsi valere ne risente in termini di autostima, con conseguente sofferenza -anziché gratificazione- dai suoi rapporti sociali.

In generale, tutti dovremmo essere rispettosi, dimostrare affetto ed empatia verso chi ci circonda. Nessuno merita di essere sminuito, ignorato o ferito.

Eppure, non c"è dubbio sul fatto che il nostro atteggiamento influisca sul trattamento che riceviamo dagli altri. È dunque nostra responsabilità proteggere noi stessi da commenti o azioni altrui potenzialmente nocivi. Ma come possiamo difendere quei confini che nessuno dovrebbe oltrepassare?

Due atteggiamenti sbagliati

Sono due gli atteggiamenti che di solito si adottano per farsi valere, ma che non danno i risultati attesi. Il primo consiste in un atteggiamento aggressivo e scortese, che confonde il rispetto con la paura.

Trattare gli altri in questo modo forse evita che qualcuno si approfitti di noi, ma alla fine causa conflitti e malessere a entrambe le parti coinvolte nel rapporto.

D"altra parte, c"è chi prova ad aumentare il proprio indice di gradimento agli occhi altrui cercando di compiacere i desideri e le richieste.

Di certo le persone altruiste e disposte ad aiutare sono apprezzate positivo, ma c"è una notevole differenza tra dare perché si vuole e dare per non sentirsi rifiutati. Nel secondo caso il rischio è che gli altri non ci apprezzino per chi siamo, ma per ciò che abbiamo loro da offrire.

Consigli per farsi valere

Se nessuno dei due atteggiamenti va bene, come farsi apprezzare dagli altri? Nelle prossime righe vi daremo alcuni utili consigli.

Avere fiducia in se stessi

È difficile farsi valere se noi per primi non siamo coscienti del nostro valore. La bassa autostima e l"insicurezza portano spesso a permettere agli altri di trattarci male o ci inducono a compiacerli continuamente.

Una maggiore autostima ci permette di avere polso nei rapporti sociali, inoltre si riflette su un linguaggio non verbale più adeguato (ad esempio, con una postura più eretta, un tono di voce più alto o un migliore contatto visivo).

Stabilire dei limiti

Anche se l"ideale sarebbe essere trattati sempre con rispetto e affetto, in realtà siamo noi stessi a mostrare agli altri come dovrebbero trattarci. Ecco perché è fondamentale stabilire dei limiti e assicurarsi che vengano rispettati.

Per esempio, potreste ritenere inaccettabile che qualcuno alzi la voce con voi o faccia commenti sgradevoli o di scherno nei vostri confronti.

In quel caso, dovete comunicarlo in modo assertivo e prendere le distanze dal rapporto, se necessario, in modo da non permettere che si verifichino comportamenti simili.

Imparare a valorizzarsi

Se volete che gli altri vi apprezzino e vi rispettino, dovete iniziare a farlo voi per primi. Questo significa dare la priorità a voi stessi, prendervi cura di voi e rispettarvi tutti i giorni.

Se vi considerate preziosi, offrirete a voi stessi l"occasione di vivere rapporti sociali di qualità, buone abitudini e una sana routine; selezionerete meglio le informazioni da “consumare" e le attività in cui investire il vostro tempo.

Quando diventerete la vostra priorità, gli altri lo percepiranno e molto probabilmente i vostri rapporti inizieranno a rispecchiare l"idea che avete di voi stessi.

In questo modo, solo chi vi tratta con altrettanto rispetto e considerazione rimarrà nella vostra vita.

Che rapporto c"è tra farsi valere e stare bene?

In un primo momento potrebbe sembrare che il punto sia che gli altri non ci accettano e non ci danno il giusto riconoscimento, tanto da apportarci felicità e benessere. Eppure, è l"esatto contrario.

Il valore proviene sempre da dentro e si riflette sul mondo esterno; non viceversa. Ecco perché è importante iniziare a stare bene con se stessi, a darsi il giusto valore e a rinsaldare il concetto di sè.

A partire da questa base, il proprio atteggiamento cambierà automaticamente e saranno questi cambiamenti a trasformare i rapporti con gli altri. Iniziate a lavorare per voi stessi.

Potrebbe interessarti ...
I comportamenti di una persona che si sottovaluta
La Mente è MeravigliosaRead it in La Mente è Meravigliosa
I comportamenti di una persona che si sottovaluta

Alcuni comportamenti tipici di una persona che si sottovaluta



  • Grant, A. (2013). In the company of givers and takers. Harvard Business Review91(4), 90-97.
  • Pereira, M. L. N. (2008). Relaciones interpersonales adecuadas mediante una comunicación y conducta asertivas/Adequate human relationships through an assertive conducts and communication. Actualidades investigativas en educación8(1).