Felici al lavoro: come riuscirci?

· 26 settembre 2018

La maggior parte di noi passa gran parte del suo tempo a lavorare. Di conseguenza, sentirci bene e felici al lavoro deve essere una priorità. Quanto meno se non vogliamo che il malessere ci invada e finisca col ripercuotersi su altri aspetti della nostra vita.

Anche se può sembrare complicato, essere felici al lavoro è possibile. Per farlo, è opportuno includere nella nostra routine una serie di abitudini specifiche, oltre ad adottare una diversa prospettiva in merito ad alcune situazioni. Il punto di partenza, è essere soddisfatti dell’attività lavorativa che si svolge. Al contrario, difficilmente riusciremo a trovare in essa la felicità.

Il primo passo verso la felicità sul posto di lavoro consiste nel riconoscere i fattori e gli aspetti che ci danno fastidio. Molti autori, come Srikumar Rao, si sono interessati sull’argomento convergendo tutti sul fatto che il primo passo deve essere l’identificazione di ciò che dà fastidio.

Allo stesso modo, Srikumar Rao pone l’attenzione sull’importanza di un atteggiamento positivo. Lo scrittore indiano sostiene che tutto quello di cui un lavoratore ha bisogno per essere felice è una nuova prospettiva, abbandonare il pessimismo. Vediamo come riuscirci.

Come essere felici al lavoro

1- Dare valore al proprio lavoro

Il primo approccio per essere felici al lavoro è dare valore a ciò che si fa. La nostra performance lavorativa è importante, anche quando pensiamo che non sia così. La maggior parte delle volte, di fatto, stare bene dipende più dalla prospettiva adottata che dalle circostanze in sé.

Uomo che ha trovato la felicità al lavoro

Secondo uno studio, inoltre, le persone che affrontano la giornata di buon umore hanno performance migliori. Se date valore a ciò che fate e lo fate con energia, sarà più facile essere felici.

Allo stesso modo, però, è importante sapersi porre dei limiti e smettere, quando è giusto, di interrompere l’attività svolta. Soprattutto se mette a repentaglio la propria salute emotiva.

2- Connettersi con se stessi

Connettersi con se stessi e con il proprio silenzio interiore è una delle chiavi per essere felici al lavoro. Facendolo, ci si libera di paure e preoccupazioni inutili che provocano solo malessere. Inoltre, permetterà di essere davvero sei stessi e di mostrarsi agli altri per come si è, liberi dalle aspettative.

Per meglio adattarsi al proprio gruppo di lavoro, non bisogna cambiare il proprio modo di fare, per quanto questo possa differire da quello degli altri. Il segreto è essere se stessi. Nascondendo chi siamo, finiremo per sentirci fuori luogo. Dobbiamo avere fiducia in noi stessi fin dal primo giorno, dato che sarà questo l’unico modo di mostrare le nostre capacità e offrire il 100% del nostro potenziale.

“C’è gioia nel lavoro. Non c’è felicità se non nella realizzazione che abbiamo realizzato qualcosa.”

-Henry Ford-

3- Porsi degli obiettivi per permettervi di commettere errori

Una delle principali cause dello stress lavorativo e dell’infelicità in ambito lavorativo è senza alcun dubbio l’incapacità di raggiungere gli obiettivi prefissi. Molti lavoratori cercano di raggiungere più obiettivi di quelli che possono conseguire davvero, finendo a poco a poco con l’essere assaliti da frustrazione e delusione.

Se questo accade, il consiglio è di creare un sistema di organizzazione e pianificazione. Vi permetterà di valutare le vostre capacità nel raggiungimento dell’impegno stabilito. Allo stesso modo, tenete presente che ci saranno momenti nei quali questo sistema non potrà esservi d’aiuto. Se il vostro carico di lavoro eccede le vostre possibilità, sarà necessario chiedere supporto e risorse ai vostri superiori.

4- Creare un ambiente di fiducia e connessione con gli altri

Uno degli elementi chiave per essere felici al lavoro è una forte rete sociale. Cercate quindi di costruire un ambiente di fiducia e connessione con i vostri colleghi. Secondo alcuni studi, infatti, le amicizie sul posto di lavoro sono importanti perché possono aumentare fino al 50% i livelli di felicità.

Colleghi felici in ambiente di lavoro

In quest’ottica, non abbiate paura di essere i primi a intavolare una conversazione. In generale, anche le altre persone vogliono fare conoscenza. I vostri sforzi saranno ricompensati nella maggior parte dei casi.

Essere felici al lavoro vi farà stare meglio e inciderà in modo positivo sui vostri livelli di produttività.