Frasi di Audrey Hepburn da cui farsi ispirare

28 dicembre 2017 in Psicologia 1490 Condivisi
Frasi di Audrey Hepburn

Le frasi di Audrey Hepburn ci dimostrano che non era solo una Cenerentola a Parigi. Sprigionano una filosofia di vita basata sulla semplicità, sul valore dell’autostima, sulla forza della donna e, soprattutto, sulla preoccupazione costante per l’essere umano e i più deboli. Di fatto, non possiamo dimenticare il grande impegno umanitario che segnò gran parte degli ultimi anni di vita dell’attrice.

Al giorno d’oggi nessuno può negare che Audrey Hepburn sia stata una delle icone più impressionanti della storia del cinema. Il suo nome continua a essere un costante riferimento per il mondo dell’arte e della moda. Il suo stile non smette di essere imitato e i suoi film sono, agli occhi della maggioranza, meravigliosi tributi a un’epoca quasi dorata, destinata a farci sognare in un modo indefinito.

“Chi non crede nei miracoli non è realista”
-Audrey Hepburn-

La ricorderemo in “Sabrina”, in “Colazione da Tiffany”, in “My Fair Lady” o in “Due per la strada”, tuttavia non tutti sanno che, prima di questa carriera luminosa nel mondo della celluloide, Audrey Hepburn visse sulla sua stessa pelle avversità molto profonde. Nel libro “udrey Hepburn, an intimate portrait di Diana Maychick viene fatto il resoconto dei suoi anni nei Paesi Bassi durante l’occupazione tedesca, una testimonianza che ci invita senz’altro a comprendere meglio la personalità della sua protagonista.

Fra il 1939 e il 1945, la Hepburn e la sua famiglia patirono la fame nera. I suoi zii e i due suoi fratellastri furono portati nei campi di concentramento e furono testimoni di molteplici esecuzioni per le strade. La sua salute ne risentì gravemente in quell’epoca e andò incontro a una grave denutrizione e un’anemia acuta, oltre ad avere problemi respiratori che segnarono per sempre il suo corpo.

L’arrivo degli alleati e delle Nazioni Unite nei Paesi Bassi determinarono non solo la sua salvezza, ma anche un fatto che le avrebbe cambiato la vita. Un’impronta che avrebbe definito la sua indole, la sua umiltà e il suo interesse e impegno costanti nell’aiutare i più bisognosi. Queste sono alcune delle frasi di Audrey Hepburn che contengono l’essenza di maggiore ispirazione della sua personalità…

Audrey Heburn attività umanitaria

7 frasi di Audrey Hepburn

1. “Solo la gente semplice conosce l’amore. La gente complicata cerca talmente tanto di impressionare che esaurisce subito la pazienza.”

Una delle virtù tipiche di questa attrice attrice fu la semplicità. Oltre al glamour, al mondo sofisticato che la circondava, il suo volto, il suo atteggiamento e i suoi messaggi contenevano quest’essenza, umile e sempre contagiosa che tanto la caratterizzava e che, a sua volta, difendeva.

La gente semplice è, in fine dei conti, la più sensata, quella che non comprende o conosce l’orgoglio né l’invidia e sa distaccarsi dal superfluo per dare priorità a ciò che conta di più: l’amore, il rispetto, la cura del prossimo…

2. “La mia vita non si basa su formule e teorie, ma sul senso comune.”

Cosa intendiamo oggi con l’espressione senso comune? È un termine che a volte usiamo alla leggera, senza approfondirlo troppo.

Senso comune non è altro che l’insieme di conoscenze e credenze con chiari denominatori comuni: essere prudenti, equilibrati e logici. Fa riferimento anche al sapere interiore che una persona sviluppa attraverso la propria esperienza e mediante il quale riesce a comprendere che è sempre la cosa più giusta.

3. “Nel diventare più maturo, scoprirai che hai due mani. Una per aiutare te stesso, l’altra per aiutare gli altri.”

Questa è un’altra delle frasi di Audrey Hepburn più conosciute.

Dalle sue biografie si scopre che, pur essendosi stata sempre coinvolta in impegni umanitari, non ha mai perso di vista la propria crescita personale.

Se gli anni della sua infanzia e adolescenza non furono facili a causa della guerra e della fame, non fu semplice nemmeno sopravvivere alla voragine del mondo del cinema. Aveva molto chiara la necessità di un punto di riferimento: se stessa. Ecco perché cercò sempre di tenere i piedi ben piantati a terra e una mano sul cuore.

Audrey Hepburn con il suo cane

4. “Sono nata con un enorme bisogno d’affetto, e un terribile bisogno di darne.”

Persino i più forti cadono, lo sappiamo… e Audrey Hepburn non riuscì a evitare in più di un’occasione la visita della depressione. Fu una nemica sempre vicina, un’ombra carica di ricordi, di necessità e di contraddizioni.

La necessità di essere amata e di offrire allo stesso tempo il suo cuore e il suo affetto agli altri le causò più di una delusione. Tuttavia, gran parte di questi vuoti vennero colmati in età matura e soprattutto quando iniziò a dedicarsi all’attività umanitaria.

5. “Per avere degli occhi belli, cerca la bontà negli altri; per delle labbra belle, pronuncia solo parole gentili; per una figura snella, dividi il tuo cibo con le persone affamate; per dei capelli belli lascia che un bambino vi passi le sue dita una volta al giorno; e per l’atteggiamento, cammina con la consapevolezza che non sei mai sola.”

Nelle frasi di Audrey Hepburn viene spesso ribadita un’idea, un concetto importante: la bellezza fisica perde di valore senza le qualità emotive e psicologiche tipiche delle persone più nobili, quelle che sanno praticare la bontà e il rispetto altrui, oltre alla sempre imprescindibile cura di se stessi.

6. “Si possono capire più cose di una persona da quello che dice degli altri piuttosto che da quello che gli altri dicono di lei.”

Questa è un’altra delle frasi di Audrey Hepburn che non passerà mai di moda. In qualsiasi contesto e ambiente, ci troveremo sempre in presenza dell’atteggiamento collettivo dello “spettegolare”, del “correre a chiacchierare” o dello “scoppiettante vociferare”. Persone che parlano senza sapere, che esprimono un’opinione senza cognizione di causa e criticano fino all’esasperazione.

Queste pratiche definiscono prima di tutto chi le mette in atto. Badate bene a questa gente.

7. “Molto spesso ho bisogno di stare sola. Sono felice se dal sabato al lunedì sto da sola nel mio appartamento. È così che mi rimetto in sesto.”

La solitudine occasionale, che la persona stessa sceglie, controlla e gestisce è salutare e ci permette di riprenderci dai problemi e dalle pressioni della vita.

Anche Audrey Hepburn lo sapeva. Nonostante la vicinanza dei suoi cari sia sempre stata imprescindibile per lei, comprendeva l’importanza degli spazi personali, di quegli angoli privati nei quali ritrovare se stessa.

Audrey Hepburn vacanze romane

Per concludere, siamo certi che i lettori si saranno rivisti in queste frasi di Audrey Hepburn. Non vi è dubbio che questa luce che ha lasciato al mondo del cinema sia andata oltre gli schermi per ispirare numerose generazioni. È stata una donna gentile, amante del buon umore, delle cose semplici che danno senso all’esistenza. Una donna che ha voluto lasciare il segno anche presso l’UNICEF e che ci è riuscita.

Guarda anche