Gestione di un gruppo di lavoro: 7 punti chiave

7 punti chiave (più uno) per ottimizzare le prestazioni di un gruppo di lavoro e renderlo efficiente e proattivo.
Gestione di un gruppo di lavoro: 7 punti chiave

Ultimo aggiornamento: 07 giugno, 2021

La gestione di un gruppo di lavoro richiede una speciale sensibilità, un sapere che è frutto della conoscenza e dell’esperienza. Parliamo di un ruolo essenziale per il funzionamento del gruppo, affinché i risultati dell’impegno collettivo siano maggiori della somma delle individualità.

In altre parole, conoscere le strategie per la gestione dei gruppi di lavoro permette di raggiungere molti obiettivi. È una competenza molto richiesta dalle aziende per le posizioni di maggiore responsabilità, ruoli in cui le sfide sono rappresentate soprattutto dal fattore umano.

La gestione del team nell’era della conoscenza e della comunicazione

Viviamo nell’era della conoscenza e della comunicazione. Cosa significa? Che il mondo sta cambiando a grande velocità; quindi, per sopravvivere in qualunque ambiente, il singolo o il gruppo devono mettere in moto cambiamenti o trasformazioni intuitivi o automatizzati. Il tempo per la riflessione si riduce; è l’ambiente stesso che richiede riposte rapide.

D’altra parte, sia nelle dinamiche di gruppo che in altri campi, si osserva che la conoscenza acquista valore e genera altra conoscenza se viene applicata. Abbiamo così scoperto che gran parte del potere di un team risiede nel modo in cui è organizzato.

La spinta di ogni persona che entra a far parte di una squadra avvicina l’organizzazione agli obiettivi prefissati, in un quadro di responsabilità congiunta. Potrebbe sembrare strano, ma non lo è.

Il contributo individuale all’interno di un’azienda dà carattere al gruppo. Una forza che si tradurrà nel raggiungimento degli obiettivi, a vantaggio dell’ambiente lavorativo.

Gestione di un gruppo di lavoro, omini disegnati con il gesso salgono una scala tenendosi per mano.

Strategie per una efficiente gestione dei gruppi di lavoro

La gestione di un gruppo di lavoro passa, prima di tutto, dal coinvolgimento delle persone a cui sono state affidate maggiori responsabilità. Un’attribuzione che può essere determinata dalla conoscenza e dall’esperienza, ma anche da altre variabili come il carisma.

D’altronde, è vero che un gruppo può portare a termine i suoi progetti anche senza una buona gestione delle risorse e del gruppo stesso, ma sarà molto più difficile.

Uno degli elementi centrali del team sarà, quindi, il leader. La sua conoscenza del settore, l’esperienza e la preparazione sono fondamentali per lo sviluppo degli incarichi e il raggiungimento degli obiettivi. Il suo intervento deve essere efficace, in grado di dare giusta priorità alle abilità sociali e alla definizione degli obiettivi.

Al tempo stesso, svolge un altro ruolo fondamentale: deve ottenere l’impegno di tutto il gruppo di lavoro. Se ogni persona coinvolta nel progetto si riuscirà a identificare con gli obiettivi, sarà più facile raggiungerli. A questo scopo il leader deve prendere in considerazione una serie di punti chiave.

Punti chiave nella gestione di un gruppo di lavoro

A questo punto è il momento di vedere quali sono i punti chiavi che possono aiutare a gestire un team. Il gruppo di lavoro, qualunque sia, riuscirà a raggiungere con più successo gli obiettivi fissati se il leader sa come fare buon uso di questi strumenti:

  • Mission chiara: saper trasmettere la mission dell’organizzazione aumenta o mantiene alta la motivazione, oltre a fare da guida affinché nessuno si perda strada facendo.
  • Accogliere i valori: è più facile mantenere un buon clima lavorativo quando esiste comprensione reciproca. È quindi necessario conoscere e accettare i valori, sia dell’azienda che delle persone coinvolte nel team.
  • Favorire la comunicazione: il gruppo stesso, nel suo modo di operare, di orientarsi o suggerire modifiche, fornisce informazioni preziose sul tipo di gestione di cui ha bisogno.
  • Individuare i punti di forza di ogni membro: è il punto di partenza. Grazie a questo il leader potrà collocare ogni figura professionale nella posizione in cui possa offrire il massimo delle prestazioni al gruppo.
  • Apprezzamento: devono essere valorizzati e riconosciuti sia gli sforzi individuali che collettivi. In questo modo, si ottiene una maggiore soddisfazione lavorativa che va oltre il semplice incentivo monetario, con un impatto positivo su ogni membro del team.
  • Selezione: una corretta scelta del personale è fondamentale per la creazione di un gruppo in cui i membri contribuiscano al raggiungimento delle mete e apportino valore aggiunto.
  • Crescita: per ottenere una maggiore efficienza, è necessario promuovere la crescita del gruppo e del singolo individuo.
Leader con gruppo di lavoro.

Un ultimo punto chiave

Questi sono solo alcuni elementi chiave che che possiamo rilevare nei leader che hanno portato il proprio team al successo. Va ricordato che ogni squadra di lavoro è diversa e, quindi, la stessa strategia può funzionare in un caso e non in un altro. Ecco perché è così importante fare una valutazione prima di applicare qualsiasi azione correttiva.

D’altra parte, dopo aver descritto questi sette punti chiave, dobbiamo ancora identificare l’ultimo, quello che permette a tutto il resto di funzionare.

Si tratta dell’atteggiamento e dell’impegno del gruppo. Ciò comprende sentirsi partecipi degli eventi, avere la sensibilità necessaria per comprendere i cambiamenti causati da fattori esterni e capacità di proporre soluzioni a problemi imprevisti che possono scaturire.

“Mettersi insieme è l’inizio. Rimanere insieme è il progresso. Lavorare insieme è il successo”.

Henry Ford