Gli effetti emotivi della pillola anticoncezionale

Finora non vi sono prove scientifiche che confermino che le pillole anticoncezionali abbiano effetti emotivi negativi su tutte le donne.
Gli effetti emotivi della pillola anticoncezionale

Ultimo aggiornamento: 24 marzo, 2022

Molte donne nel mondo hanno riferito effetti emotivi della pillola anticoncezionale poco piacevoli. Tali affermazioni divennero quasi aneddotiche e si diceva addirittura che fosse un mito.

Nonostante molte donne parlino degli effetti emotivi negativi dovuti alla pillola, diversi studi sono giunti a conclusioni ben diverse. In alcuni si afferma addirittura il contrario: la pillola contraccettiva migliora l’umore.

Più di recente, tuttavia, diversi studi indipendenti sembrano dare ragione alle donne che parlano di effetti emotivi negativi a seguito dell’assunzione regolare di contraccettivi orali. Al momento, dunque, non vi è consenso in merito.

Quale pillola la rende isterica? È già isterica. Il Pentagono dovrebbe usare i suoi ormoni per la guerra chimica“.

-Wood Allen-

Donna che prende una pillola.

Studi sugli effetti emotivi della pillola

Va notato che non tutte le donne riferiscono di aver sofferto effetti emotivi negativi a causa dell’uso della pillola.

Tuttavia, le denunce hanno raggiunto un volume sufficiente affinché venissero prese in considerazione da alcuni ricercatori. Sono stati pubblicati almeno quattro studi principali sull’argomento.

Nel 2003 è stato condotto uno studio su 658 donne che assumevano regolarmente la pillola anticoncezionale. La conclusione a cui si è giunti è che non vi erano prove che le pillole alterassero il loro umore.

Gli studiosi hanno riscontrato solo un leggero aumento del disagio nei soggetti con una storia di depressione. Nel 2007 è stata svolta un’altra ricerca, questa volta in Australia e su un campione di 6.000 donne.

Si è giunti a una conclusione molto simile a quella dello studio del 2003. Gli studiosi hanno aggiunto solo che le donne con una storia di depressione accusavano un leggero aumento del disagio emotivo, che però svaniva nel tempo.

Altre due ricerche sono state condotte nel 2011 e nel 2013, rispettivamente in Finlandia e negli Stati Uniti. Ancora una volta si è giunti alla stessa conclusione.

Non si hanno prove degli effetti negativi dei contraccettivi ormonali. Quando questi si presentano, sono residuali o insignificanti.

Le domande

Sebbene tutti gli studi citati giungano alla stessa conclusione, ci sono state anche voci che la mettono in dubbio.

La prima si deve alla difficoltà di stabilire parametri esatti su cosa significa “stare bene” e cosa no. Viene messa in discussione anche la dimensione dell’effetto della significatività riscontrata.

A ciò si aggiunge che in tutti gli studi effettuati viene menzionato che per “la maggior parte” delle donne l’uso di contraccettivi orali non genera alcun effetto emotivo indesiderato.

Ciò significa che esiste una minoranza che riscontra gli effetti negativi della pillola anticoncezionale.

Allo stesso modo si pone una domanda più che ragionevole: se i contraccettivi esercitano un cambiamento nei cicli ormonali e gli ormoni influenzano l’umore, non sarebbe logico pensare che in alcuni organismi generino effetti emotivi negativi?

Donna che pensa agli effetti emotivi della pillola anticoncezionale.

Altre ricerche sugli effetti emotivi della pillola

La professoressa Angelica Linden Hirschberg, del Karolinska Institute in Svezia, con il supporto della Stockholm School of Economics, ha condotto uno studio utilizzando un metodo diverso.

Il loro obiettivo era determinare se esistessero prove di una connessione tra l’assunzione di pillole anticoncezionali e il benessere fisico o mentale delle donne.

Per questo sono partiti da un gruppo di 380 volontarie tra i 24 ei 35 anni. Tutte inizialmente valutate e poi, a loro insaputa, divise in due gruppi.

Ad alcune sono stati somministrati contraccettivi orali classici, mentre alle altre è stato somministrato un placebo. Alla fine dello studio, coloro le quali avevano assunto contraccettivi hanno riferito un minor autocontrollo, energia e umore.

D’altra parte, sulla rivista Frontiers in Neuroscience è stato pubblicato un altro studio al riguardo. Quarantadue donne che stavano assumendo la pillola e cinquantatré che non la assumevano sono state monitorate.

Si è analizzata la capacità di riconoscere espressioni facciali complesse. Quelle che assumevano la pillola erano in media il 10% meno precise.

Conclusioni

Gli scienziati concordano sul fatto che bisogna ancora indagare sugli effetti negativi della pillola. Per ora, l’importante è rivedere questo dibattito in modo che le donne che usano la pillola abbiano prove su cui prendere la loro decisione.

Devono anche avere a disposizione valide alternative se pensano che le pillole siano controproducenti per il loro umore.

Potrebbe interessarti ...
Sindrome premestruale: che cos’è?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Sindrome premestruale: che cos’è?

La sindrome premestruale è la tormenta prima della tempesta. Le settimane precedenti alle mestruazioni in molti casi portano con sé una serie di si...



  • Negret, M. M. A., Despaigne, M. D. J. L., Hechavarría, V. M., Imbert, N. S., & Carbonell, M. M. A. (2013). Efectos secundarios de los anticonceptivos hormonales en usuarias del método asistentes a las consultas de planificación familiar. Medisan, 17(3), 415-425.