Il discorso di Joaquin Phoenix dopo l'Oscar

17 marzo, 2020
Difesa dell'uguaglianza, dei diritti sociali, dell'ambiente, la consapevolezza del veganismo, la memoria del fratello... Le parole di Joaquin Phoenix dopo aver vinto l'Oscar hanno commosso milioni di persone.

Teneva in mano l’Oscar, ma non sembrava dargli molta importanza. La sua voce sicura era ben lontana dalle espressioni e dai gesti di un uomo che a tratti sfiora la timidezza e in altri momenti sente profondamente il peso delle emozioni. Il discorso di Joaquin Phoenix è durato poco più di tre minuti. Sono stati comunque sufficienti per dare uno scossone al mondo, fare notizia e commuovere milioni di persone.

Non sappiamo se il suo messaggio durerà come le altre notizie virali, che vengono condivise in modo massiccio per un periodo di tempo e poi vengono relegate nell’oblio. Curiosamente, ai Golden Globe aveva già espresso quell’onestà, quell’invito al cambiamento, a proteggere l’ambiente, all’importanza di essere vegani per creare un mondo più sostenibile e rispettoso.

Se in passato, quando aveva ritirato altri premi, le sue parole non erano state prese in considerazione, sembra che questa volta le idee espresse nella serata di gala dell’Oscar 2020 abbiano avuto maggiore risonanza. Il suo discorso è stato diverso da quello degli altri vincitori. Non ha fatto appello alla politica e le sue parole avevano la magia dell’emozione, lo splendore dell’umiltà e la sensibilità di chi desidera risvegliare le coscienze.

“Lottare contro la convinzione che una nazione, un popolo, una razza, un genere, una specie, abbia il diritto di dominare, controllare, usare e sfruttare qualcun altro impunemente. Penso che stiamo sempre più diventando disconnessi dalla natura. Molti di noi hanno, colpevolmente, una visione egocentrica del mondo, e tutti crediamo di essere il centro dell’universo. Saccheggiamo la natura e le sue risorse.”

-Joaquin Phoenix-

Joaquin Phoenix che parla dopo aver vinto l'oscar

Il discorso di Joaquin Phoenix che tutti dovremmo ascoltare

Che le star del mondo del cinema si impegnino a difendere una causa fa sempre piacere, oltre che a fare notizia. Negli ultimi anni il movimento per i diritti e l’uguaglianza delle donne è stato presente in quasi tutte le cerimonie. I progressi sono evidenti e ciò è positivo e ci riempie di speranza.

In questo contesto di attivismo sociale, non possiamo non ricordare Marlon Brando e il giorno in cui rifiutò l’Oscar assegnatogli dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences di Hollywood.

Al suo posto mandò Sacheen Littlefeather (Piccola piuma) a denunciare la situazione dei nativi americani. Quel momento fece la storia e non solo da un punto di vista mediatico. Anche molti giornalisti parteciparono alla denuncia che Brando stava portando avanti.

Non sappiamo se il discorso di Joaquin Phoenix avrà lo stesso impatto. E non sappiamo neppure se dopo le sue parole qualcuno inizierà a cambiare le proprie abitudini alimentari per creare dei nuovi scenari che ci permettano di avere cura del nostro pianeta.

Comunque sia, è sicuro che per un po’ di tempo condivideremo sui social network le frasi del suo discorso. Vediamo in dettaglio cosa ha detto.

Gratitudine e responsabilità

Il discorso di Joaquin Phoenix inizia con un gesto di sincera gratitudine. Dice subito che non si sente al di sopra di nessun artista presente in sala. In effetti, tutti presenti condividono la stessa passione ed è proprio questa passione che, in qualche modo, gli ha permesso di trovare la sua ragione d’essere.

Il ruolo di Joker rappresenta forse il culmine di una carriera eccezionale. Tuttavia, incarnare il classico antagonista di Batman lo ha collocato su un altro piano: quello in cui un artista sfiora la genialità più assoluta nell’esecuzione del ruolo assegnatogli. Quello in cui un personaggio dei fumetti non è mai stato così umano. Per Phoenix, il successo è un’opportunità per dare voce a chi non ce l’ha.

Abbiamo creato un mondo egocentrico abituato a sfruttare gli altri

“Lottare contro la convinzione […] di sfruttare qualcun altro impunemente” dice Phoenix. Eppure, ancora accade. Ne è un esempio la discriminazione di genere, il razzismo, gli attacchi alla comunità LGBT e lo sfruttamento degli animali e dell’ambiente.

Siamo una società egoista che ha dimenticato di lottare contro le ingiustizie. Non solo non le vediamo più e non le combattiamo, ma ne siamo inconsapevolmente complici ogni giorno.

Phoenix notte degli oscar

Ecologia, veganismo e umanità

“Stiamo sempre più diventando disconnessi dalla natura. Saccheggiamo la natura e le sue risorse.Ci siamo disconnessi dal mondo naturale e stiamo saccheggiando le sue risorse”. È nota la sua ferma difesa dell’ambiente e del veganismo. Queste stesse convinzioni erano condivise anche dal fratello River Phoenix, noto anche per il suo attivismo e per la collaborazione con l’organizzazione americana per i diritti degli animali PETA (People for Ethical Treatment of Animal).

Il discorso di Joaquin Phoenix fa appello alla sensibilità nei confronti degli animali, a sentire la loro sofferenza e a utilizzare quello che ci definisce in quanto esserei umani: l’amore e la creatività. Se fossimo in grado di creare nuovi sistemi più sostenibili e rispettosi nei confronti degli animali e dell’ambiente, tutti ne trarremmo beneficio.

Il discorso di Joaquin Phoenix e il ricordo del fratello

River Phoenix era il fratello maggiore di Joaquin. Era una giovane promessa del mondo del cinema. Purtroppo, perse la vita a causa di un’overdose il 31 ottobre 1993, a soli 23 anni. Nel discorso tenuto nella notte degli Oscar era inevitabile non parlare di lui.

E infatti, Joaquin lo fa attraverso una frase del fratello. Parole che erano in sintonia con il suo messaggio ed il suo discorso: “Corri in soccorso di qualcuno con amore e seguirà la pace.

Rimaniamo quindi con quest’idea, con l’essenza di questo amore che può agire come il motore più potente dell’essere umano. Quello in grado di permettere un cambiamento per creare uno sviluppo sostenibile del pianeta e salvaguardare tutti i suoi preziosi abitanti. Speriamo vivamente che il discorso di Joaquin Phoenix non venga dimenticato.