Il partner non ha amici: perché?

Se il partner non ha amici, possiamo diventare la sua unica fonte di supporto, intrattenimento e crescita personale. Queste situazioni possono portare all'esaurimento.
Il partner non ha amici: perché?

Ultimo aggiornamento: 10 agosto, 2022

Se ci lamentiamo con qualcuno che il partner non ha amici, molto probabilmente lo minimizzerà. E che importa? Avere amici non è tutto nella vita!”, sostengono in molti.

Tuttavia, qualcosa in noi ci dice che non è sempre lo scenario più consigliato. In fin dei conti, avere una rete sociale al di fuori della relazione affettiva è gratificante.

Non siamo solo il partner di qualcuno. Avere una famiglia, colleghi di lavoro e buoni amici per tutta la vita – anche se pochi – offre diversi benefici psicologici. Più interazioni sociali ha una persona, più stimoli, insegnamenti ed esperienze accumulerà. Tutto ciò si traduce in benessere psicologico.

L’amicizia è un pilastro nella vita di una persona e fonte di felicità per il cervello umano. Queste relazioni, tuttavia, devono basarsi sulla fiducia, non sempre possibile.

A causa delle delusioni, c’è chi decide di isolarsi sempre più. Avere un rapporto di coppia, ma pochissimi amici è più comune di quanto possiamo pensare.

Ragazza che pensa che il partner non ha amici.
A volte non avere amici è del tutto comprensibile. La distanza o le delusioni possono favorire una simile situazione.

Il partner non ha amici: motivi che possono spiegare questa realtà

Si dice spesso che una delle maggiori fonti di problemi in una coppia siano gli amici. C’è sempre qualcuno che non ci piace. Può anche accadere che la persona amata dia la priorità a queste figure al punto da trascurarci. In generale, dunque, gli amici rappresentano spesso motivo di discrepanze e discussioni.

Tuttavia, i tempi cambiano. Diversi rapporti e sondaggi rivelano che i millennial e la Generazione Z sono le generazioni più sole. Molti di loro dichiarano di non avere amici. Instaurano relazioni più deboli, fluide e a breve termine, a ciò si è aggiunto l’effetto della pandemia. Molte persone, di fatto, hanno perso diversi amici negli ultimi due anni.

In qualsiasi caso, si tratta di una realtà sempre più frequente e ciò ha le sue conseguenze. Se il partner non ha amici, possiamo diventare l’unica fonte di attenzioni e bisogni. Allo stesso modo, potrebbe non rispettare il fatto che noi abbiamo degli amici.

Tuttavia, va notato che a volte la mancanza di amici potrebbe non rappresentare un problema; dipenderà sempre dalla persona, dal suo carattere e dalle circostanze personali.

Il partner è introverso, gode di buone abilità sociali, ma ha perso le sue amicizie

Le persone introverse hanno pochi, ma buoni, amici. Tuttavia, a causa della pandemia molte persone hanno perso i contatti con le figure vicine.

È comune iniziare una relazione con una persona introversa e notare che manca di legami sociali. Nella maggior parte dei casi, ciò non è un problema in quanto molto probabilmente nel tempo farà nuove amicizie.

Il partner è una persona asociale che non accettano che abbiamo amici

Una persona asociale non è interessata alle interazioni sociali. Si sente a disagio e le evita a tutti i costi. Ricordiamo che questo profilo non soffre di alcun disturbo, come il disturbo antisociale di personalità. Si tratta semplicemente di qualcuno che non ama la vita sociale.

Un simile quadro, però, può causare situazioni un po’ più complesse. Spesso la persona asociale vede con disagio che il partner abbia la sua comitiva, che esca con loro e che sia più aperto e socievole.

Il partner non ha amici perché è sempre molto impegnato

Una persona dedita al lavoro che difficilmente lascia spazio a un’altra realtà diversa dalla sfera lavorativa spesso nel tempo si ritrova senza amici.

Teniamolo a mente, se il partner non ha amici e rispende al profilo descritto, probabilmente a un certo punto finirà per trascurare anche noi. Il suo unico interesse e priorità è il lavoro.

Non si fida a causa di diverse delusioni

L’Università di Duisburg-Essen ha condotto uno studio che rivela che i giovani di oggi utilizzano sempre più le nuove tecnologie e i social network per fare amicizia. Lo stesso accade quando si cerca un partner. L’utilizzo di applicazioni specializzate per questi scopi consente di risparmiare tempo.

Ma compaiono anche altri fenomeni: delusione, noia e disincanto. Sembra che ormai le amicizie durino sempre meno ed è più comune soffrire il ghosting (scomparire senza dire nulla). Queste dinamiche rafforzano l’idea che “meglio solo che male accompagnati”.

Ragazza che rappresenta la realtà che il partner non ha amici.
Alcune persone non hanno amici perché hanno dato la priorità alla famiglia per tutta la vita.

Quando la famiglia è tutto

Se il partner non ha amici, converrebbe osservare la sua famiglia. Ci sono scenari familiari tossici e assorbenti che invalidano i suoi membri. Avere un genitore narcisista, per esempio, può significare non riuscire a consolidare solide amicizie perché il genitore le boicotta in ogni modo possibile.

In questo caso, dovremmo anche essere vigili. Se la famiglia è riuscita a isolare così la persona, probabilmente riusciranno a fare lo stesso nei nostri confronti. In assenza di amici, c’è sempre una storia dietro che spiega il perché.

Potrebbe interessarti ...
Dimmi chi sono i tuoi amici e ti dirò chi sei
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Dimmi chi sono i tuoi amici e ti dirò chi sei

Pensa alle cinque persone con cui ti relazioni di più, con le quali trascorri più tempo. Dimmi chi sono i tuoi amici e ti dirò chi sei.



  • Décieux JP, Heinen A, Willems H. Social Media and Its Role in Friendship-driven Interactions among Young People: A Mixed Methods Study. YOUNG. 2019;27(1):18-31. doi:10.1177/1103308818755516
  • Solano, C.H. (1986). People Without Friends: Loneliness and Its Alternatives. In: Derlega, V.J., Winstead, B.A. (eds) Friendship and Social Interaction. Springer Series in Social Psychology. Springer, New York, NY. https://doi.org/10.1007/978-1-4612-4880-4_12