Il valore della perseveranza spiegato ai bambini

2 Marzo 2020
Acquisire il valore della perseveranza permette ai bambini di crescere con la consapevolezza di poter fare grandi cose.

Insegnare il valore della perseveranza ai bambini è importante per diversi motivi. Studi recenti hanno dimostrato che l’autocontrollo e la perseveranza sono utili a migliorare i voti scolastici, a prescindere dal quoziente intellettivo.

Persino le nostre convinzioni personali sull’impegno possono influire sui risultati scolastici. I bambini che pensano che l’impegno porti al successo sono più di coloro che pensano che la capacità sia un tratto immutabile.

Tuttavia, la perseveranza è qualcosa che difficilmente può essere impartita in modo diretto. È più questione di stimolare l’apprendimento aiutando i bambini a trovare attività cui appassionarsi al punto tale da impegnarsi e da imparare a essere fortemente motivati.

I bambini che credono nel valore della perseveranza possono fare grandi cose, purché siano convinti di potercela fare. Per questo motivo è fondamentale insegnare loro a non arrendersi, a perseverare.

Il carattere consiste in ciò che fai al terzo e al quarto tentativo.

-James A. Michener-

Il valore della perseveranza insegnato ai bambini

Trasmettere la perseveranza ai bambini: l’importanza del linguaggio

Il modo in cui chiediamo a un bambino di dare una mano influisce sul modo in cui porterà a termine il compito e, quindi, sul modo in cui gli trasmetteremo il valore della perseveranza. A questo proposito, uno studio pubblicato di recente sulla rivista Child Development (Foster-Hanson, 2018) rivela che incoraggiare i bambini a “dare una mano”, anziché chiedere loro di essere “aiutanti/collaboratori” può motivarli a non desistere in una sfida per loro difficile.

La ricerca, condotta da uno staff di scienziati dell’Università di New York, suggerisce che l’uso di verbi per indicare ai bambini azioni da compiere -così come quando li incoraggiamo ad aiutare, a leggere, a dipingere- può incrementare la resilienza a seguito di sconfitte in cui inevitabilmente si imbatteranno.

Questi risultati sono in contrasto con quelli di uno studio del 2014, secondo cui chiedere ai bambini di “essere d’aiuto” anziché “chiedere il loro aiuto” li indurrebbe ad aiutare di più. La differenza tra lo studio del 2014 e quello più recente è che quest’ultimo ha tenuto conto di quanto successo a seguito dei contrattempi in cui si sono imbattuti i bambini nel tentativo di aiutare; il che sottolinea che la scelta del linguaggio può essere ostacolata dalla perseveranza dei bambini.

Emily Foster-Hanson, una delle principali autrici dello studio, ci spiega che questo studio dimostra che parlare con i bambini sulle possibili misure da adottare può risvegliare in loro una maggiore perseveranza a seguito di una sconfitta.

Elementi-chiave per insegnare ai bambini il valore della perseveranza

Lavorare con i bambini sul valore della perseveranza sin da piccoli li aiuterà e li guiderà nelle varie sfide della vita. Questi sono alcune strategie che ci permettono di insegnare e trasmettere il valore della perseveranza ai bambini:

Parlare della perseveranza al bambino 

Quando i bambini sentono parlare periodicamente della perseveranza, mostreranno più interesse nei confronti della stessa, soprattutto man mano che crescono. Sentire parlare della perseveranza li indurrà a vederla come un tratto interessante e saranno più disposti a imparare e a capire cosa significa.

Mantenere un atteggiamento positivo per insegnare il valore della perseveranza

È molto complicato insegnare il concetto di perseveranza senza un atteggiamento positivo. Nonostante ci possa sembrare che il bambino non stia capendo o si dimostri poco interessato, a noi, in quanto tutori, spetta di mantenere il morale alto. I bambini, prima o poi, si lasceranno contagiare da questa atteggiamento positivo. 

Essere un modello di perseveranza

I bambini imparano più da ciò che vedono che da ciò che sentono. Per questo motivo, è molto importante essere coscienti di ciò che si dice e che si fa; in tal senso, diamo sempre l’esempio, che sia buono o cattivo. Una dimostrazione da parte degli adulti è una valida esperienza di apprendimento per i bambini.

Il bambino deve avere delle responsabilità 

Avere delle responsabilità sin da piccoli è un ottimo modo per acquisire il valore della perseveranza. È importante iniziare da qualcosa di semplice e che sia adatto all’età di ogni bambino.

Non salviamo i bambini, ma diamo loro  una piccola spinta se ne hanno bisogno

Acquisire il valore della perseveranza va di pari passo con l’acquisizione dell’indipendenza. Se il bambino sta lottando per riuscire in qualcosa, non intervenite per salvarlo.

Non gli farete nessun favore salendo le scale che lui, con il suo impegno, è in grado di salire. D’altro canto, anche se decidete di aiutarlo, l’ideale è lasciare che si faccia carico di tutte le responsabilità che è in grado di assumersi. Ad esempio, lasciate che sia lui a vestirsi da solo e a mettere in ordine i propri indumenti, anche se dopo lo aiuterete ad allacciarsi le scarpe.

Bimbo si allaccia le scarpe

Dare ai bambini la possibilità di farcela per insegnare il valore della perseveranza

È molto importante che il bambino affronti sfide che è in grado di superare, anche se queste richiedono molto sforzo. Se non riesce mai in nulla, difficilmente la sua perseveranza si rafforzerà.

Il successo sembra essere perlopiù una questione di trovare un appiglio dopo che gli altri hanno mollato.

-William Feather-

Imparare che vale la pena di sforzarsi

Quando i bambini si abituano a ottenere tutto al primo tentativo, è normale che scartino le opzioni che richiedono troppo impegno. Molti, di fatto, imparano cosa fare per non doversi sforzare troppo: dai successi in ambito scolastico -mi aiutano o fanno i compiti al posto mio- fino a superare il livello di un videogioco (guardando tutorial su Youtube, ad esempio).

In questo senso, può non essere facile trasmettere ai propri figli l’idea che non conta solo la meta, ma anche -e spesso molto di più- il modo in cui la si raggiunge. Un concetto chiave quando si tratta di insegnare il valore della perseveranza ai bambini. Per questo è così importante premiare prima di tutto i loro sforzi, così come è importante lodarli e/o ricompensare in qualche modo i successi da loro ottenuti.

Blackwell, L., Trzesniewski, K., & Dweck, C. (2007). Implicit Theories of Intelligence Predict Achievement Across an Adolescent Transition: A Longitudinal Study and an Intervention. Child Development78(1), 246-263. doi: 10.1111/j.1467-8624.2007.00995.x

Bryan, C., Master, A., y Walton, G. (2014). “Helping” Versus “Being a Helper”: Invoking the Self to Increase Helping in Young Children. Child Development, n/a-n/a. doi: 10.1111/cdev.12244

Communications, N. (2018). New Research Helps to Instill Persistence in Children. Recuperado de http://www.nyu.edu/about/news-publications/news/2018/september/new-research-helps-to-instill-persistence-in-children.html

Duckworth, A., & Seligman, M. (2005). Self-Discipline Outdoes IQ in Predicting Academic Performance of Adolescents. Psychological Science16(12), 939-944. doi: 10.1111/j.1467-9280.2005.01641.x

Edwards, C., Mukherjee, S., Simpson, L., Palmer, L., Almeida, O., y Hillman, D. (2015). Depressive Symptoms before and after Treatment of Obstructive Sleep Apnea in Men and Women. Journal Of Clinical Sleep Medicine. doi: 10.5664/jcsm.5020

Eskreis-Winkler, L., Shulman, E., Beal, S., & Duckworth, A. (2014). The grit effect: predicting retention in the military, the workplace, school and marriage. Frontiers In Psychology5. doi: 10.3389/fpsyg.2014.00036

Foster-Hanson, E., Cimpian, A., Leshin, R., y Rhodes, M. (2018). Asking Children to “Be Helpers” Can Backfire After Setbacks. Child Development. doi: 10.1111/cdev.13147

Stevens, J (2018). The Art of Teaching Perseverance To Your Kids. ADAM & Mila. Recuperado de https://www.adam-mila.com/teaching-perseverance/