La gestione delle emozioni: pilastro della resilienza

Chi ci ha insegnato a gestire le emozioni? Qualcuno ha mai fatto un esame di resilienza? Come facciamo a prendere decisioni nelle situazioni più difficili? In quest'articolo diamo le risposte a questi e altri interessanti quesiti.
La gestione delle emozioni: pilastro della resilienza

Ultimo aggiornamento: 15 giugno, 2021

Anche a voi sarà capitato di provare emozioni che non sapevate come gestire, intense e a volte dolorose. Potreste aver vissuto situazioni sconcertanti dalle quali avreste voluto soltanto fuggire. In questi momenti, l’unico modo per recuperare il controllo di fronte a tentazioni e impulsi, è una intelligente gestione delle emozioni.

La gestione emotiva è, molto spesso, la chiave del successo verso i trionfi, in quanto ci aiuta a prendere decisioni giuste. Prendere consapevolezza delle proprie emozioni e imparare a gestirle costituisce un enorme vantaggio adattativo nella società attuale.

“Viviamo in una società che non ci educa ad essere persone emotivamente intelligenti.”

-Daniel Goleman-

Gruppo di ragazzi impara a gestire le emozioni.

Imparare a convivere con le nostre emozioni

Comprendere l’universo emotivo che risiede in noi è un percorso che non finisce mai. Nella vita ci troviamo ad affrontare una moltitudine di esperienze diverse a cui reagiamo di conseguenza. Imparare a conoscersi e sapere cosa proviamo in un momento dato, può aiutarci a trovare la risposta più opportuna.

Gestire stati emotivi con valenza negativa non è compito facile; a rendere più difficile la gestione, possono presentarsi anche sintomi fisici come mal di testa, sudore, colpi di calore, dolori gastrointestinali. In queste circostanze risaltano i pensieri che ci tormentano, quelli associati a sensazioni come la colpa, la paura o la frustrazione.

“In qualità di esseri umani tutti desideriamo essere felici e liberi da ogni disgrazia, abbiamo imparato che la chiave della felicità è la pace interiore. Questa è maggiormente ostacolata dalle emozioni perturbanti come l’odio, l’attaccamento, la paura e la diffidenza. L’amore e la compassione, invece, sono fonte di pace e felicità”.

-Dalai Lama-

La gestione delle emozioni per essere resilienti

Gestire le nostre emozioni è fondamentale per il nostro sviluppo e si ripercuote direttamente sulla nostra autostima e sul modo in cui ci relazioniamo con il mondo e con gli altri. I programmi di gestione delle emozioni sono ormai implementati nei centri educativi, con l’intenzione di insegnare fin da piccoli a prendere consapevolezza del mondo interiore delle proprie emozioni, così da acquisire modelli di comportamento e relazionali efficaci.

Sono sempre di più gli sforzi dedicati alla ricerca dei migliori metodi di gestione delle emozioni quotidiane. Questo è il caso dei programmi di formazione volti a potenziare la consapevolezza e a comprendere e identificare le nostre emozioni in maniera adeguata. Soltanto così riusciremo a farvi fronte in maniera mirata e non automatica.

Su questa linea si posizionano programmi incentrati sull’insegnamento del mindfulness, come il MBSR (Mindfulness-based stress reduction) di Jon Kabat Zinn e il MBMB (Mindfulness-Based Mental Balance) di Santiago Segovia, pensati per acquisire piena coscienza ed essere capaci di autogestirsi. Normalmente si basano su strategie di accrescimento delle competenze di gestione delle problematiche quotidiane, ponendo particolare attenzione sul tema della resilienza.

Mollette con faccine che mostrano emozioni.

Abitudini per rafforzare la resilienza

Alcune strategie utili nell’ambito della gestione delle emozioni sono:

  • Prendere coscienza di chi siete, cosa volete, verso dove vi state dirigendo. Questo vi aiuterà a conoscere i vostri punti di forza e di debolezza. Non sottovalutate questi ultimi, fondamentali per ritrovare il vostro equilibrio.
  • Imparare dalle esperienze. Ogni volta che inciampate lungo il percorso, analizzate il motivo del fallimento.
  • Dedicatevi a ciò che vi appassiona. Scoprite qual è il vostro proposito per trovare l’energia necessaria a raggiungerlo. Muoversi nella direzione dei nostri sogni ci aiuta a non fermarci mai.
  • Lavorate sulla resilienza. La resilienza si impara affrontando le diverse circostanze della vita. È costituita da una serie di abilità che si possono imparare, e che ci aiuteranno a riprenderci sempre più in fretta in caso di cadute.

Intelligenza emotiva, il segreto per la gestione delle emozioni

L’intelligenza emotiva influenza il nostro futuro personale e i nostri successi, segnando punti di appoggio importanti quanto le relazioni sociali. L’intelligenza emotiva è una competenza propria delle persone che hanno una buona autogestione.

Chi vanta di una buona intelligenza emotiva riesce ad adattarsi meglio all’ecosistema in cui vive, essendo più preparato ad affrontare cambiamenti e sfide inaspettate. Si tratta di acquisire un maggior autocontrollo, ma anche, per esempio, una miglior gestione della paura che può derivare dall’incertezza.

Potrebbe interessarti ...
Mancanza di flessibilità mentale e senso di colpa
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Mancanza di flessibilità mentale e senso di colpa

Se ripercorriamo gli stati emotivi negativi, troveremo che la mancanza di flessibilità mentale e il senso di colpa sono una caratteristica ricorren...