La psicologia dei colori

22 marzo 2015 in Psicologia 20 Condivisi

Perché i colori sono delle forze così potenti nella nostra vita? Quali effetti hanno sul corpo e sulla mente? Artisti, designer e pubblicitari utilizzano i colori come strumento di comunicazione per influenzare gli stati d’animo, i sentimenti e le emozioni delle persone, ma anche i loro stati fisiologici.

Nonostante si parli molto del modo in cui i colori vengono utilizzati per influenzare e perfino manipolare le persone, ci sono davvero pochi studi al riguardo.

Ad ogni modo, la psicologia dei colori è un tema di grande attualità, presente nell’arte, nel marketing, nel disegno e in molti altri ambiti dove si ricerca una comunicazione e si vuole suscitare una reazione negli altri.

I sentimenti verso i colori solitamente sono personali e sono legati all’esperienza, ma anche alla cultura. In questo senso, uno stesso colore può avere un significato completamente diverso a seconda della cultura o della civiltà.

Cromoterapia: la psicologia dei colori come terapia

Diverse culture antiche, compresi gli egizi e i cinesi, praticavano la cromoterapia, la quale ricorreva ai colori per curare le malattie. Questa terapia viene usata ancora oggi come trattamento olistico o alternativo.

Secondo la cromoterapia, i vari colori hanno scopi diversi:

– Il rosso viene usato per stimolare il corpo e la mente e per aumentare la circolazione.
– Il giallo stimola i nervi e può purificare il corpo.
– L’arancione si usa per curare i polmoni e per aumentare i livelli di energia.
– L’azzurro è utilizzato per attenuare le malattie e trattare il dolore.
– Le varie tonalità di indaco servono ad alleviare i problemi della pelle.

La ricerca moderna sulla psicologia dei colori

La maggior parte degli psicologi vede con scetticismo la cromoterapia e segnala che i presunti effetti dei colori sono spesso amplificati per il fatto che hanno significati diversi a seconda delle culture.

Diverse ricerche hanno dimostrato che, in molti casi, gli effetti sullo stato d’animo sono solo temporanei. Tuttavia, altri studi hanno riscontrato che i colori possono influenzare le persone in modi sorprendenti. Ad esempio, uno studio ha rivelato che le pillole di placebo di un colore caldo sono risultate pù efficaci di quelle dai colori freddi. Altri studi hanno evidenziato che certi colori possono influenzare il rendimento scolastico degli studenti e quello sportivo degli atleti.

Anche se l’interesse per la psicologia dei colori aumenta sempre di più, continuano ad esserci molte domande senza risposta. Fino ad ora gli esperti hanno scoperto che se i colori possono influenzare il nostro stato d’animo o il nostro modo di agire, questi effetti sono legati a fattori personali, culturali e circostanziali e saranno necessarie nuove ricerche scientifiche per approfondire l’argomento.

Guarda anche