La solitudine può rendervi persone felici

· 9 aprile 2016

Se tracciassimo una mappa di sentimenti e situazioni, ci renderemmo conto che per tante persone il confine tra la solitudine e la tristezza è molto sottile. Tale vicinanza non è relativa solo alla solitudine di per sé, piuttosto abituale è anche il sentimento di dolore per qualcuno che percepiamo distante.

Tuttavia, nulla è più lontano dalla realtà. La solitudine diventa un fardello solo quando è imposta, quando la persona che si sente senza sostegno sociale lo desidera e non trova il modo di ottenerlo. Questa solitudine ha molto a che fare con la necessità di confidarsi, di parlare e raccontare parte della nostra storia.

Per questo motivo, è un sentimento così pregiudizievole per le persone anziane, le quali sentono di aver accumulato una sapienza che hanno la necessità di tramandare in qualche modo. Per tale ragione, sono così riconoscenti quando, semplicemente, dedichiamo loro del tempo. Questo avviene, perché la tristezza che accompagna la solitudine imposta ha anche molto a che vedere con il tempo e con la sensazione che, forse, non siamo sufficientemente apprezzati perché qualcuno ce ne dedichi.

Tutta un’altra storia è, invece, la solitudine scelta, la necessità di poter fuggire il rumore sociale. L’ansia di trovare una distanza che dia chiarezza, come se da vicino il nostro sguardo fosse annebbiato. Questo tipo di solitudine ci rende indipendenti e ci dota delle risorse per poter provare piacere e sentirci pieni, dipendendo unicamente ed esclusivamente da noi stessi.

“La solitudine è la sorte di tutti gli spiriti eccelsi.”

-Arthur Schopenhauer-

La solitudine: potete fare ciò che volete e quando lo volete

Se siete fra quelli che amano la solitudine e vivete da soli, è probabile che vi siate abituati a essere la persona di cui vi preoccupate maggiormente. Magari proprio in questo periodo state soppesando i vantaggi della solitudine con quelli che offrirebbe una convivenza.

ragazza-con-una-tazza-sul-divano-1024x612

In quest’ultima situazione sicuramente mettete da parte la scelta dei vostri programmi, il non dover dare spiegazioni o poter prendere decisioni istantanee; nell’altra, la sicurezza che vi darebbe avere un sostegno incondizionato, la necessità di benessere che deriva dalla condivisione o il fatto di poter delegare alcune delle responsabilità domestiche.

Ci sono persone per cui tale solitudine quotidiana sarà una situazione transitoria e altre che la sceglieranno per tutta la vita. Che siate di un partito o dell’altro, la cosa migliore è che la vostra situazione derivi da una scelta, non dal dovervi adattare perché non avete l’opportunità di vivere altrimenti.

Potrete amare voi stessi invece che nessuno

Dicono che la solitudine aiuti a crescere come persona e a conoscerci. Tuttavia, tenete in considerazione che non sarà così se vi abbandonate alla frustrazione di non riuscire a disfarvi di essa né, se iniziate a cercare ossessivamente il modo di scappare neanche fosse un leone nella savana.

Perché, in genere, si rifugge la solitudine? Perché sono veramente pochi coloro che trovano compagnia con sé stessi.”

-Carlo Dossi-

Se riuscite a sostenervi, ad apprezzarvi, ad accettare le vostre virtù e i vostri difetti, in definitiva ad amarvi, sarete sul cammino giusto per cercare la vera felicità, dato che non dipenderete dall’avere o meno una relazione romantica per ottenerla. La relazione perfetta deve essere quella che avete con voi stessi. Non dimenticate che da essa avranno origine quelle che costruirete con gli altri.

Coltivate le buone amicizie

Chi l’ha detto che solitudine è sinonimo di isolarsi o di non avere amici? Niente di più lontano dalla realtà! La solitudine è la capacità di ognuno di vivere a modo proprio e ciò non è assolutamente in contrapposizione con l’avere dei buoni amici che vi comprendano, vi amino, che rispettino il vostro modo di vivere e vi rendano felici.

quattro-amiche-che-si-abbracciano

Quando decidete di stare da soli, vi date l’opportunità di conoscere persone nuove, grazie al fatto che vi dedicate a nuove attività senza compagnia. Persone che condividono i vostri gusti e che senza dubbio arricchiranno la vostra vita. Faranno parte di quell’aria nuova che permeerà la vostra esistenza, saranno coloro che vi stimoleranno a mettere da parte quei rapporti a cui vi aggrappavate solo per la paura di rimanere soli.