Meryl Streep: riflessioni di una grande donna

· 25 aprile 2018

Meryl Streep è una grande attrice ma, in particolare, ha dimostrato di essere una donna molto ammirevole, che ha raccolto successi e attratto ammiratori ovunque vada. Parliamo di una donna enigmatica, dal carattere e dal temperamento forti, che è diventata una presenza insostituibile nel cuore di Hollywood e in quello dei suoi fan.

È fatta a modo suo, non a immagine e somiglianza di quanto ci si aspetti da una donna nell’industria del cinema. La sua autenticità, la sua sensatezza, la sua sensibilità e la sua ineguagliabile bravura nella recitazione sono gli aspetti di Meryl Streep che risaltano maggiormente.

I premi e i riconoscimenti ottenuti per il suo impegno e la sua carriera sono numerosi. La Streep ha è stata candidata ben ventuno volte agli Oscar, divenendo così la donna con il maggior numero di candidature a questi premi; ha ricevuto gli Oscar per i suoi ruoli in Kramer contro Kramer, in La scelta di Sophie e in The Iron Lady.

Ha ricevuto trenta nomination ai Golden Globe, delle quali ne ha vinte otto. Nel 2017 le è stato consegnato il Premio Cecil B. DeMille in onore alla sua carriera. Altri importanti riconoscimenti che ha ricevuto sono: tre Emmy, due premi del Sindacato degli Attori, due BAFTA e un premio al Festival del Cinema di Cannes. Come vediamo, il suo successo professionale è impressionante.

Meryl Streep con camicetta bianca

Poco sappiamo della sua vita privata da quando si è sposata con il suo attuale marito. Un fatto di grande rilievo, dato che nell’ambiente in cui si muove la Streep la stampa scandalistica ha un forte potere, capace di glorificare o sminuire le persone senza batter ciglio, solo per suscitare polemica.

Sappiamo che Meryl Streep ha amato profondamente John Cazale, venuto a mancare a causa di un tumore nel 1978. Sappiamo che gli è stata accanto in ogni momento e che tale unione risultò incoraggiante e ammirevole per chi l’ha seguita.

Dopo un lungo lutto doloroso, Don Gummer entrò nella sua vita per diventare il suo secondo e definitivo grande amore. Meryl Streep ha sempre detto di non aver ancora superato la perdita di Cazale, ma che Gummer le ha insegnato che la vita continua e la parte del cammino che le resta da esplorare può essere meravigliosa. A modo suo, in un’altra maniera.

15 riflessioni di Meryl Streep

La sua critica a Donald Trump o la sua difesa dei diritti delle donne ci rivelano una persona impegnata e coinvolta in quello che accade nel nostro pianeta. In queste e in altre dichiarazioni possiamo accorgerci della sua sensibilità, ma anche della sua sensatezza. La sua visione della vita è rilevante e coerente, motivo per cui le sue riflessioni sono un pozzo di ricchezza per chi le ascolta. Ripassiamone alcune:

  • “Non ho più pazienza per certe cose, non perché sia diventata arrogante, semplicemente perché sono giunta a un punto della mia vita in cui non mi piace più perdere tempo con quello che mi dispiace o ferisce. Non ho pazienza per il cinismo, critiche eccessive e richieste di qualsiasi natura. Ho perso la voglia di compiacere chi non mi aggrada, di amare chi non mi ama e di sorridere a chi non mi sorride. Non dedico più un minuto a chi mente o vuole manipolare”.
Ritratto sguardo Meryl Streep

  • Ho deciso di non convivere più con la presunzione, l’ipocrisia, la disonestà e le lodi a buon mercato. Non tollero l’erudizione selettiva e l’arroganza accademica. Non mi adeguo più al provincialismo e ai pettegolezzi. Non sopporto conflitti e confronti. Credo in un mondo di opposti. Per questo evito le persone rigide e inflessibili”.
  • Nell’amicizia non mi piace la mancanza di lealtà e il tradimento. Non mi lascio accompagnare da chi non sa incoraggiare o elogiare. I sensazionalismi mi annoiano e accetto con difficoltà chi non ama gli animali. Soprattutto, non ho nessuna pazienza nei confronti di chi non merita la mia pazienza”.
  • “Lascio che siano le mie azioni a rappresentarmi come essere umano. Tenete conto di esse, non delle parole.”
  • “La gratificazione istantanea non arriva mai abbastanza in fretta.”
  • “La mia famiglia è al primo posto, sempre vi è stata e sempre vi sarà.”
  • “Il grande dono di noi esseri umani è che abbiamo il potere dell’empatia”.
Meryl Streep giovane in posa

  • “Integra le tue convinzioni in ogni area della tua vita. Porta il tuo cuore al lavoro e chiedi il massimo e il meglio anche a chi ti circonda.”
  • “Io istigo tutte le donne alla ribellione. Io preferisco essere una ribelle che una schiava”.
  • “Alcune persone sono piene di compassione e di un desiderio di fare del bene, e altre semplicemente credono che niente faccia la differenza.”
  • “Se hai un cervello, sei obbligato a usarlo.”
  • Bisogna accettare di invecchiare. La vita è preziosa e quando hai perso molte persone ti rendi conto che ogni giorno è un dono.”
  • “Alle ragazze vorrei dire, non preoccupatevi troppo del vostro peso. Le ragazze passano davvero troppo tempo a pensare a quello, e ci sono cose più importanti a cui pensare. Per tutti, invece, maschi e femmine, sappiate che ciò che è strano, che è diverso in voi, è la vostra forza”.
  • “La maternità ha un effetto molto umanizzante. Tutto si riduce all’essenziale”.
  • “Bisogna solo continuare a fare quello che si fa. È la lezione più importante che ho appreso da mio marito, lui dice sempre: Continua, inizia iniziando“.

Queste sono alcune delle riflessioni sulla vita e, di conseguenza, intime che Meryl Streep ha esternato alla società. Condividere i propri pensieri è un atto di grande generosità, inoltre è difficile non lasciarsi sedurre da alcune di queste parole, poiché sono piene di lucidità, sincerità e semplicità.