Mi piace la gente che accetta gli altri così come sono

· 28 gennaio 2016

Mi piace la gente che accetta gli altri così come sono, che non ha pregiudizi, che non critica. Mi piace perché conosce i suoi limiti e sa bene che, anche se non è tutto oro quel che luccica, c’è sempre qualcosa nel profondo delle persone che merita un sorriso.

Questo è ciò che ha davvero senso in un mondo di imperfetti. Tutti meritiamo affetto e approvazione. Avere chiaro questo concetto e metterlo in pratica ci rende persone migliori non solo agli occhi degli altri, ma anche agli occhi della nostra interiorità.

La nostra capacità di relazionarci con gli altri è strettamente collegata al nostro dialogo interiore che formuliamo a proposito degli altri. Se proveremo a comprendere la trascendenza dei comportamenti altrui e cerchiamo in essi degli aspetti positivi, la luce che emaniamo illuminerà il nostro cammino per il resto della vita.

gente che accetta 2

Abbandonare l’idea della “tossicità”

Ci sono sempre più persone che protestano contro l’uso dell’attributo “tossico”, riferito a individui con cui risulta difficile avere a che fare. In effetti, nonostante sia un termine chiaro, di facile uso ed universale, dovremmo riflettere sul nostro modo di etichettare coloro che ci circondano.

In questo senso, dobbiamo pensare che non ci sono “persone tossiche”, ma “esseri umani con problemi”. Questi problemi possono toccarci più o meno, ma il fatto di chiamare una persona “tossica” aggiunge un’ulteriore difficoltà alla sua vita e alla nostra convivenza con lei.

In altre parole, la prima persona danneggiata dall’idea della tossicità è colei che fa uso di questo termine. Perché? Perché una persona tossica potrebbe trovarsi tra i nostri familiari, tra i nostri genitori, tra i nostri figli, tra i nostri amici… Potremmo persino essere noi.

La dicotomia “tossico/non tossico” può essere pericolosa, perché lascia intendere che il mondo è diviso tra i “cattivi” e le “vittime”. Questa visione del mondo ci impedirebbe di relazionarci con gli altri con fermezza, responsabilità e compassione e ci farebbe fuggire correndo senza una meta.

Tutto ciò ci farebbe scontrare con gli stessi muri emotivi che vogliamo schivare.

gente che accetta 3

Tutti hanno dentro di sé conflitti e ombre, tutti sono persone

Le persone non si dividono tra “accettabili” e “inaccettabili”. Sono semplicemente Persone, ognuno con la propria complessità. Tutti sono accettabili, sempre che ci sforziamo di vedere gli aspetti positivi e di non stigmatizzare quelli negativi.

Per questo, invece di criminalizzare i nostri problemi o quelli altrui, è importante imparare ad individuare i conflitti interiori degli altri e ad agire correttamente nei loro confronti.

Coloro che accettano gli altri così come sono sanno vedere l’essenza delle persone e, soprattutto, sono empatici: tendono una mano al prossimo invece di mostrare un atteggiamento vittimista, aggressivo o difensivo.

gente che accetta 4

Tutti sappiamo cosa significhi provare invidia e quanto questa emozione possa essere distruttiva. C’è forse qualcuno che non si è mai paragonato agli altri o che non ha mai provato un pizzico di allegria e tranquillità quando gli altri sbagliavano?

Si tratta di una sensazione del tutto umana, anche se l’invidia va contro i nostri valori. L’invidia può essere smisurata in determinate persone, cosa che rappresenta per loro fonte di sofferenza; noi, in quanto loro compagni di vita, possiamo aiutarli a sopportarla.

Di certo, non tutti provano invidia, non tutti manipolano e non tutti sono bugiardi cronici. Ma tutti, sporadicamente, siamo “persone tossiche”, quegli individui così fastidiosi. Tutti critichiamo, internamente o esternamente; tutti cerchiamo di trarre vantaggio in certe occasioni,  siamo egocentrici, ma vittime in altre.

Nessuno ama le persone che non aiutano e che non accettano gli altri. E allora perché non aiutare ed accettare? Se non lo facessimo, finiremmo per diventare esattamente come le persone che giudichiamo negativamente, che ironia!

gente che accetta 5

Se lo ritenete necessario, proteggetevi, ma non fuggite riluttanti dalle persone con problemi o che hanno manifestato il loro lato meno gentile. Accettate gli altri e provate a risolvere le loro sofferenze senza critiche e senza giudizi.

Se non lo fate, vi trasformerete in quel tipo di persona che vorreste evitare. Siate consapevoli del fatto che tutti hanno delle ombre; accettatele e vedrete che la maggior parte dell’oscurità che caratterizza certe persone sparirà. Soltanto allora potrete contemplare la grande bellezza che accompagna ogni essere umano.