5 modi di farsi male inconsciamente

· 26 luglio 2016

Prendersi cura di sé implica, soprattutto, sapersi rispettare ed amarsi senza condizioni, belli o brutti, tristi o felici, di successo o meno. Una cosa che sembra facile da fare a priori diventa, in realtà, un compito molto difficile se teniamo in conto l’educazione che abbiamo ricevuto o la grande quantità di messaggi ricevuti con la pubblicità, il cinema o la musica e con i quali in qualche modo, trasformandoli in esigenze, ci facciamo del male.

È come se uno fosse “egoista”, “orgoglioso” o “ingrato” solo per volersi bene, per congratularsi con se stesso di quando in quando o per darsi una pacca sulla spalla. “Sii umile e modesto”, ci hanno sempre detto o “non crederci che finirai per perdere tutto”.

Siamo d’accordo che non si debba sfociare nel narcisismo, ma è comunque benefico a livello psicologico amarsi un po’ di più e demoralizzarsi un po’ meno di quanto facciamo di solito.

Il risultato in genere è che si finisca per appartare i nostri interessi e necessità, li lasciamo in un secondo piano e, di conseguenza, smettiamo di aver cura di noi. La maggior parte delle volte questo succede in seguito alla necessità di essere accettati dagli altri o per il desiderio estremo di essere perfetti e non commettere errori ad occhi altrui.

Avete cura di voi?

Forse vi siete identificati con l’introduzione dell’articolo e siete già arrivati alla conclusione che non avete cura di voi a livello emotivo e che in alcune occasioni, di conseguenza, fate del male a voi stessi. Nonostante ciò, vi consiglio di analizzare questi spunti di riflessione sulla necessità di amarvi un po’ di più.

Vi fate del male se…

donna-si-guarda-su-specchio-rotto

Vi fate del male se esigete di essere perfetti

Esigere la perfezione da se stessi è un obiettivo poco realistico, perché, per quanto ci impegniamo, non potremo mai raggiungerlo. Noi esseri umani commettiamo errori di continuo ed è grazie a questo che impariamo e miglioriamo, ma non saremo mai infallibili.

Se credete di poter raggiungere la perfezione, sprecherete troppe energie. Riuscirete solo a frustrarvi quando le cose andranno male e finirete per abbandonare le vostre mete, proprio perché con queste non potrete raggiungere le vostre aspettative.

Esigere troppo è trascurarsi molto

Vi fate del male se non vi concedete dei premi

Se non vi fate un regalo di tanto in tanto, non vi concedete riposo o vacanze o non vi perdonate se non avete agito come “dovevate”, vi state chiaramente trascurando. Va benissimo essere responsabili e cercare di raggiungere i nostri obiettivi o mete, ma è molto importante anche premiarsi ogni tanto per i traguardi ottenuti.

Dire a sé stessi “perché me lo merito” fa bene alla salute emotiva e ci mantiene motivati.

Vi fate del male se dite “sì” quando in realtà volete dire “no”

In questo caso, state dando più importanza alle necessità altrui che alle vostri ed è una grande mancanza di rispetto verso voi stessi. Si possono fare dei favori, sempre se siamo in accordo ai nostri principi personali, ma non siamo mai obbligati a dire sempre di sì a tutto.

Non esistono scuse, che si tratti un familiare, amico o conoscente, se non vogliamo fare qualcosa non c’è motivo di farla e, se l’altra persona la prende male, sarà un problema suo e non nostro.

ragazze-sedute-di-fianco-al-fiume

Vi fate del male se vi lasciate trasportare dalle opinioni altrui

Pensate che gli altri conoscano la verità assoluta delle cose e che la vostra opinione non sia molto valida…perché?

Ognuno costituisce la propria realtà in funzione di quello che ha sentito qui è là o per come è stato educato, questo non vuol dire che tutto quello che pensa sia reale. Per questo motivo, è sano ascoltare le opinioni altrui, ma senza che queste penetrino dentro di noi in modo assoluta e dominante.

Formeremo la nostra opinione personale che sarà ugualmente valida a quella degli altri se pensiamo che sia quella più giusta.

Vi fate del male se non vi concedete di vivere nel presente

La vostra mente viaggia e si ritrova sempre nel passato o nel futuro, non riposa e ritorna al presente. Per questo motivo, non apprezzate le cose che avete tra le mani in questo preciso momento, le perdete e anche questo è un modo di trascurarsi.

Se vi lamentate troppo per cose successe in passato e che non avete potuto risolvere o vi preoccupate eccessivamente per quello che verrà in futuro, ma che è ancora lontano, non state vivendo il qui ed ora e starete facendo del male a voi stessi.

donna-guarda-ombrelli-che-volano-in-cielo

Come prendervi cura di voi?

Se dopo aver analizzato questi cinque punti, vi siete resi conto che non vi prendete abbastanza cura di voi, è il momento di iniziare a farlo. Evidentemente, dovete imparare ad auto-rispettarvi e per questo dovete iniziare a fare il contrario di quanto esposto in questi cinque punti.

Se siete molto esigenti con voi stessi e credete di dover essere perfetti qualsiasi cosa facciate, è opportuno che cambiate l’esigenza per una preferenza e che iniziate ad accettarvi al margine dei vostri risultati.

Se date senza mai ricevere nulla da voi stessi, iniziate a premiarvi per ogni successo, anche se piccolo. Prendete quelle meritate vacanze o compratevi un vestito che vi piace. Imparate a dire no, senza scusanti, in modo fermo e assertivo, senza paura per la reazione dell’altro. Se è un buon amico, capirà.

Ricordate che le opinioni degli altri sono solo loro. Diventeranno le vostre se sarete voi a permetterlo. Ognuno a diritto di pensare, dire e fare quello che vuole, ma anche voi avete il vostro diritto a credere quello che volete. Fatevi guidare dal vostro istinto.

Fate uno sforzo per proiettare la vostra mente al presente quando vi rendete conto che è altrove. Per questo, concentratevi sul mondo che vi circonda, descrivete ciò che vedete, sentite o provate. Cercate di apprezzare quello che state vivendo e pensate che ciò che è successo in passato non ha soluzione e per il futuro si vedrà.