Narcisismo nascosto: cosa sapere

Un narcisista non è sempre estroverso, aggressivo e diretto. PPotrebbe sembrare una persona disposta ad aiutare gli altri, ma le sue azioni possono avere conseguenze dannose. Oggi vogliamo aiutarvi a identificare il narcisismo nascosto.
Narcisismo nascosto: cosa sapere

Ultimo aggiornamento: 29 novembre, 2021

Le persone narcisiste sono carismatiche, affascinanti e sanno interpretare perfettamente il loro ruolo. Ma cosa succede se tutto quelle che pensavamo di sapere non si verifica e l’abuso emotivo è ancora presente e ci consuma giorno dopo giorno? Vi invitiamo a scoprire cos’è il narcisismo nascosto e come può influenzarci.

Forse in qualche occasione ci siamo sentiti usati, umiliati o manipolati da una persona cara e potremmo esserci interrogati sui suoi tratti narcisistici.

Tuttavia, quella persona non corrispondeva al prototipo: non era socievole ed estroversa, non era né dominante né aggressiva e aveva persino un punto di timidezza e umiltà che ci induceva a dubitare.

Ebbene, bisogna sapere che non esiste un unico tipo di narcisista e che, in tutte le sue sfaccettature, interagire con questi individui può essere devastante.

Cos’è il narcisismo nascosto?

Generalmente pensiamo a un narcisista come a qualcuno con un ego gonfiato, con un’aria di superiorità, che cerca e pretende sempre di essere al centro dell’attenzione e che guarda dall’alto in basso coloro che lo circondano.

Tuttavia, l’eminente psichiatra americano James Masterson ha identificato una diversa manifestazione di questo tratto della personalità, chiamato narcisismo nascosto.

In questo caso la persona può sembrare riservata, timida o ansiosa, preoccupata per gli altri e disposta ad aiutare; in fondo, però, presenta lo stesso egocentrismo e la stessa mancanza di empatia che ritroviamo nel narcisista classico.

Uomo che parla con la partner.

Come riconoscere il narcisismo nascosto

Per capire meglio questo sottotipo di personalità, nelle righe che seguono presentiamo le sue caratteristiche principali.

Atteggiamento da vittima e martire

Queste persone non si danno arie da grandi e speciali. Al contrario, mantengono un atteggiamento da vittima affermando che la vita e la società sono ingiuste nei loro confronti e che non ne riconoscono il valore.

Allo stesso modo, si considerano superiori, ma nutrono rancore e risentimento verso gli altri perché non li hanno apprezzati e valutati a dovere.

In tutte le loro relazioni e nei diversi ambiti della loro vita, si presenteranno come sacrificati e incompresi. Il partner, i figli, il capo saranno sempre i cattivi, che non apprezzano la sua presenza e il suo contributo.

Falsa umiltà

A seguito del vittimismo descritto nel precedente paragrafo, si può pensare che siano persone umili, poiché a differenza del narcisista classico, non si vantano né esaltano i loro successi e successi.

Tuttavia, quella falsa modestia non è altro che una strategia per ricevere l’attenzione e il riconoscimento altrui. Anche se si sminuiscono, segretamente sperano e credono di meritare riconoscimento da tutti.

Mancanza di empatia e disinteresse per gli altri

La persona che mostra un narcisismo nascosto nutre scarso interesse nei confronti degli altri, le loro emozioni, i loro problemi o i loro desideri.

Nelle conversazioni può essere annoiata, indifferente e sprezzante e cercherà, il prima possibile, di ribaltare l’argomento su se stessi. Non è in grado di agire in modo compassionevole o essere empatica con gli altri, si preoccupano solo di sé.

Sensazione di superiorità morale

È comune per questi individui mostrare una grande superiorità morale che alla fine arriva a disprezzare chi ha di fronte. Possono sentirsi più complessi dal punto di vista emotivo, più dotati intellettualmente o più moralmente retti e lo faranno sapere agli altri.

Lo scopo sarà sempre quello di minimizzare la controparte e potrebbero anche umiliarla in pubblico o in privato per evidenziare la loro superiorità sotto vari aspetti.

È comune per loro dedicarsi alla filantropia o aiutare gli altri, sia professionalmente che personalmente, ma non hanno alcun interesse genuino a migliorare la vita di nessuno. Cercano solo di proiettare un’immagine positiva ed essere lodati per il loro lavoro.

Narcisismo nascosto: sospetto e sfiducia

Di tutti i sottotipi narcisistici, questo è il più diffidente e sospettoso, quello che più facilmente può sentirsi offeso e rifiutato e reagire intensamente. Prende tutto sul personale e qualsiasi commento critico sarà percepito come un grave attacco alla sua persona.

Donna che diffida del suo partner.

In che modo il narcisismo nascosto può influenzare le relazioni?

Le azioni di narcisismo nascosto sono mento evidenti, più velate e ambigue. Le pretese, il disprezzo e il desiderio di potere e controllo non saranno manifestati apertamente, direttamente e in modo aggressivo; al contrario, la persona apparirà intelligente, colta, calma, buona e affascinante.

Sembrerà l’impiegato ideale, il partner perfetto e il genitore modello, ma le sue azioni e i suoi atteggiamenti finiranno per distruggere l’autostima di coloro che sono legati a loro.

Se si ha uno stretto legame affettivo con queste persone, faranno sentire ammirati e apprezzati, i prescelti; al tempo stesso, riempiranno di commenti e gesti apparentemente innocui.

Si può provare a riempire il vuoto e la mancanza di questa persona apparentemente sofferente e incompresa, ma sarà vano; La si può amare, accudire e compiacerla, ma non sarà mai abbastanza. Finiremo sfiniti, annullati e soli, poiché non riceveremo né comprensione né sostegno da parte sua.

Il pericolo maggiore in questi casi è la difficoltà nel riconoscere quanto sia nociva la relazione. A prima vista non sembra esserci nulla da recriminare; Al contrario, possiamo finire per rimproverarci di non essere all’altezza di ciò che quella grande, tormentata e incompresa persona cerca in noi.

Uno sguardo più attento, tuttavia, rivelerà il suo profondo egoismo, le sue manipolazioni e l’effetto devastante che la sua compagnia ha sulla nostra vita. Se pensate di essere legati a una persona come quella descritta, non esitate a consultare un professionista.

Potrebbe interessarti ...
Narcisismo digitale: la ricerca incessante del sé
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Narcisismo digitale: la ricerca incessante del sé

Liberarsi del narcisismo digitale non è facile. Ci vuole del tempo per riconoscere di essere dipendenti dai likes e dai commenti sui social.



  • Masterson, J. F., & Klein, R. (Eds.). (2013). Psychotherapy of the Disorders of the Self. Routledge.
  • Akhtar, S. (2000). The shy narcissist. In Changing Ideas In A Changing World: The Revolution in Psychoanalysis: Essays in Honour of Arnold Cooper (pp. 111-119). London: Karnac Books.