Ostentare la relazione online

Vi sarà capitato di conoscere coppie che si vantano continuamente della loro relazione sui social network. Conoscete le motivazioni alla base di questo comportamento?
Ostentare la relazione online

Ultimo aggiornamento: 15 aprile, 2022

È comune per una coppia condividere foto, commenti romantici e frasi affettuose sui social network, soprattutto all’inizio della relazione. Sebbene questo comportamento tenda a mostrare la propria soddisfazione, ci sono altri motivi per cui si può avere l’abitudine di ostentare la relazione online. Nelle righe che seguono presentiamo i fattori che ci inducono a sovraesporre la nostra vita di coppia nel mondo virtuale.

Coppia che si fa un selfie.

Ostentare la relazione per proteggerla?

Ricerche recenti suggeriscono che, considerando il potenziale di interazione con nuove persone offerto dai social network, un possibile motivo di questo comportamento è il desiderio di proteggere la relazione dalle minacce esterne.

Da un lato, fungerebbe da monito per i potenziali corteggiatori, perché quando abbiamo la foto del profilo con il partner, mandiamo il messaggio che non siamo sentimentalmente disponibili. Lo stesso messaggio vale per il partner perché, deliberatamente o meno, segnaliamo che anche questa persona non è disponibile.

La ricerca dimostra che fare sfoggio della relazione sui social preveniamo la comparsa di condotte indesiderate come infedeltà o flirt. In altre parole, queste interazione pubblica nell’ambiente virtuale può essere sia la prova di una connessione profonda sia un veicolo in cui si manifestano le insicurezze sulla monogamia e l’esclusività sessuale/affettiva.

Tuttavia, lo stesso studio ha rivelato che avere la foto del profilo di coppia è un deterrente contro la possibilità che terzi tentino un approccio romantico. Il messaggio “persona non disponibile” sembra raggiungere chiaramente il pubblico di destinazione.

In che misura è importante la convalida degli altri?

Altre ricerche dimostrano che vantarsi costantemente della relazione su social network come Instagram o Facebook può indicare insicurezza, bassa autostima o tendenze narcisistiche. Da un lato, possiamo usare la sovraesposizione sociale per concentrarci sugli aspetti positivi della relazione, invece di prestare attenzione a quelli che ci causano disagio o dispiacere.

Allo stesso modo, è possibile che la pubblicazione di questo genere di contenuti sia legata alla volontà di rafforzare un legame che viene percepito come fragile e con cui non ci sentiamo al sicuro. Il bisogno di visibilità e Mi piace può denotare insicurezza e desiderio di convalida da parte degli altri. È anche possibile che questa convalida venga ricercata negli altri, poiché la relazione di coppia non è appagante.

In ogni caso, sembra che l’aspetto più importante sia il modo in cui utilizziamo i social network, in quanto possono servire sia a dare uno spazio positivo al nostro rapporto nell’ambiente virtuale sia a mascherare insicurezze, camuffare paure ed esaurire l’amore.

Persona che usa le emoticon sul cellulare.

Sfruttare i social network per ostentare la relazione

È importante riflettere sui motivi per cui si decide di mettere sempre in mostra la relazione sui social network. Possiamo porci domande come: c’è un vuoto che vogliamo colmare con questo comportamento? Quali risposte ci aspettiamo dai nostri follower e amici? Sappiamo come si sente il nostro partner al riguardo? Adotta lo stesso comportamento?

Caricare foto con il partner non è negativo; come anticipato, può essere un segno di connessione e fiducia. Farlo quando si vive un momento speciale o si festeggia un’occasione importante può permetterci di condividere quel momento con i nostri cari.

Quando però lo facciamo solo per ottenere conferme esterne, ricevere Mi piace o generare invidia negli altri, dobbiamo cominciare a interrogarci sulla reale soddisfazione che la relazione ci offre o se abbiamo reso il rapporto una facciata che ci permetta di nascondere le nostre insicurezze.

Come in ogni ambito, bisogna trovare l’equilibrio. Oltre a quanto già accennato, non possiamo dimenticare che sovraesporre la vita privata sui social può essere pericoloso, dal momento che diamo troppe informazioni su noi, la nostra vita quotidiana e la nostra routine a persone che possono usarla con cattive intenzioni.

This might interest you...
La limerenza, quando l’amore è un inferno
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
La limerenza, quando l’amore è un inferno

Il termine limerenza è stato coniato dalla psicologa Dorothy Tennov per indicare quello stato in cui amare diventa un'esperienza tremenda.



  • Emery LF, Muise A, Dix EL, Le B. Can You Tell That I’m in a Relationship? Attachment and Relationship Visibility on Facebook. Personality and Social Psychology Bulletin. 2014;40(11):1466-1479. doi:10.1177/0146167214549944
  • Krueger KL, Forest AL. Communicating Commitment: A Relationship-Protection Account of Dyadic Displays on Social Media. Personality and Social Psychology Bulletin. 2020;46(7):1059-1073. doi:10.1177/0146167219893998
  • Seidman, G., Langlais, M., & Havens, A. (2017, November 9). Romantic Relationship-OrientedFacebook Activities and the Satisfaction of Belonging Needs. Psychology of Popular MediaCulture. Advance online publication. http://dx.doi.org/10.1037/ppm0000165