La personalità masochista: quando il problema sono io

· 27 maggio 2016

Una personalità masochista ritiene che tutti i problemi siano colpa sua. Non solo quelli che possono manifestarsi intorno a lei, ma anche questioni che non la riguardano per nulla.

Avrete sicuramente presente una situazione in cui una persona dà ad intendere che la colpa è di qualcuno. Chi ha una personalità masochista si sentirà immediatamente chiamato in causa, nonostante non abbia alcuna responsabilità diretta.

“La colpa non risiede nel sentimento, ma nell’auto-convincimento.”

-San Bernardo di Chiaravalle-

Siccome la persona masochista si sentirà sempre colpevole, ricostruirà situazioni che inevitabilmente le arrecheranno danno. Cercherà questo male che crede di meritare, nonostante non sia così.

I tratti di una personalità masochista

giovane-con-maschera-e-treccia

Magari proprio adesso vi starete chiedendo se voi oppure qualcuno a voi vicino possieda qualche elemento della personalità masochista. Di certo, identificarli non è molto facile, a meno che non si tratti di noi stessi.

I masochisti quella colpevolezza la portano dentro e, a volte, molte persone li sfruttano per far ricadere su di loro colpe dalla dubbia certezza.

Quali caratteristiche presenta chi possiede una personalità masochista?

  • Si incolpano di tutto, pensando sempre “è colpa mia, merito la punizione”.
  • Quando sono sul punto di avere successo in qualcosa, si autoboicottano affinché vada in malora.
  • Invece di godere delle situazioni piacevoli, le sminuiscono.
  • Costruiscono le proprie disgrazie, cercando il dolore per interpretare il ruolo della vittima.
  • Si sacrificano per sentirsi utili.
  • Sono falsi umili, dato che possiedono una componente narcisista.
  • Vivono con il timore che ci sarà sempre una fine tragica a tutto.

Le persone masochiste vivono avvolte da paura e insicurezza; sono, inoltre, molto dipendenti, ma non nel senso con cui intendiamo la dipendenza: hanno bisogno che qualcuno si renda testimone dei loro sacrifici.

In realtà, tale personalità ritiene che la propria vita debba essere come quella di un martire. Sottomettersi agli altri, sacrificarsi, è quello che un domani le darà la felicità. Tuttavia, non la raggiunge mai.

La mancanza di egoismo, il pensare troppo agli altri e dubitare di ogni cosa relativa a se stessi la rendono una persona molto insicura, che cerca la sofferenza, il dolore e la colpevolezza in modo da sentirsi bene.

“Cingersi intorno alla propria sofferenza significa rischiare di venirne divorati dall’interno.”

-Frida Kahlo-

donna-volto-farfalle

Liberatevi dal dolore

Dopo aver identificato la personalità masochista, è il momento di verificare se vi dà felicità agire in questo modo. Certamente aiutare gli altri e talvolta sacrificarsi vi fa sentire bene. Essere colpevoli di tutto, invece? Permettervi di soffrire affinché gli altri siano felici?

Non siete felici, vero? Infatti, arriverà il giorno in cui vi sentirete immersi in un pozzo profondo dal quale vorrete uscire, senza riuscirci. Nessuno penserà a voi, continueranno solo ad arrecarvi danno.

Mentre resterete insonni a causa del vostro dolore, le altre persone ne approfitteranno per farvi soffrire ancora di più. Se non vi preoccupate della vostra felicità, di stare bene, nessun altro lo farà. Dovete occuparvi di voi stessi, essere un martire non vi renderà felici.

“Tutta la felicità che l’umanità può ottenere non sta nel piacere, ma nel riposo dal dolore.”

-John Dryden-

Pensate a voi stessi per un momento. Non state facendo niente di male! Esercitatevi ad essere un po’ egoisti, a pensare a voi stessi: vedrete come vi sentirete meglio. Anzi, finirete anche per aprire gli occhi dinanzi a quella realtà che vi siete creati.

Non siete persone cattive. Dato che soffrite, vi sottomettete e date tutto, come potete continuare a sentirvi colpevoli? Liberatevi da quella colpevolezza che è solo dentro di voi. Siete voi i colpevoli di questo dolore perché voi permettete che sia così.

Tutti cerchiamo la felicità, anche voi. Chiaramente ci saranno situazioni in cui vi toccherà soffrire, ma non è qualcosa da tutti i giorni! Siate un poco egoisti, curatevi e abbiate sicurezza in voi stessi.

giovane-con-foglie-su-viso-e-collo

Non permettetevi di provare colpa per ogni cosa, di pensare che siete cattive persone per non aver dato tutto agli altri. Avete un grande valore. Dovete pensare a voi stessi. Nessuno merita di approfittarsi della vostra personalità per farvi ancora più male. Siete qui per essere felici, non siete venuti in questo mondo per soffrire.