Persone autosufficienti: chi sono?

Le persone autosufficienti non sono fredde o distaccate. Hanno fiducia in se stesse, non hanno paura della solitudine e non dipendono da nessuno per prendere le loro decisioni. Questa è una qualità preziosa che tutti possono sviluppare.
Persone autosufficienti: chi sono?

Ultimo aggiornamento: 13 luglio, 2021

Le persone autosufficienti combinano una sana autostima e un gusto particolare per l’indipendenza. Preferiscono decidere da soli senza dover dipendere dagli altri, non hanno paura della solitudine e sono spesso difficili da capire perché non seguono alcuna convenzione. Al di là di queste caratteristiche, sono definite dalla loro straordinaria libertà di pensiero.

Quando visualizziamo la parola “autosufficienza”, la prima cosa che ci viene in mente è l’immagine di qualcuno che di solito non ha bisogno di nessuno e che è totalmente autosufficiente per sopravvivere. Tuttavia, questo termine contiene componenti preziosi da un punto di vista psicologico.

Vale la pena di approfondire questo concetto in modo da svilupparlo nel modo corretto, abbandonare gli stereotipi e integrarlo nel repertorio della nostra crescita personale.

In realtà questo concetto non è del tutto sinonimo di distacco, non significa essere il classico outsider che non ha bisogno di niente e di nessuno. L’autosufficienza è l’arte di contare su se stessi.

Ragazza di spalle davanti al mare.

Persone autosufficienti: i cinque capisaldi che le definiscono

Quando si parla di autosufficienza, è comune fare riferimento alla persona che è considerata il suo vero guru: l’ecologista John Seymour. È stato proprio lui, infatti, ad avviare un movimento che ha coinvolto migliaia di persone a cambiare il loro stile di vita durante gli anni ’60 e ’70. Con libri come The Self-Sufficient Life and How to Live It, ha incoraggiato le persone a fare cambiamenti rivoluzionari.

Molte di queste trasformazioni comportavano l’abbandono della vita in ufficio o in fabbrica per vivere in campagna. Questo ha portato, per esempio, all’emergere nel Regno Unito di comunità alternative di gruppi di persone alla guida di un movimento ambientale.

La prima cosa che queste centinaia di uomini e donne (per lo più giovani) hanno scoperto è che l’autosufficienza richiede molto sforzo. Non era facile rimanere fuori dal sistema e sopravvivere solo grazie alla terra e a ciò che essa offriva. Tuttavia, è successo qualcosa di più importante.

Molti si sono resi conto che l’autosufficienza economica non era praticabile attraverso quello stile di vita, sviluppando invece l’autosufficienza psicologica. Impararono cioè a pensare e decidere da soli e ad avere una visione più critica delle cose. Vediamo quali altri tratti definiscono le persone autosufficienti:

La sicurezza e la soddisfazione personale

Siamo nati come creature completamente dipendenti dai nostri genitori. La verità è che è molto difficile acquisire quell’indipendenza e autosufficienza per cavarcela da soli in qualsiasi aspetto: emotivo, sociale ed economico.

È comune che durante una buona parte della nostra vita ci sentiamo attaccati a molte delle nostre figure vicine. L’acquisizione della piena indipendenza in tutti gli aspetti implica lo sviluppo di una buona fiducia in se stessi.

Successivamente, quando scopriamo di cosa siamo capaci, arriva la soddisfazione per quello che siamo, per il nostro potenziale e valore. Tutto questo è collegato al filo dell’autostima e dell’amor proprio, elementi essenziali nelle persone che si definiscono autosufficienti.

Si sentono gli unici responsabili della propria vita

Le persone autosufficienti sono definite da un pilastro indiscutibile: amano sentirsi responsabili della propria vita. E questo cosa significa? Significa che non lasciano le loro decisioni sulle spalle degli altri. Non dipendono da ciò che gli altri fanno, dicono o si aspettano da loro.

Sono riluttanti a soddisfare le aspettative degli altri; si limitano a seguire soltanto i propri desideri, obiettivi personali e aspirazioni in ogni fase della loro vita. Accettano inoltre i propri errori e fallimenti. Solo in questo modo acquisiscono lezioni preziose per andare avanti nel loro percorso di vita.

Le persone autosufficienti godono di grande intelligenza emotiva

C’è un tratto molto speciale e caratteristico nelle persone autosufficienti. Tendono a passare molto tempo con se stessi e questo contatto con la propria solitudine permette loro di imparare a regolare le proprie emozioni.

La conoscenza di sé che traccia la loro essenza è unita alla capacità di gestire i sentimenti, razionalizzare i pensieri e regolare il proprio comportamento in ogni momento.

L’abilità nell’intelligenza emotiva guida quell’autosoddisfazione esistenziale così comune negli uomini e nelle donne autosufficienti.

Si concentrano su ciò che è sotto il loro controllo e accettano ciò che è fuori dal loro controllo.

L’autosufficienza è soprattutto avere la vita sotto controllo e sentirsi liberi di decidere il proprio cammino. Esiste un aspetto che definisce questo tipo di personalità. Sanno molte cose che sono al di là del loro controllo, al di là della loro capacità di controllare quello che li circonda.

Delusioni, perdite, crisi, scherzi del destino. Ci sono innumerevoli aspetti che non si possono prevedere. Tuttavia, le persone autosufficienti li accettano, sanno come affrontare le avversità e cercano sempre di sopravvivere a qualsiasi circostanza.

Ragazza che riflette e persone autosufficienti.

Non sono né freddi né distaccati, danno valore all’autenticità di ogni momento

Talvolta, questa indipendenza di carattere può farci pensare che abbiano una personalità fredda e che cerchino sempre di prendere le distanze. Tuttavia, niente di tutto questo è del tutto vero. Le persone autosufficienti apprezzano la vicinanza affettiva, ma sono esigenti quando si tratta di instaurare legami.

Apprezzano l’autenticità, l’affetto sincero, l’amicizia vera, le alleanze che arricchiscono e non limitano o pongono veti alla propria libertà. Sono figure della nostra società che non hanno bisogno di dimostrare niente a nessuno, ma che si compiacciono dei legami che coltivano e che sanno rispettare soprattutto il loro modo di essere.

“Per trovare te stesso, pensa da solo.”

-Socrate-

Potrebbe interessarti ...
Sviluppo dell’autostima nel bambino
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Sviluppo dell’autostima nel bambino

Aiutare i nostri figli a coltivare una sana autostima è un regalo per la vita. Come possiamo favorire lo sviluppo dell'autostima nel bambino?



  • van den Toren, S.J., van Grieken, A., de Kroon, M.L.A. et al. Young adults’ self-sufficiency in daily life: the relationship with contextual factors and health indicators. BMC Psychol 8, 89 (2020). https://doi.org/10.1186/s40359-020-00434-0