Le persone buone donano felicità, quelle cattive impartiscono lezioni

Le persone buone donano felicità, quelle cattive impartiscono lezioni

Ultimo aggiornamento: 29 marzo, 2016

Magari esistesse un termometro per misurare la bontà e la cattiveria. Magari potessimo individuare l’egoismo appena inizia a manifestarsi. E magari potessimo usare questi strumenti per prendere le decisioni migliori rispetto alle persone che frequentiamo.

Nonostante ciò, questo non è possibile e dobbiamo ricordare sempre la felicità e gli insegnamenti che ci vengono donati dalle persone buone, e le lezioni impartite da coloro che, in un certo momento, non si sono comportati bene con noi.

Perché, di certo, nessuno è del tutto buono o cattivo, ma tutti, a volte, sbagliamo quando decidiamo come comportarci o quali sono i sentimenti a cui dare priorità in una relazione.

In tutti i casi, ogni evento e ogni persona che entra a far parte della nostra, ha l’opportunità di insegnarci qualcosa di cui abbiamo bisogno, anche se si tratta di qualcosa che non ci aspettavamo accadesse.

le persone buone

Le persone buone sono quelle che emanano nobiltà, umiltà e sguardi sinceri. Sono quelle persone che ci fanno rinascere con i loro sorrisi. Non sono eccessive, ma con il proprio cuore buono riescono a riempire qualsiasi cosa.

Bisogna offrire reciprocità, attenzione e affetto a queste persone, perché è grazie ai loro sorrisi che riempiamo la nostra vita e la nostra quotidianità di sincerità e di empatia, due colonne portanti della felicità e del benessere personale.

“Ci sono alcune persone, anche se bene poche, che con un solo sorriso riescono a liberare il proprio viso da qualsiasi tipo di cattiveria, una caratteristica inconsueta negli adulti. Hanno un’espressione disarmante fatta di bontà. È a queste persone che regaliamo l’anima, perché con il proprio sorriso riescono a farci stare subito meglio e perché è più forte di noi”

mani energia gif

Dite addio a chi vi fa stare male

Poi ci sono quelle persone che hanno impregnato il vostro legame di egoismo e, a volte, di cattiveria (interessi, offese, critiche, delusioni, ecc.). Queste sono le persone che ci insegnano che, nella vita, è importante avanzare lasciando impronte, non cicatrici.

Comunque sia, le brutte esperienze sono una realtà con la quale dobbiamo cercare di convivere e dalle quali dobbiamo cercare di trarre lezioni di vita che ci aiutino a percorrere la nostra strada.

Non serve a niente continuare a sguazzare nel dolore, rimuginare senza sosta su quello che avremmo dovuto aspettarci, ma che non siamo stati in grado di vedere o a cui non abbiamo voluto credere. Per questo motivo, quando una situazione che deriva da una relazione o da un legame negativo ci fa stare male, invece di drammatizzare, è meglio usarla per imparare.

A questo proposito, è necessario analizzare brevemente l’idea che affrontare le cose belle che ci accadono è un compito facile. Tuttavia, accettare quello che ci abbandona o che dobbiamo abbandonare è davvero complicato.

cesta piena di stelle

Ogni situazione, ogni persona e, quindi, ogni sentimento, sono pieni di sfumature che guidano il nostro apprendimento a ritmi diversi, elevando gli insegnamenti che purificano la nostra maturità emotiva.

Il fatto che, nella vita, abbiamo a che fare sia con relazioni positive sia con relazioni negative, rende l’azione stessa di costruire un’amicizia, un’esperienza sempre più significativa, matura e riflessiva.

Per lo stesso motivo, pian piano, inizia a importarci di più la qualità della quantità di amici e di persone che ci circondano, perché stabiliamo legami più stretti con coloro che sono più affini alle nostre esperienze di vita.

profilo di uomo con natura

La bontà e la reciprocità si basano sul rispetto per gli altri e sulla costruzione della propria gentilezza. Questo è lo sfondo su cui sorgono gli sguardi sinceri, artefici di quei sentimenti che nascono dal cuore e che ci aiutano a comporre una squadra vincente per affrontare la vita.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare ciò di cui parlavamo all’inizio, e cioè che niente è solo bianco o solo nero, ma che tutti noi siamo fatti di diverse sfumature. Anche se ci sono persone che non sempre si comportano come dovrebbero, forse perché in quel momento o in un altro non abbiano preso la decisione giusta.

Come si dice, tutte le relazioni fallite feriscono, ma perdere una cosa che ci ha fatto del male è un vantaggio, non una perdita. Per questo dobbiamo sempre apprezzare gli insegnamenti e la reciprocità, ovvero ciò che ci apporta qualcosa, e non che ce la toglie.

Potrebbe interessarti ...
Ammiro le persone che non si credono migliori di nessuno
La Mente è MeravigliosaRead it in La Mente è Meravigliosa
Ammiro le persone che non si credono migliori di nessuno

A tutti piacciono le persone umili e dal cuore buono, che non si credono migliori di nessuno. Quelle che dimostrano l’importanza di conoscere i propri limiti