Prenderci cura di noi stessi è la cosa più importante

· 13 aprile 2016

È evidente che ci piace relazionarci con gli altri, che ci amino, che si prendano cura di noi e che condividano parte del loro tempo con noi. Tuttavia, è bene capire che questa non è una necessità: la vera necessità è prenderci cura di noi stessi, di amarci e di saper essere felici da soli.

Nessuno è indispensabile per la nostra felicità né per la nostra completezza, anche se molte volte crediamo di sì. Quello che gli altri ci danno è volontario, ci arricchirà di più se non ce lo aspettiamo: coloro che vogliono esserci per noi ci saranno e si prenderanno cura di noi senza doverlo chiedere.

L’esistenza non ammette rappresentanti

Siamo unici e individuali; abbiamo emozioni, esperienze e modi di interpretare la vita diversi. Ciò che siamo e che sentiamo potrà essere deciso solo da noi: se vogliamo che qualcuno si prenda cura di noi, ad esempio, dobbiamo prima imparare a farlo da soli.

“Perché nessuno può acquisire sapere al vostro posto. Nessuno può crescere al posto vostro. Nessuno può cercare al posto vostro. Nessuno può fare per voi ciò che dovreste fare da soli”.

(Jorge Bucay)

Bucay diceva che nessuno può crescere al posto nostro ed aveva ragione: nessuno, per quanto ci ami, può mettersi nei nostri panni. Le grandi aspettative è meglio formularle verso se stessi.

In questo senso, abbiamo davanti a noi un gran numero di opportunità da poter sfruttare e di decisioni da prendere. Prenderci cura di noi significa essere consapevoli di ciò che ci può succedere in ogni istante ed avere la certezza che mantenere l’equilibrio dipenda da noi.

prima prenderci cura 2

L’importanza di prenderci cura di noi stessi per poterci pendere cura dell’altro

Persino quando perdiamo l’equilibrio e siamo costretti a remare in un mare di avversità, avremo molte persone al nostro fianco. Tuttavia, non dobbiamo contarci troppo su, perché sicuramente non avremo accanto il numero di persone in cui speravamo: qualcuno mancherà all’appello e, invece, qualcun altro si aggiungerà inaspettatamente. È per questo che non possiamo calcolare la forza che ci apportano le persone che ci accompagnano, ma possiamo misurare le nostre.

A volte, ad esempio, dobbiamo separarci da qualcuno e pensiamo che non potremo venir fuori da questa situazione; non concepiamo l’idea che dobbiamo esserci prima per noi stessi e poi per gli altri e diventiamo dipendenti. Tuttavia, è solo un’illusione: riusciremo ad uscirne e non mancheremo di rispetto a noi stessi.

Fondamentalmente, siamo noi a dover stare con noi stessi. Il resto arriva solo sotto forma di cura, di voglia di essere coperti, di distanze che non sono mai esistite.

In questi casi, l’autostima è indispensabile: credere in noi è il primo passo per superare qualsiasi ferita e per godere al massimo delle gioie della vita. Non solo: apprezzarci ed amarci per quello che siamo è imprescindibile per essere amati anche dagli altri.

prima prenderci cura 3

Le persone care sono quelle che ci danno la vita, ma siamo noia dover vivere

Quando ci prendiamo cura di noi stessi e ci amiamo, sembra che per inerzia anche gli altri inizino ad amarci e a prendersi cura di noi: abbiamo la sensazione che tutto sia più facile. Quel che è certo è che le persone care ci danno la vita, ma, in fin dei conti, siamo soli e siamo solo noi a decidere cosa vogliamo fare con quello che abbiamo davanti.

Nasciamo soli, viviamo soli, moriamo soli. Solo attraverso i nostri amori e l’amicizia, si può creare l’illusione, per un momento, di non essere soli.”

(Orson Welles)

L’amore, l’amicizia e la famiglia ci danno il calore di cui abbiamo bisogno e ci supportano in ogni circostanza. Tuttavia, se dentro di noi non ci sarà calore, continueremo a sentire freddo. È utile comprendere che il tempo che ci viene dato è nostro, così come spetta esclusivamente a noi la decisione di come usarlo.

Se non vi prendete cura di voi stessi, nessuno lo farà al posto vostro. Avete il compito di coltivare il vostro “io” e di farlo crescere, di realizzare i vostri sogni e di superare le vostre sconfitte, di cercare ciò che vi rende felici e di prendere la decisione di condividere questa felicità con chi vuole vivere questo privilegio.