Rendere l'amore degno di gioia

Rendere l'amore degno di gioia
Valeria Sabater

Scritto e verificato da lo psicologo Valeria Sabater.

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre, 2021

L’amore può sbocciare a qualsiasi età e in qualsiasi circostanza. Tuttavia, bisogna essere chiari, non tutti gli amori sono positivi. Non lo sono quelli che feriscono, che tolgono il respiro, tarpano le ali e fanno affondare nell’infelicità. Bisogna fare di tutto, invece, per rendere l’amore degno di gioia.

Nessuno viene al mondo come un guru delle relazioni affettive. Soffriamo, piangiamo, ridiamo e impariamo. Perché conosciamo le nostre emozioni più intense, quelle che ci fanno stare male ma al tempo stesso ci arricchiscono come anime sagge dal cuore aperto.

L’amore è un’avventura e un salto nel vuoto. Rischiare varrà sempre la pena se avremo il paracadute dell’autostima e della maturità con cui saper stabilire limiti e priorità. E la priorità è sempre sinonimo di felicità. La propria felicità.

Come rendere l’amore degno di gioia e non dolori

Non esiste una formula magica valida per tutti. Ognuno di noi ha la sua storia, con esigenze, valori e un modo diverso di intendere le relazioni personali.

Poiché tutti vogliamo essere felici e non soffrire, dobbiamo tenere sempre presenti questi interessanti pilastri che possono fungere da guida.

Coppia innamorata in bicicletta.
 

1. Non idealizzare l’altra persona

È comune descrivere il partner come la persona ideale; l’unica che capisce come ci sentiamo semplicemente guardandoci, capace di farci ridere e sognare. Insomma, un essere perfetto.

Potrebbe essere così, la persona potrebbe vantare davvero grandi virtù, ma non dobbiamo commettere l’errore di guardare il mondo attraverso un paio di occhiali appannati.

L’amore trabocca e ci infiamma, a volte ci fa tornare a 15 anni senza pensare che quello che facciamo davvero è proiettare i nostri desideri e bisogni sul partner.

Non bisogna idealizzare, bensì osservare la persona amata in tutta la sua realtà, in tutta la sua complessità con i suoi pregi e anche con i suoi difetti. Quelli che senza dubbio abbiamo anche noi.

Dopotutto, l’amore è la sfida di unire due persone imperfette per formare una relazione perfetta. Vi assicuriamo che lo sforzo ne vale la pena.

2. Non dare tutto per niente

Cosa saremmo in grado di fare per amore? Lasceremmo la nostra famiglia? Cambieremmo città? Ignoreremmo gli amici? Daremmo la priorità alle esigenze del partner? Metteremmo da parte i nostri valori per la persona che ora ci riempie il cuore? Pensiamo in maniera obiettiva.

L’amore non è offrire tutto per niente. Le relazioni affettive sono uno scambio continuo in cui entrambi vincono e nessuno perde; non è un gioco di forze, ma un equilibrio di ricchezze e scoperte, sforzi reciproci e concessioni negoziate.

3. Amare senza possedere

Nel momento in cui compaiono i primi muri nella relazione, iniziamo a rimanere senza aria. Se il partner vieta, istiga, se nel suo linguaggio compaiono ricatti, vittimizzazioni, rimproveri e ultimatum, l’amore porta dolori e non gioie.

L’amore dipendente non è maturo né consapevole. È un amore egoistico che mette al primo posto i propri bisogni e le proprie paure.

David Renshaw amore.

4. Rendere l’amore degno iniziando da se stessi

È egoista amare se stessi? Niente affatto. C’è chi passa tutta la vita ad aspettare la persona perfetta, la persona ideale, saltando di relazione in relazione senza mai trovare quel partner ideale. Ciò succede per i seguenti motivi:

  • Non si deve cercare una persona che colmi le proprie lacune o che allevi le proprie paure. Dobbiamo diventare noi per primi quella “persona ideale”, quella persona matura, equilibrata e sicura con cui tutti, incluso noi stessi, meritiamo di stare.
  • Se non ci amiamo, trascorreremo tutta la vita aspettando che siano gli altri ad amarci e soddisfare i nostri bisogni. Non dovremmo costringere nessuno a risolvere i nostri problemi, le nostre mancanze o a guarire le nostre ferite. Non possiamo costringere nessuno ad amarci incondizionatamente se prima non ci amiamo.
  • Chi si ama e si rispetta non teme la tua solitudine, dunque si potrà offrire un amore più completo, più saggio e più maturo. Un amore che riempirà di gioie e non di dolori.

Conclusioni

È possibile rendere l’amore degno di gioia se ci si offre con maturità e integrità senza chiedere nulla in cambio. Una relazione capace di arricchire senza ricatti è fatta di due persone che si completano a vicenda per rendere la vita una bella avventura ricca di felicità e da cui imparare ogni giorno.

Immagine per gentile concessione: David Renshaw

Potrebbe interessarti ...
Riflessioni sull’amore per relazioni più sane
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Riflessioni sull’amore per relazioni più sane

Le riflessioni sull'amore sono all'ordine del giorno, dato che si tratta di un sentimento che tutti provano, ma che pochi osano definire.