Ricevere complimenti ci mette a disagio?

23 Dicembre 2018
A tutti piace ricevere complimenti. Ma è davvero così in qualunque circostanza?

A tutti piace ricevere complimenti. Eppure in alcune occasioni può capitare di sentirsi a disagio, e questa esperienza è più comune di quanto non immaginate.

Cosa si intende esattamente per complimento? A voler essere precisi, si tratta di una condotta verbale specifica che mette in risalto le caratteristiche positive di una persona. Il complimento funge da rinforzo sociale e rende più piacevoli le nostre interazioni. In altre parole, un complimento è una forma di adulazione.

Quando riceviamo un complimento, la persona mette in risalto alcune nostre caratteristiche positive. Detta in questo modo, non ci sarebbe motivo di sentirsi a disagio quando qualcuno ci riempie di complimenti. Eppure, la realtà è ben diversa e questa adulazione ci fa mette in imbarazzo, e anche molto. Ma perché ricevere complimenti ci causa questa reazione?

I nostri sensi si rigenerano

Un complimento è, per prima cosa, qualcosa di piacevole e positivo. Fare un complimento implica dire qualcosa di bello a un’altra persona. Si tratta di mettere in risalto o di segnalare alcune caratteristiche fisiche o caratteriali che ci piacciono o di cui abbiamo una buona opinione.

Due sconosciute che parlano

A tutti piace ascoltare cose piacevoli su di sé, fa stare bene. Tuttavia, nella nostra società è raro che ci sia uno scambio verbale positivo. Utilizziamo poco il linguaggio positivo, perché è più comune quello “punitivo”.

Tutto quello che è “buono”, “positivo”, “che ci piace e che ci lusinga” viene attribuito “a quello che dovrebbe essere” e, pertanto, perché farlo sapere agli altri? Questo è il motivo per cui è raro sentire o fare complimenti.

Possiamo sentirci “esclusi”, “stucchevoli”, “stupidi”, “ridicoli”, e via dicendo. Tuttavia, se crediamo che l’elogio sia meglio della punizione, siamo motivati a cambiare e trasformarci in persone più gratificanti e positive.

D’altra parte, quando qualcuno ci fa un complimento, possiamo sentirci sorpresi, straniti e, in casi estremi, può anche capitarci ci scoppiare in una risata. Per questo è importante saper ricevere complimenti e non solo saperli fare.

Quali sono i vantaggi di imparare a ricevere complimenti?

Ricevere complimenti è facile, sebbene per molte persone sia difficile accettarli. Sono molti i vantaggi di sapere ricevere complimenti. Vediamo quali:

  • Sappiamo cosa piace di noi all’altra persona.
  • Aiuta a stabilire relazioni di amicizia.
  • Riduce la tensione che può scaturire dal un momento di vergogna, ansia o difensiva.
  • Ci fa stare bene. A tutti piace che gli altri riconoscano le nostre qualità, i nostri meriti e le nostre abilità.
  • Indicano che abbiamo ascoltato e accettato quello che l’altra persona ha detto.
  • Il rapporto con questa persona si rafforza perché facciamo in modo di aumentare le probabilità di ricevere un complimento in futuro.

Questi sono alcuni dei vantaggi scaturiti dal sapere come incassare un complimento. Ce ne sono molti di più, ma quelli elencati sono sufficienti per farsi un’idea della loro importanza.

Pensieri negativi che ci impediscono di accettare i complimenti

Se conosciamo già i vantaggi di saper ricevere complimenti, perché possiamo bloccarci o sentirci a disagio se qualcuno ce li fa? Forse dietro il disagio sa celi la seguente convinzione: “Se il diavolo ti accarezza, vuole l’anima”. Questa convinzione ci porta a interpretare gli elogi come una minaccia o un pericolo. Quindi, la reazione è di sfiducia, timore, ansia o angoscia. Tuttavia, in molte occasioni non esiste un così grande pericolo, si tratta solo di suggestione.

A volte ci si serve di questi complimenti per manipolare o creare un clima favorevole o stimolante che permetta all’altra persona di raggiungere i propri obiettivi. Questo potrebbe far sì che una frase che inizialmente aveva scatenato emozioni positive venga percepita poi come negative e generi risposte emotive negative, se interpretata come una manipolazione.

Imparare a ricevere complimenti

Un’altra convinzione che può bloccarci è la seguente:” sii semplice e modesto, la gente che dà nell’occhio in fondo viene invidiata”. Questo messaggio ci trattiene pure dal dire cose piacevoli di noi stessi.

Un’altra convinzione associata al disagio scaturito dal ricevere complimenti è la seguente: “sarà in attesa che ricambi il complimento”. Questo pensiero è spesso irrazionale. Meglio pensare che un complimento sia spontaneo e aspettare di essere contraccambiati.

Un’ultima convinzione

Un ultimo pensiero associato al disagio provato quando ci viene rivolto un complimento è il seguente: “è un complimento sarcastico, lo dice per prendermi in giro”. In questo caso, questa convinzione può essere sostituita da: “può darsi che sia così, o magari no. Accetto il complimento e, se sincero, ne sono lusingato. Se non lo è, sto in parte deludendo le sue aspettative”.

Possiamo cambiare queste convinzioni, così faremo un passo verso la capacità di ricevere i complimenti senza sentirci a disagio. Le nostre relazioni saranno più sincere e soddisfacenti.