4 segni di una bassa intelligenza emotiva

· 7 maggio 2016

Avere una bassa intelligenza emotiva è un problema che può avere un’influenza notevole sulle relazioni sociali di qualsiasi tipo. Ci sono persino degli esperti del tema che sostengono che l’intelligenza emotiva possa avere più peso del quoziente intellettivo per avere successo nella vita. Se c’è un tipo di successo per cui vale davvero la pena impegnarsi e che vi rende veramente felici è quello nelle relazioni interpersonali.

Per questo motivo, le persone con una bassa intelligenza emotiva fanno così fatica a trionfare. Le relazioni che instaurano con gli altri tendono ad essere problematiche e spoglie degli ingredienti fondamentali che rendono sani i rapporti.

Caratteristiche delle persone con una bassa intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva gioca un ruolo importante quando si interagisce con gli altri. Con una bassa intelligenza emotiva, è difficile gestire le situazioni con i propri colleghi di lavoro, con i capi, con i dipendenti, con gli amici, con il partner, con i familiari e con qualsiasi altra persona.

Avere abilità emotive poco sviluppate può rendere le situazioni sociali complicate e tese.

bassa intelligenza emotiva 2

Per individuare una persona con una bassa intelligenza emotiva o per capire se voi stessi siete carenti in quest’abilità, prestate attenzione alla lista che vi proponiamo: vi troverete alcuni interessanti indicatori. Se, poi, fate un esercizio di sincerità e vi sentite rappresentati da queste caratteristiche, si tratta comunque di un segnale positivo, perché vorrà dire che saprete già in cosa dovrete impegnarvi per migliorare.

Non capiscono come si sentono gli altri

Le persone con una bassa intelligenza emotiva rimangono estranee ai sentimenti altrui. Paradossalmente si sentono incomprese e ritengono che gli altri non si sforzino abbastanza per capirle. Ciò le esaspera e le rende estremamente irritanti ed irritabili.

Questa situazione porta le persone con una bassa intelligenza emotiva a litigare spesso, nella maggior parte dei casi mosse da sentimenti di incomprensione. Uno dei problemi dietro a questo fatto è che non sanno esprimere correttamente le loro emozioni, quindi le canalizzano sotto forma di ira, ottenendo come risultato relazioni sociali molto complicate.

Ritengono che gli altri siano troppo sensibili

La loro incapacità di capire le emozioni altrui le induce a ritenere le altre persone troppo sensibili di fronte alle loro manifestazioni d’ira, di tristezza e di rabbia. Questa mancanza di empatia li rende insensibili e li spinge ad agire in modo inadeguato.

Questo modo di reagire crea o aggrava conflitti e dà luogo a molti malintesi, dato che queste persone non sono in grado di interpretare le reazioni degli altri e, di conseguenza, si comportano in maniera inappropriata.

bassa intelligenza emotiva 3

Dato che considerano gli altri troppo sensibili e non capiscono i loro sentimenti, le persone con una bassa intelligenza emotiva difendono il loro punto di vista a spada tratta e si rifiutano di accettare altre opinioni.

Tale incapacità aumenta a seconda della componente emotiva presente in suddetta opinione. Questo tipo di persone, inoltre, si mostrano spesso pessimiste ed eccessivamente critiche di fronte ai sentimenti altrui.

Non sanno gestire le emozioni forti

Le emozioni forti, le loro o quelle degli altri, sono difficili da capire per le persone con una bassa intelligenza emotiva. Gli individui di questo tipo, dunque, tendono a nascondere le loro vere emozioni e ad allontanarsi da situazioni che richiedono di esternare i propri sentimenti, per evitare di dover affrontarne le conseguenze emotive.

Tuttavia, fuggire non è sempre possibile. Per questo, quando l’incapacità di gestire le emozioni si fa palese nelle situazioni tese, scoppia in loro una tempesta emotiva sproporzionata e incontrollabile.

bassa intelligenza emotiva 4

Hanno difficoltà a mantenere relazioni di qualsiasi tipo

Tutte le relazioni interpersonali richiedono un continuo dare e ricevere, abilità di ascolto, uno scambio di emozioni ed empatia. Quanto più è intimo il rapporto, tanto più sono necessari questi elementi, oltre ad altri, come la compassione o la capacità di offrire sostegno emotivo.

La mancanza di abilità sociali porta queste persone ad avere difficoltà a stabilire relazioni sane con coloro che le circondano. Tuttavia, dato che sono incapaci di riconoscere il vero motivo del problema, si sentono vittime delle circostanze; tale vittimismo non fa altro che complicare ulteriormente le loro relazioni.