Segni di autismo nell'adolescente

Durante l'adolescenza i sintomi dell'ASD diventano più evidenti e limitanti. Per questo motivo, è importante saper riconoscere i segni dell'autismo nell'adolescente.
Segni di autismo nell'adolescente
Ebiezer López

Scritto e verificato da lo psicologo Ebiezer López.

Ultimo aggiornamento: 14 maggio, 2022

I disturbi dello spettro autistico (ASD) comprendono una serie di disturbi dello sviluppo neurologico che spesso riducono la capacità di adattamento, soprattutto rispetto all’ambiente sociale. Risulta importante, dunque, saper riconoscere i segni di autismo nell’adolescente e nel bambino.

In alcuni casi le manifestazioni caratteristiche della condizione passano inosservate. Nelle righe che seguono descriviamo i segni più dell’autismo nell’adolescente.

L’adolescenza è una fase in cui i problemi causati dall’autismo diventano più evidenti. Poiché è un periodo in cui si verificano importanti cambiamenti fisiologici e psicologici, è probabile notare alcuni segni tipici, a differenza dell’infanzia, momento in cui i sintomi potrebbero essere confusi con i comportamenti naturali del bambino.

Da che età è possibile diagnosticare l’ASD?

L’ASD è una condizione del neurosviluppo, pertanto i sintomi potrebbero essere osservati sin dalla prima infanzia. Tuttavia, come indica il nome, si tratta di uno spettro eterogeneo, motivo per cui talvolta può passare inosservato fino all’età adulta.

Van’t Hof et al. (2021) hanno pubblicato una revisione e una meta-analisi dell’età della diagnosi di autismo. I risultati rivelano che l’età media in cui tende a essere diagnosticata varia dai 30,94 mesi ai 234,57 mesi. In altre parole, diventa evidente tra i 2 ei 19 anni e una media di 5 anni per la diagnosi.

Ragazzo che guarda fuori dalla finestra.
L’autismo spesso diventa più evidente durante l’adolescenza.

Segni di autismo nell’adolescente

Una delle caratteristiche principali del disturbo dello spettro autistico è un deficit nella comunicazione (Hodges, Fealko e Soares, 2020). Gli adolescenti tendono a distinguersi per il loro interesse per la sfera sociale, dunque è la fase in cui i segni dell’autismo diventano più evidenti.

1. Interessi limitati

I pazienti con ASD tendono ad avere un gruppo di interessi abbastanza chiuso e fisso. Per esempio, un particolare interesse e grandi conoscenze per le navi. Tuttavia, un quadro simile può interessare anche un adolescente neurotipico e non indica necessariamente autismo.

La differenza è che i pazienti con ASD non mostrano interesse per nient’altro. In altre parole, hanno un’ossessione marcata e restrittiva.

2. Difficoltà di comunicazione tra i segni di autismo nell’adolescente

La difficoltà di comunicazione è uno dei segni di autismo più evidenti. Per le persone con questo disturbo, può essere difficile iniziare una conversazione con qualcuno. Possono anche rifiutarsi di interagire del tutto con gli altri.

3. Linguaggio troppo formale

Gli adolescenti sono famosi per l’uso dello slang. Tuttavia, il soggetto con ASD tende a usare un linguaggio formale quando comunica, anche con persone della sua stessa età. Ciò aumenta le difficoltà di comunicazione, poiché potrebbe essere difficile per gli altri capirl0.

4. Difficoltà a cogliere le sfumature del linguaggio verbale

Per le persone neurotipiche, il sarcasmo, le battute e i toni colloquiali sono naturali, ma per l’individuo con autismo può essere difficile comprendere queste sfumature nella comunicazione.

Può anche succedere che prenda alla lettera tutto quello che gli viene raccontato o che non riesca a capire che il tono di voce di qualcuno indica fastidio o tristezza.

5. Difficoltà a comprendere il linguaggio non verbale

Gran parte della nostra comunicazione è non verbale. Il nostro cervello è in grado di rilevare sottili segnali corporei e interpretarli.

Se notiamo che qualcuno è accigliato, è facile presumere che sia turbato o preoccupato. Tuttavia, tra i segni di autismo nell’adolescente vi è un deficit in tal senso.

L’adolescente con ASD non cattura semplicemente le espressioni del corpo che fanno parte del linguaggio. Alla luce di ciò, è probabile che il loro linguaggio venga percepito come “robotico” perché tendono a non mostrare espressioni facciali.

6. Isolamento sociale tra i segni di autismo nell’adolescente

Considerando i problemi di comunicazione di cui sopra, è comune che gli adolescenti con ASD tendano a scegliere la solitudine. A differenza dei loro coetanei neurotipici, non si sentono a proprio agio in situazioni sociali in cui potrebbero dover interagire con estranei.

Evitano, dunque, di partecipare ad attività extrascolastiche, feste, etc. Hanno dunque pochi amici e mantengono scarsi contatti con loro. Il tutto dipende dal loro minimo interesse per le relazioni sociali.

Adolescente con autismo sulla spiaggia.
Gli adolescenti con ASD hanno spesso difficoltà a interagire a livello sociale.

7. Comportamenti stereotipati

I pazienti con ASD mostrano gesti ripetitivi. Per esempio, dondolare a un lato all’altro da seduti o eseguire movimenti ripetitivi con le mani.

Questi comportamenti sono noti come stereotipie e possono fungere da meccanismo per regolare le proprie emozioni.

8. Ipersensibilità sensoriale

Uno dei segni per eccellenza dell’autismo nell’adolescente è l’ipersensibilità ai diversi stimoli sensoriali. Le persone con autismo di solito non tollerano rumori forti o luci molto intense. Questi stimoli producono un sovraccarico sensoriale che può sopraffarli, innescando una reazione ansiosa.

9. Bassa tolleranza ai cambiamenti

Nel disturbo dello spettro autistico c’è un’importante tendenza a stabilire diversi rituali nella vita quotidiana. Ne è un esempio svolgere una data attività ogni giorno alla stessa ora. Sebbene anche le persone neurotipiche seguano precise routine, sono spesso molto più flessibili se bisogna apportare delle modifiche.

D’altra parte, se per qualche motivo l’adolescente con ASD non riesce a seguire la sua routine, può reagire in modo aggressivo. Questo accade perché i cambiamenti sono fonte di ansia e stress.

10. Condotta difficile tra i segni di autismo nell’adolescente

In alcuni casi di ASD, i pazienti possono mostrare condotte difficili, inclusi capricci o autolesionismo. Questi comportamenti sono una conseguenza della difficoltà nella gestione emotiva.

Oltre a ciò, se le persone vicine all’adolescente ignorano la situazione, queste condotte possono essere rafforzate e utilizzate come strumento di manipolazione.

Considerazioni sulla diagnosi di autismo in adolescenza

I sintomi descritti in questo articolo sono caratteristici dell’autismo lieve e moderato. In altri casi la situazione risultano persino più complessa; per esempio, alcune persone non parlano affatto e non tollerano il contatto fisico.

È importante considerare che le condotte presentate possono indicare un possibile disturbo del neurosviluppo. Tuttavia, la diagnosi di ASD deve essere formulata da uno specialista qualificato.

Potrebbe interessarti ...
Le persone con autismo lottano per i loro sogni
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Le persone con autismo lottano per i loro sogni

Le persone con autismo sentono le emozioni come tutte le altre, semplicemente lo fanno in modo diverso e con maggiore sensibilità.



  • García-de-la-Torre, M. P. (2002). Trastornos de la comunicación en el autismo.
  • Hodges, H., Fealko, C., & Soares, N. (2020). Autism spectrum disorder: definition, epidemiology, causes, and clinical evaluation. Translational pediatrics, 9(Suppl 1), S55.
  • Irarrázaval, M. E., Brokering, W., & Murillo, G. A. (2005). Autismo: una mirada desde la psiquiatría de adultos. Revista chilena de neuro-psiquiatría43(1), 51-60.
  • van’t Hof, M., Tisseur, C., van Berckelear-Onnes, I., van Nieuwenhuyzen, A., Daniels, A. M., Deen, M., … & Ester, W. A. (2021). Age at autism spectrum disorder diagnosis: A systematic review and meta-analysis from 2012 to 2019. Autism, 25(4), 862-873.