Senza di te, non esisto

· 9 maggio 2016

Per voi è tutto, non concepite la vita senza quella persona; con lei vi sentite completi, mentre senza, non siete nulla… o almeno così credete. Il vostro pensiero fisso è “Senza di te, non esisto”. Forse vi sarete sentiti così qualche volta, forse lo avete vissuto o lo state vivendo proprio adesso.

Quando tutto il vostro mondo gira intorno alla persona che amate, se quest’ultima vi abbandona, tutto crolla. Improvvisamente, tutto inizia a perdere di significato. Vi sentite abbandonati, vulnerabili, soli. Non sapete cosa fare né come comportarvi. Quella persona era tutto e adesso non avete niente.

“Dipendere dalla persona che si ama è un modo per seppellirsi vivi, un atto di automutilazione psicologica nel quale l’amor proprio, il rispetto per se stessi e la propria essenza vengono offerti e regalati irrazionalmente.”

-Walter Riso-

È normale sentirsi così; avendo condiviso del tempo insieme, può essere che per un po’ vi sentiate vuoti. Tuttavia, è davvero possibile che la vostra vita ed esistenza dipendano da questa persona? Cos’è questa storia del “Senza di te, io non esisto”? Dovremmo riflettere se si tratta di dipendenza affettiva.

La mia allegria dipendeva da te

sirena-che-guarda-barca

Il vuoto di cui parlavamo precedentemente può manifestarsi alla morte di un essere caro. Può trattarsi di una madre, un padre, un fratello o il nostro partner, per esempio. È qualcosa che non abbiamo potuto evitare. Le circostanze si sono prese la vita di quella persona che per noi era tutto. Di sicuro avremo bisogno di un po’ di tempo per assimilare e accettare il vuoto che adesso sentiamo.

Tuttavia, cosa succede quando una persona non è più al nostro fianco? Che accade quando il nostro rapporto di coppia finisce, ad esempio? In tal caso, se tutto crolla e non riusciamo ad andare avanti, forse ci siamo attaccati a qualcuno più di quanto avremmo dovuto.

Non possiamo trattenere nessuno al nostro fianco, come non possiamo pretendere che ogni relazione vada per il meglio. Tuttavia, quello che davvero non possiamo accettare è arrivare a smettere di esistere, di aver cura di noi stessi una volta che quella persona non c’è più. Dovete sempre avere considerazione di voi stessi. Anche se state insieme a qualcuno, non permettete che la vostra vita, la vostra felicità e benessere dipendano totalmente dall’altra persona.

Siete totalmente fuori strada se pensate che ciò rappresenti la vera felicità. Dovete essere liberi, stare bene con voi stessi. In tal modo, potete condividere la vostra vita con quella dell’altro, ma senza dargli il potere di deciderne le sorti. Perché improvvisamente diamo il controllo della nostra vita alla persona che amiamo?

Forse soffrite di bassa autostima, forse state dando tutti voi stessi… Magari avete paura dell’abbandono e avete la necessità di aggrapparvi a questa persona più che potete, cercando quella sicurezza della quale siete carenti.

Anche se già non ci sei più, non mi lascerò andare

leone-con-farfalla

Per liberarvi da questa dipendenza, dovete tenere in considerazione certi atteggiamenti che vi impediscono di avanzare, bloccandovi nel caso non abbiate al vostro fianco quella persona, centro della vostra esistenza. Per iniziare, dovete curare la vostra autostima. Amate voi stessi e datevi il valore che meritate. Non riponete la vostra vita nella mani di nessuno, poiché ognuno ha il potere di decidere la propria direzione. Che altro dovete tenere a mente?

  • Non permettete che la vostra felicità si concentri su una persona sola.
  • Non mettete i suoi desideri davanti ai vostri.
  • Se state bene solo quando vi sentite amati, cambiate! C’è qualcosa che non funziona come dovrebbe.
  • Non accettate di stare con qualcuno con cui soffrite.
  • Non permettete che tale persona sia il centro della vostra vita.

Questi e molti altri atteggiamenti sono quelli che fanno sì che la nostra felicità dipenda dagli altri e non da noi stessi, come dovrebbe essere. A volte confondiamo l’amore e l’affetto con la necessità. Questo non porta mai a niente di buono e la relazione non potrà essere sana. Dovete riuscire a stare in pace con voi stessi senza aver bisogno di qualcuno. Imparate a stare da soli, imparate a non dipendere da nessuno.

“Imparate ad amare senza attentare alla vostra libertà”

Forse avete paura di stare da soli, ma aiuta davvero stare con qualcuno? Può essere che vi dia fiducia e sicurezza, ma i rapporti che costruirete saranno distruttivi e per niente sani.

donna-disegno-uccello

Non concedetevi il lusso di essere infelici nella vostra vita, perché avete nelle vostre mani la possibilità di essere contenti con voi stessi. Liberatevi da qualsiasi affezione e rincontratevi con il vostro io interiore. Colui che mai vi abbandonerà, che starà sempre con voi. Senza di te, posso esistere. Senza di te, continuo a essere io.

Le immagini sono cortesia di Mijail Khonch, Claudia Tremblay, Art Spheric