Sinergia per crescere insieme

Alcune persone capiscono che è possibile completarsi a vicenda per raggiungere obiettivi più elevati. Rispetto, empatia, buona comunicazione e capacità di ispirarsi sono essenziali.
Sinergia per crescere insieme
Valeria Sabater

Scritto e verificato da lo psicologo Valeria Sabater.

Ultimo aggiornamento: 18 febbraio, 2022

La sinergia è quel tratto che definisce chi è in grado di unire le proprie conoscenze e abilità con quelle degli altri. In questo modo si è più efficaci, il che si traduce in obiettivi più elevati.

Si considera, dunque, ogni membro del gruppo o della squadra di lavoro come una persona indispensabile e di grande valore. Un simile quadro è senz’altro auspicabile, ma la realtà è spesso ben diversa.

Poche cose sono più complesse dell’adattamento della conoscenza e dell’allineamento delle energie. Gli esseri umani si scontrano spesso con la personalità e l’individualismo, fino a formare unità caotiche orientate a proprio vantaggio.

Sebbene il concetto di sinergia sia inerente al mondo organizzativo e aziendale, in realtà questa dimensione può essere applicata a qualsiasi ambito della vita.

Ance una coppia, ad esempio, deve sviluppare una mentalità sinergica per mantenere viva la relazione, la famiglia e i progetti avviati insieme.

Per vivere insieme siamo tutti obbligati a sviluppare le basi di una mente capace di “unirsi” con gli altri in armonia e rispetto, riuscendo a dare il meglio di sé. Un tale compito, tuttavia, non è facile.

È così che vedo gli affari: le cose migliori non sono mai fatte da una sola persona, ma da un gruppo.

-Steve Jobs-

Viso illuminato per simboleggiare la sinergia.

Cos’è la sinergia?

“Uno più uno fa tre.” Questo è l’aforisma che si usa per definire la sinergia, ovvero un’unione che consente di raggiungere obiettivi migliori rispetto a quando si agisce da soli.

È interessante sapere che questa parola è stata coniata nel XIX secolo da Émile Littré nel Dictionnaire de la langue française (1872-1877).

Usò il termine synergie per definire come muscoli, tessuti e organi lavorano insieme per svolgere tutte quelle funzioni che ci danno vita, equilibrio e salute. La mancanza di sinergia rende più vulnerabili alle malattie.

Tuttavia, la “sinergia della medicina” non ha tardato a entrare nel campo delle organizzazioni e degli affari. Si tratta, di fatto, dell’ambito in cui oggi appare più rilevante.

Si sente sempre parlare di sinergia di lavoro, team di lavoro sinergici o di come due aziende abbiano unito le loro sinergie per ottenere grandi progressi, come l’unione di Intel e Microsoft per realizzare microprocessori più potenti.

Nel momento in cui diventiamo pienamente consapevoli del valore della sinergia iniziamo a cercare forze, elementi e persone che possono completarci per raggiungere traguardi più alti. Questo è l’unico modo per raggiungere obiettivi che, da soli, non avremmo raggiunto.

Sinergia al lavoro, la chiave del successo

Le mentalità sinergiche non nascono, si creano, si sviluppano e si risvegliano attraverso la consapevolezza. Come sottolinea Margaret Wheatley, una delle figure più importanti nel campo della gestione e della consulenza organizzativa, arriva un momento in cui ognuno di noi deve capire un aspetto semplice, ma determinante.

La studiosa ricorda che nulla è importante alla pari delle relazioni. Nell’universo tutto è correlato. Nulla esiste in isolamento, quindi dobbiamo smettere di pensare di poter agire sempre da sole, senza l’aiuto di nessuno. Non è così. Dobbiamo invece plasmare menti sinergiche che favoriscano il cambiamento nella società.

La unione fa la forza.

Leadership trasformazionale e sinergia

Un documento di ricerca dell’Università del Nebraska, Stati Uniti, mostra dati interessanti: la leadership trasformazionale consente di sviluppare una mentalità sinergica in ambito aziendale.

Questi leader incoraggiano l’impegno e l’efficacia collettiva ispirando ogni individuo a fare del proprio meglio. Vediamo alcune strategie per sviluppare questo approccio sinergico in azienda:

  • Creare un ambiente di lavoro etico e rispettoso in cui ogni membro sia percepito come una persona importante per l’intero gruppo.
  • Favorire la fiducia, la comunicazione empatica e chiarire gli obiettivi.
  • Incoraggia ogni persona a essere autentica, a sentirsi libera e motivata a condividere le proprie idee con gli altri.
  • Consente ai gruppi di prendere decisioni insieme e percepire l’autonomia per raggiungere gli obiettivi attraverso meccanismi appropriati.
  • Formare in quanto a comunicazione, empatia, assertività e problem solving.
  • Le menti sinergiche sono anche menti resilienti che affrontano i problemi imparando da essi, aiutandosi a vicenda e superandosi ogni giorno.

Conclusioni

A oggi nulle è rilevante come lo sviluppo di un approccio mentale sinergico. Solo così otterremo maggiori progressi aggiungendo le nostre potenzialità per il bene comune.

Ciò vale per una squadra sportiva, un nucleo familiare, un gruppo di scienziati che cercano di trovare la cura per una malattia. Teniamolo a mente.

Potrebbe interessarti ...
Intelligenza collaborativa: pensare insieme
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Intelligenza collaborativa: pensare insieme

L'intelligenza collaborativa si manifesta quando le persone sono in grado di condividere idee, pensieri e approcci con un solo scopo



  • Robinson, David & Hoang, Nhat. (2015). Leading with a Synergistic Mindset.
  • Walumbwa, F. O., Wang, P., Lawler, J. J. and Shi, K. (2004), The role of collective efficacy in the relations between transformational leadership and work outcomes. Journal of Occupational and Organizational Psychology, 77: 515–530. doi:10.1348/0963179042596441
  • Wheatley, Margaret (1992) Liderazgo y nueva ciencia: Descubriendo el orden en un mundo caótico. Berrett-Koehler Publishers