Dirigere un team di lavoro produttivo

Dirigere un team di lavoro produttivo significa portare avanti un progetto di successo. Sbagliare, invece, potrebbe compromettere la coesione di gruppo.
Dirigere un team di lavoro produttivo

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio, 2021

Dirigere un team di lavoro produttivo richiede l’adozione di strategie di comando e delega intelligenti. Uno dei segreti per una buona leadership di un gruppo è protrarre questo clima di lavoro a lungo termine. Costanza e perseveranza sono molto importanti per ottenere buoni risultati.

Un team di lavoro produttivo è il risultato di una corretta formazione, di una forte motivazione e di una comunicazione diretta, nonché dell’armonia con il gruppo e di una capacità decisionale intelligente. Non a caso, un leader valido è uno dei collanti più potenti per tenere unito il gruppo di lavoro.

Come dirigere un team di lavoro produttivo

Dirigere un team di lavoro in modo efficace non è un compito facile. Tuttavia, alcuni trucchi, consigli e strategie possono venirci in aiuto. Le presentiamo in dettaglio nelle righe che seguono.

Leader con gruppo di lavoro.


Contatto diretto con il gruppo

Non ci riferiamo al gruppo nel suo insieme, ma a ciascun membro che lo compone. Lavorare in squadra significa che ogni membro ha esigenze, particolarità, talenti e capacità diversi. Un buon leader sa fondere la comunicazione individuale con la comunicazione di gruppo, scegliendo un canale o un altro a seconda del destinatario, del messaggio, del momento, etc.

La comunicazione è il percorso principale attraverso il quale viaggiano le informazioni; di conseguenza, meglio è organizzato, più sarà efficace. Ciò consente di intrattenere conversazioni costruttive grazie alle quali ogni membro potrà dare il massimo delle proprie abilità in un ambiente rispettoso e dinamico.

Riconoscimento dello sforzo per dirigere un team di lavoro produttivo

Un buon leader sa ringraziare e riconoscere il lavoro dei suoi collaboratori. Oltre a ciò, sa mostrare empatia mettendosi nei panni dei colleghi e sottolineando gli sforzi compiuti per raggiungere determinati obiettivi, quelli di cui si è più orgogliosi.

Un team di lavoro produttivo intrattiene un dialogo multidirezionale in cui le conversazioni sono positive e dirette, finalizzate a motivare, fornire sicurezza e riconoscere i meriti di ogni singolo membro in modo costruttivo.

“Per guidare la gente cammina dietro di loro.”

-Laozi-

Definire periodicamente i traguardi e gli obiettivi

Ogni grande obiettivo richiede il progressivo raggiungimento di piccoli traguardi che avvicinano il gruppo al traguardo finale. Solo in questo modo è possibile uscire dalla zona di comfort e promuovere la motivazione e l’ispirazione.

A tale scopo, risulta utile ribadire e rivedere periodicamente la traiettoria del gruppo, stabilendo diversi obiettivi e fasi e inaugurandone altri. In questi momenti è importante valutare cosa si è ottenuto e cosa si sarebbe dovuto ottenere e cosa non si è ottenuto, oltre a mettere sul tavolo soluzioni efficaci per quei punti in cui c’è un blocco o il lavoro va troppo lento. Le cosiddette metodologie agili che vanno così di moda oggi.

Donna con carisma che parla ai colleghi.


Corretta gestione dei conflitti

Nascondere i conflitti o attendere troppo per risolverli si è sempre dimostrato di scarsa utilità: in molti casi finisce solo per complicarli o intensificarli. Un buon leader affronta la situazione al momento giusto, di solito molto prima che diventi un problema di difficile soluzione.

Quando un conflitto si radica e si espande senza che nessuno lo fermi, si rivolterà contro la coesione del gruppo, disintegrando la squadra. Una gestione sapiente dei conflitti, realizzata al momento opportuno, può rafforzare la coesione, migliorando l’ambiente di lavoro e la performance aziendale.

Sapiente gestione della routine per dirigere un team di lavoro

La routine può essere un virus che attacca la motivazione di un team di lavoro. Apportare piccole modifiche in modo che il gruppo non finisca per annoiarsi e riduca la propria produttività può essere una buona idea.

Come sempre, è importante agire con buon senso. Quando un leader delega o è un manager, deve conoscere i talenti e le capacità di ogni lavoratore, le sue esperienze e le conoscenze di cui dispone per compiere quanto gli viene richiesto. In caso contrario, potrebbe fare capolino la temuta frustrazione.

Non prendiamoci in giro. Dirigere un team di lavoro non è facile, ancor meno farlo bene. Questi suggerimenti sono un punto di partenza per agire con equilibrio e intelligenza. Vale la pena di allenarsi e prepararsi a rivestire la posizione di leader: i risultati arriveranno poco per volta.

Potrebbe interessarti ...
Leader autocratico, quali sono i vantaggi?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Leader autocratico, quali sono i vantaggi?

Il leader autocratico non presenta solo degli svantaggi. Scoprite in che modo questa forma di leadership può condurre una squadra al successo.



  • Piqueras Gómez, C. (2016). ¡Todos a una! Barcelona: Profit.