Superare la paura degli uccelli

25 ottobre, 2020
Avere paura degli uccelli può causare difficoltà nella vita quotidiana. In questo articolo suggeriamo una serie di esercizi per superare questa fobia.

L’ornitofobia, o paura degli uccelli, si basa su un terrore irrazionale che può colpire pesantemente la vita di chi ne soffre, che si trova ad affrontare ansia e timore nei confronti di questi animali. Ma come per tutte le fobie, è possibile realizzare alcuni esercizi per superare la paura degli uccelli.  

Sono necessari impegno, costanza e perseveranza, poiché si tratta di un percorso complesso e delicato, spesso lungo e faticoso. Trattasi di un disturbo ansiogeno che colpisce diverse sfere della vita quotidiana, dunque in alcuni casi è meglio ricorrere all’aiuto di uno psicologo per superare la paura degli uccelli.

Come superare la paura degli uccelli?

La maggior parte delle fobie verso gli animali deriva da esperienze traumatiche, scarsa conoscenza dell’animale in questione o comportamenti appresi. Gli interventi per superarle sono spesso volti a generare un’esperienza positiva o neutra nei confronti dello stimolo fobico.

Le tecniche psicologiche utilizzate si avvalgono di diverse strategie, tra cui documentarsi sull’animale temuto demistificandolo, generare nuove emozioni o esporsi alla fonte di paura in modo rilassato. Questi esercizi possono essere realizzati spesso in modo autonomo, ma quando la fobia è particolarmente intensa, è meglio avvalersi dell’aiuto di un esperto.

Gli esercizi per superare la paura degli uccelli che vi esponiamo nelle righe che seguono possono rivelarsi molto utili, ma è bene sapere che potrebbero non bastare e potrebbe rendersi necessario l’intervento di uno psicologo.

Volto di donna spaventata.

1. Conoscere gli uccelli

Conoscere gli uccelli, soprattutto le specie che fanno più paura. Imparare a comprenderne il comportamento, le tecniche di sopravvivenza e il loro ruolo in natura può aiutare a ridurre l’intensità della fobia.

Si può cominciare leggendo informazioni sugli uccelli dal carattere più docile e inoffensivo. Può essere utile anche informarsi sulle condizioni in cui un determinato volatile può attaccare o i fattori che lo spingono ad avvicinarsi a noi.

Conoscerli aiuterà a vederli sotto un altro punto di vista scoprendone gli aspetti positivi. Imparare di più su questi animali permetterà di sfatare alcuni miti a cui la persona potrebbe aver sempre creduto.

2. Esporsi gradualmente

Prendete carta e penna e scrivete in ordine crescente dieci aspetti che vi intimoriscono degli uccelli. Al primo posto scrivete la cosa che vi provoca meno ansia, come vedere il disegno di un uccello. Al numero dieci riportate l’aspetto che suscita maggiore paura in voi, come trovarvi a pochi passi da un esemplare.

Dopodiché, imparerete a esporvi poco per volta agli uccelli. Preparate per l’occasione un calendario d’azione, annotando quanto tempo dedicherete ogni giorno all’esposizione e quanto durerà. Per ridurre la paura, esponetevi ripetutamente allo stesso stimolo finché non vi sentirete più sicuri. A tale scopo, è utile quantificare i livelli di ansia o paura nei confronti di una determinata situazione espositiva con un voto da 1 a 10.

Se la valutazione dell’ansia è bassa (inferiore a 5), potete passare a stimoli più fastidiosi. Al contrario, se i livelli sono ancora molto alti, continuate a esporvi. Facilitatevi il compito eseguendo, durante l’esposizione, esercizi di rilassamento.

Se notate che con il passare del tempo l’ansia non diminuisce o non siete in grado di avanzare, forse avete bisogno di un supporto psicologico. Se invece avete le forze per andare avanti, continuate la vostra lista delle dieci cose che più temete degli uccelli fino a completarla.

3. Avvicinare gli uccelli

Al numero 10 della vostra lista avrete probabilmente indicato la paura di trovarvi in prossimità dei volatili. Per superare questo punto, sicuramente il più difficile, occorrerà sostituire le emozioni negative con emozioni positive da associare alla presenza di questi animali.

Per prima cosa, mantenete la calma e cercate di non scappare. Rimanete vicino all’uccello mantenendo però una certa distanza. Se i vostri livelli di ansia ve lo permettono, avvicinatevi ulteriormente.

Probabilmente, avendo raccolto in precedenza qualche informazione su questi animali, sarete in grado di identificare la specie che avete vicino e capire se può essere pericolosa. Un aiuto per superare questo momento è visitare una riserva naturale protetta in cui vi sono animali liberi, ma controllati.

Una volta in prossimità del volatile, potete cogliere l’occasione per osservarne il corpo, i colori e soprattutto il comportamento. Probabilmente, scoprirete che non correte alcun pericolo e che, anzi, sarà l’animale a spaventarsi quando fate rumore.

Evitate di fare movimenti bruschi e mantenete una postura rilassata. Può sembrare strano, ma parlare all’animale può farvi sentire più a vostro agio.

Uccello sul davanzale.

Valutare i progressi per superare la paura degli uccelli

Gli esercizi descritti sono un valido aiuto per superare la paura degli uccelli. Eseguiteli con calma, senza fretta e senza forzarvi. Se in qualsiasi momento provate forte ansia, interrompeteli per il tempo necessario a ritrovare la tranquillità, o ricorrete direttamente all’aiuto di uno psicologo.

Se invece notate miglioramenti, vi sarà possibile aumentare la sensazione di controllo e sicurezza anche in vista di ulteriori fobie.