Tradizioni natalizie e benefici psicologici

18 luglio, 2020
Il Natale è un periodo ricco di tradizioni che si ripetono ogni anno. Quando, per diversi motivi, ci perdiamo il pranzo tradizionale o non possiamo partecipare allo scambio dei regali, il Natale non è lo stesso.

Il Natale di solito porta tranquillità, pace e riposo. Un periodo ricco di tradizioni che si ripetono ogni anno. Quando, per diversi motivi, ci perdiamo il pranzo tradizionale o non possiamo partecipare allo scambio dei regali, il Natale non è lo stesso. Le feste sembrano perdere buona parte del significato quando cambiano le tradizioni natalizie.

Questa festività è un regalo sensoriale: le luci per strada, i colori della carta da regalo, i sapori del cibo e gli odori delle bevande. Un turbinio di sensazioni che non proviamo in nessun altro periodo dell’anno. Ma soprattutto, il Natale è una festa da passare in famiglia, per riunirsi con le persone a noi care ed evadere dalla routine.

Benefici psicologici delle tradizioni natalizie

Una via di fuga dall’ansia

Ogni giorno affrontiamo situazioni stressanti, che ci consumano e a mano a mano accumuliamo una stanchezza che può finire col diventare cronica. D’altra parte, ci troviamo di fronte all’incertezza che, molte volte, è il miglior alimento per i pensieri catastrofici.

In seguito a ciò, molte persone hanno bisogno di un periodo come il Natale. Una data speciale in cui poter tornare indietro all’infanzia, rivendicare il diritto di sentirsi tristi per chi non c’è più o divertirsi con i cari che per la maggior parte dell’anno sono lontani. Un periodo per aprire regali, ma soprattutto le braccia.

Gente con le fiaccole per festeggiare il Natale

Le tradizioni, dal recitare le preghiere al sollevare un bicchiere per fare un brindisi, si basano su rituali. Gli esperimenti di laboratorio e gli studi sul campo dimostrano che le azioni strutturate e ripetitive che intervengono nelle tradizioni possono agire come un ammortizzatore per l’ansia poiché rendono il nostro mondo in un luogo più prevedibile

Naturalmente, molte tradizioni possono essere realizzate anche in altri momenti dell’anno, ma le tradizioni natalizie acquistano un significato maggiore. Si celebrano in un luogo speciale (in famiglia) e con un gruppo speciale di persone (i nostri parenti e amici più stretti).

Per questo c’è più gente che viaggia nelle vacanze di fine anno che in qualsiasi altra stagione. Gli incontri di persone arrivate da molto lontano aiutano a dimenticare le preoccupazioni e danno la possibilità di ricongiungersi con le vecchie tradizioni di famiglia.

I pasti tradizionali

Non esiste tradizione natalizia completa senza un pranzo festivo. Le lunghe ore passate ai fornelli per preparare un pranzo delizioso sono ripagate dalle ore trascorse degustando il cibo o socializzando dopo cena. Inoltre, come logico che sia, le occasioni speciali richiedono pasti speciali. Queste ricette comprendono in genere ingredienti segreti, non solo culinari ma anche psicologici.

Condividere i pasti è un simbolo di comunità, riunisce tutta la famiglia intorno a un tavolo e apre la strada alla conversazione e alla connessione. Vari studi mostrano che celebrare un tradizione prima di un pasto migliora l’atto culinario e sembra rendere il cibo più saporito.

Altri studi hanno scoperto che quando i bambini partecipano alla preparazione dei pasti, li apprezzano di più, e che quanto più si impiega a cucinare un pasto tanto più lo si apprezza. Possiamo dire che gli sforzi e lo sfoggio dei banchetti esaltano l’esperienza gastronomica.

I regali

Una delle tradizioni natalizie per eccellenza è lo scambio dei regali. Dal punto di vista razionale, non ha alcun senso. Scambiandoci i regali il denaro si ricicla: in un certo senso, se pensiamo ai regali che facciamo e a quelli che ci vengono fatti i conti in genere tornano.

Da questo punto di vista, sarebbe più efficace se ognuno comprasse il proprio regalo. Tuttavia, regalare è un atto che va ben oltre: i regali mantengono i rapporti sociali obbligandoci, anche solo per qualche minuto o ora, a pensare agli altri. 

La soddisfazione di dare e ricevere regali permette agli interessati di godere dello scambio. Inoltre, il denaro speso in più a Natale in genere viene investito in regali pianificati in anticipo. Molte persone preferiscono aspettare il Natale per togliersi qualche sfizio.

Scambio dei regali di Natale tra le tradizioni natalizie

Famiglia e tradizioni natalizie

Il compito più importante del Natale è senza dubbio mantenere e rafforzare i legami familiari. Per i familiari che vivono lontano, le tradizioni natalizie possono essere il collante che mantiene unita la famiglia. Durante il Natale, i bambini instaurano legami più forti con i familiari. In più, avere bei ricordi delle tradizioni di famiglia è associato a interazioni più positive con i propri figli.

Riassumendo, tradizioni e abitudini sono indice di identità e appartenenza al gruppo. E soprattutto il periodo natalizio è ricco di tradizioni, diffonde un sentimento di appartenenza e aumenta la generosità. Magari è solo una scusa, ma non ne vale forse la pena festeggiarlo visto i numerosi benefici?