Trovare un partner dopo i 50 anni

L'ostacolo principale per trovare un partner dopo i 50 anni è la paura. Alcune persone, anche se vedono questa possibilità con favore o addirittura la desiderano, finiscono per rifiutarla o sabotarla.
Trovare un partner dopo i 50 anni

Ultimo aggiornamento: 11 novembre, 2021

La sfida o l’iniziativa di trovare un partner dopo i 50 anni è diventata sempre più comune; un trend che sembra continuare nei prossimi anni.

L’aspettativa di vita aumenta sempre di più e i progressi della scienza consentono oggi a una persona di prolungare la propria giovinezza e vitalità più a lungo di prima.

Dopo cinque decenni di esistenza, sono già state fatte molte esperienze, ma non al punto da porre fine alla vita sentimentale. Trovare un partner dopo i 50 anni non è facile come a 20; nemmeno le relazioni affettive sono le stesse della giovinezza, ma arricchiscono ugualmente la vita.

Dopo essere stati “fuori dal giro” o inattivi per un po’ di tempo, può essere difficile trovare un partner dopo i 50. Prima di tutto, bisogna volerlo, poi essere consapevole che è possibile.

Impariamo ad amare non quando troviamo la persona perfetta, ma quando arriviamo a vedere una persona imperfetta in modo perfetto.”

-Sam Keen-

Consigli per trovare un partner dopo i 50 anni

1. Bisogna cercarlo

L’amore potrebbe bussare alla porta, ma è poco probabile. Prima di tutto, bisogna iniziare a togliersi dalla testa i mantra invalidanti, come “è impossibile alla mia età” o “alla mia età è ridicolo”.

Se sentite che una relazione vi farà stare meglio, cercate il partner. Potrebbe essere necessario incontrare molte persone prima di trovare quella giusta.

Quando si ha già molte esperienze alle spalle, è possibile scartare subito i potenziali candidati perché si è troppo intransigenti, si pretendono troppi requisiti o si è troppo severi.

Vale la pena di rivedere questi aspetti; possiamo agire e contrastare la rigidità che in molti casi la maturità sembra voler imporre. È necessaria, dunque, flessibilità mentale.

Converrebbe darsi l’opportunità di incontrare e conoscere le persone prima di decidere. Il rapporto di coppia, d’altronde, viene costruito giorno dopo giorno. I siti di incontri online sono una buona opzione, ma anche ingannevoli.

2. Accettare la propria età

Trovare un partner dopo i 50 anni è senz’altro possibile, ma prima bisogna costruire un buon rapporto con se stessi. Se non accettiamo noi stessi e la nostra età, come potrebbe farlo qualcun altro?

Imparate a rispettare pregi e limiti che possono derivare dalla ricerca che avete intrapreso. L’atteggiamento opposto riflette solo insicurezza.

Donna anziana felice.

3. Mettere ordine nella propria vita per trovare un partner dopo i 50 anni

Questo consiglio vale per tutte le età ed è essenziale. Se si è single da tempo, probabilmente bisognerà apportare qualche cambiamento nella propria vita. Affinché una relazione abbia successo, il partner deve avere uno spazio importante nella nostra vita.

Se non vede di poterlo averlo, molto probabilmente se ne andrà o cercherà di costruire un rapporto di altra natura. In tal senso, è essenziale gestire con saggezza responsabilità e oneri.

Possiamo riordinare la nostra vita in modo da lasciare più spazio agli interessi e delegare alcuni obblighi. Letture, hobby, buona conversazione, buona arte e tutto quello che sentiamo che possa aiutarci a crescere.

Raramente è tutto rosa e fiori quando si inizia una relazione per paura della solitudine o per la necessità di colmare una lacuna.

Conclusioni

La difficoltà più grande nel trovare un partner dopo i 50 anni è non darsi l’opportunità di farlo. Come dicevamo all’inizio, le relazioni tra persone di mezza età sono sempre più comuni e non sono pochi quelli che iniziano una nuova relazione a questa età.

Potrebbe interessarti ...
Attività da fare in coppia
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Attività da fare in coppia

Volete rompere la monotonia di coppia ma non sapete da dove iniziare? In questo articolo vi proponiamo 25 attività da fare in coppia.



  • Jiménez, J. A. M. (2010). Beneficios en la calidad de vida de mujeres entre los 50 y los 81 años de edad al participar en un programa de recreación física grupal. Revista educación, 34(2), 111-132.