Vero amore o dipendenza emotiva?

Il vero amore non fa male. Amare con maturità, intelligenza ed equilibrio richiede di mettere da parte dipendenze e paure. Tutto ciò contribuirà a creare legami felici e appaganti.
Vero amore o dipendenza emotiva?
Alicia Escaño Hidalgo

Scritto e verificato da lo psicologa Alicia Escaño Hidalgo.

Ultimo aggiornamento: 22 dicembre, 2022

“Lavora sempre e non mi presta attenzioni”, “Non mi fa mai regali”, “Se non vuole stare sempre al mio fianco, significa che non mi ama “... Dietro queste lamentele così comuni, può celarsi una realtà complessa che, a lungo andare, causerà una chiara infelicità nel rapporto di coppia. Si tratta di vero amore o dipendenza?

Invece di arricchire, offrire slancio, crescita e soddisfazione, un rapporto simile punta sulla mancanza, sul bisogno di ricevere continue dimostrazioni di affetto. Il tutto porta spesso a una pressione malsana in cui compaiono ricatti, paure e apprensioni.

La persona preda della dipendenza emotiva ha una bassa autostima. Si attribuisce un così scarso valore da rinunciare alla propria vita, ai propri valori e ai propri sogni. Come capire se la relazione si basa sul vero amore o sulla dipendenza emotiva?

“Dare potere a qualcuno o qualcosa per dominarti e prendere il controllo della tua mente è una forma di suicidio psicologico.”

-Walter Riso-

Che cos’è la dipendenza emotiva e perché si verifica?

La dipendenza emotiva è la dipendenza da un’altra persona. Non sempre si tratta del partner, ma è senza dubbio il caso più tipico. Possiamo paragonarla alla dipendenza da alcol o altre droghe.

Va notato che questa dinamica si verifica in entrambi i sessi; nonostante si pensi che sia più comune tra il genere femminile, siamo di fronte a una realtà tanto comune quanto ricorrente sia negli uomini sia nelle donne.

Lo studio condotto dall’Università di Canterbury dallo psicologo Bruce J. Elliss evidenzia dati molto interessanti al riguardo.

Partner dipendente che non lavora nel vero amore.

Bassa autostima

Le persone con dipendenza emotiva nutrono dentro di sé pensieri di inferiorità e bassa autostima.

  • Sono profili che necessitano di conferme costanti.
  • Tendono a idealizzare l’altra persona.
  • Hanno paura della solitudine e dell’abbandono. Mancano di un’adeguata realizzazione personale, maturità emotiva e autonomia.
  • Difficoltà a prendere decisioni.

Questi pensieri fanno sì che nel momento in cui qualcuno li nota, si sentono così preziosi e importanti da non poter “perdere l’occasione”.

Sebbene all’inizio potrebbero non essere attratti dall’altra persona, finiscono per arrendersi perché diventano visibili al mondo. Non riescono a capire se la loro relazione si basi sul vero amore o sulla dipendenza emotiva.

Ovviamente non hanno scelto il partner perché hanno interessi comuni o perché si sentono in sintonia, ma per il bisogno di essere amati e la terribile paura di essere rifiutati o di sentirsi soli.

Non è vero amore, è sofferenza

Le relazioni costruite sulla dipendenza emotiva non sono alimentate dal vero amore. A poco a poco la persona dipendente mette da parte progetti, sogni e obiettivi. Si allontana anche dalla famiglia e dagli amici. Rimane isolata e addirittura prende le distanze da sé.

Dipendenza emotiva e sofferenza

Quando si manca di rispetto a se stessi in questo modo, è normale provare ansia e persino di depressione. Non si è felici e non si ama il partner.

La paura dell’abbandono è più forte rispetto al desiderio di essere se stessi. Sarebbe troppo rischioso. Oltre a ciò, la persona dipendente sente il bisogno di esercitare il controllo sul suo partner, di sapere dove si trova in ogni momento, con chi è e cosa fa.

È evidente la mancanza di fiducia che scaturisce dall’idea per cui “sono così inferiore e valgo così poco, che potrebbe tradirmi”. Come risultato, nascono numerose discussioni.

Si verificheranno dinamiche che oscilleranno tra distanza e riconciliazione, alti e bassi emotivi per cui la persona dipendente sarà sempre più debole dal punto di vista psicologico.

Coppia che soffre e che ha perso il vero amore.

Il bisogno di costruire relazioni mature e consapevoli basate sul vero amore

La dipendenza emotiva non è un amore senza limiti che può e giustifica tutto, ma piuttosto favorisce un rapporto privo di fiducia, rispetto, libertà e autenticità.

Gli esperti consigliano formule molto utili per affrontare queste situazioni. Lo scopo non potrebbe essere più chiaro: instaurare relazioni più equilibrate, mature, consapevoli.

Aumentare la propria autostima essendo chiari su chi siamo e agendo di conseguenza è il primo grande passo. Dobbiamo anche imparare a stare da soli, accantonando il bisogno di approvazione e la paura del rifiuto. Tutto questo contribuirà a costruire un vero amore.

Potrebbe interessarti ...
Eliminare la dipendenza emotiva
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Eliminare la dipendenza emotiva

La dipendenza è una trappola che incatena la nostra felicità a un'altra persona. Scopriamo come eliminare la dipendenza emotiva.



  • Blasco, Castelló Jorge (2012) La superación de la dependencia emocional. Ecología Mental
  • Le, B., & Agnew, CR (2001). Necesidad de realización y experiencia emocional en relaciones románticas interdependientes. Diario de relaciones sociales y personales , 18 (3), 423–440. https://doi.org/10.1177/0265407501183007
  • Simpson, J. A., & Campbell, L. (2002). Trait-Specific Dependence in Romantic Relationships. Journal of Personality70(5), 611–660. https://doi.org/10.1111/1467-6494.05019

I contenuti di La mente è Meravigliosa hanno uno scopo puramente informativo ed educativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.