4 film che vi toccheranno il cuore

· 27 febbraio 2016

Il cinema è uno degli strumenti più diretti quando si tratta di lavorare sulla nostra intelligenza emotiva. Perché? I film possono trasmetterci preziose lezioni di vita che arrivano dritte al cuore; il tutto mentre ci divertiamo assieme ai nostri cari o facciamo una pausa dalla routine.

In quanto appassionata di cinema, mi piacerebbe condividere con voi i 4 film più commoventi che trattano di amore fraterno e grande amicizia.

Tutti questi film raccontano una storia di profonda trasformazione umana; i personaggi emanano un’immensa generosità e riescono a rompere tutte le barriere e ad entrare nel mondo di coloro che li circondano, aiutandoli a realizzare i loro sogni e desideri.

“I veri attori fanno parte di quella razza indomabile che interpreta i desideri e i fantasmi dell’inconscio collettivo”.

(Ana Diosdado)

Le ali della libertà

Questo film si basa su una storia di Stephen King. Andrew Dufrense, il vicepresidente di una grossa banca degli Stati Uniti, viene incarcerato per un presunto omicidio: sembra che Andy abbia ucciso sua moglie dopo averla trovata a letto con un amante.

Durante il periodo passato in prigione, conosce Ellis Boyd, “Red”, che diventa il suo migliore amico. Insieme, cambiano il regime di terrore che permea il carcere e sognano di riassaporare la libertà. “Le ali della libertà” è una bella storia di amicizia, sogni e speranza.

Io e Marley

film cuore 2

John e Jenny Grogan si sposano e iniziano la loro vita di coppia con l’entusiasmo tipico di questa tappa e con un amore incondizionato. Un giorno, Jenny comunica a John il suo desiderio di diventare madre; lui, nutrendo una certa insicurezza al riguardo, decide di regalarle un piccolo cucciolo di Labrador per distrarla e ritardare così la decisione di fare un figlio.

Man mano che passa il tempo, i due si divertono molto con la cagnolina Marley, rendendosi conto di quanto la sua presenza stia diventando importante per loro. Successivamente, avranno tre figli, traslocheranno e Marley sarà sempre presente in tutti i momenti cruciali per la famiglia, occupando un grande posto nel cuore di ognuno.

Si tratta di una vera storia di amicizia. Se avete o avevate un cane, vi immedesimerete al massimo nel film; altrimenti, di certo vi verrà voglia di adottarne uno!

Il bambino con il pigiama a righe

Questo film è ambientato nella seconda guerra mondiale. “Il bambino con il pigiama a righe” racconta una terribile, e allo stesso tempo meravigliosa, storia di amicizia. Bruno, il figlio di un importante funzionario nazista tedesco, scopre che vicino a casa sua c’è del filo spinato, dietro al quale incontra un bambino, Shmuel, con indosso un pigiama a righe.

Bruno si avvicina per conoscerlo, ignaro del fatto che tale filo spinato delimiti il campo di concentramento di Auschwitz e che il bambino sia un prigioniero ebreo; Bruno e Shmuel diventano buoni amici.

Ogni giorno saltano il filo spinato per giocare, senza conoscere gli orrori e i problemi che il mondo sta attraversando a causa della guerra, la quale li separa in due universi completamente distinti.

Billy Elliot

film cuore 3

Il film parla di Billy, un bambino inglese di 11 anni che vive in periferia assieme ai suoi genitori; suo padre è un lavoratore che partecipa agli scioperi dei minatori del Regno Unito nel 1985.

Un giorno, Billy scopre che la vera passione della sua vita è la danza classica. Contro la volontà di suo padre, e malgrado le circostanze problematiche della sua vita e le scarse opportunità, lotta per trasformare il suo sogno in realtà e per diventare un ballerino professionista.

In questa storia, il padre deve continuamente mettersi nei panni del figlio, allontanando i pregiudizi e sostenendolo in nome di tutto l’amore che li unisce.

Speriamo che la prossima volta che vogliate godervi un bel film emozionante scegliate una di queste meravigliose storie; vedrete che vi riempierete di fiducia nei confronti del genere umano e conoscerete nuove avventure che parlano d’amore e altruismo.

“Accetta la situazione in cui ti trovi e sarà tutto più facile”.

Da “Il bambino con il pigiama a righe”