6 film filosofici sull’identità che non potete perdervi

27 novembre 2015 in Film 1 Condivisi

Aveva forse ragione il famoso regista britannico Alfred Hitchcock quando affermava che “il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta”? Molti fan del grande schermo vedono la stessa esistenza dell’essere umano ripresa dalle telecamere.

Oggi parliamo di 6 film filosofici sull’identità, per capire se il maestro della suspense aveva ragione.

Eternal Sunshine of the Spotless Mind

Un qualche “cervello superiore” decise di tradurre il titolo di questo film di Spike Jonze come “Se mi lasci, ti cancello” in italiano. Una grande stupidaggine per piazzare meglio sul mercato l’attore protagonista, Jim Carrey, come se si trattasse di una delle sue solite commedie. In realtà, però, non c’entra assolutamente niente.

Eternal Sunshine of the Spotless Mind racconta la storia di un uomo che non è in grado di dimenticare una persona che vive talmente a fondo nella sua mente che sembra toccargli l’anima.

La sofferenza del protagonista viene rappresentata in questo incredibile film come se si trattasse di un labirinto mentale.

È possibile che qualcuno diventi tanto importante nella nostra vita da determinare la nostra identità personale? Stando a questo film, sembrerebbe proprio di sì.

Gattaca- La porta dell’universo

Parliamo ora di Gattaca, un capolavoro della fantascienza diretto con grande maestria da Andrew Niccol.

In un mondo futuro, la storia di Gattaca mostra come i sogni e la forza di volontà possono portare un individuo a superare qualsiasi ostacolo.

Un’altra morale importante che troviamo nel film ha a che vedere con la vita vista come una gara. Non conservate mai niente per il ritorno e mettete tutta la vostra volontà e passione in ciò che fate.

Marin Civic Center interior

Memento

Memento è il film che ha lanciato l’oggi famosissimo Cristopher Nolan verso la carriera da regista di successo che ha oggi.

In questo caso, parliamo di un uomo con una memoria a breve termine che deve capire come è arrivato alla situazione presente in cui si trova. Il film viene raccontato in senso inverso, dalla fine all’inizio, e i tatuaggi che il protagonista si fa per ricordare sono testimoni della narrazione.

Inganniamo noi stessi pur di dare un senso a tutto ciò che non comprendiamo? Forse sì e Memento ne è un chiaro esempio.

L’ultima tentazione di Cristo

L’ultima tentazione di Cristo fu la polemica adattazione cinematografica firmata da Martin Scorsese dell’omonimo romanzo dello scrittore greco Nikos Kazantakis.

Le sofferenze di un Gesù Cristo incapace di credere in se stesso per affrontare il proprio ruolo nella storia mostrano un uomo che non riesce a trovare il suo posto nel mondo, perdendo la propria identità lungo la strada.

Esiste un destino che dobbiamo compiere, nella vita? La nostra identità e il nostro sviluppo sono guidati da un piano superiore che non riusciamo a vedere? Dobbiamo seguire il destino, anche se i nostri sogni ci dicono il contrario?

Matrix

Parliamo ora della famosa opera dei fratelli Wachowski che vede come protagonista Keanu Reeves: Matrix.

Riuscite a immaginare di scoprire, un giorno, che il mondo in cui vivete è falso? È possibile credere che tuto ciò che ci circonda è virtuale e creato a nostra immagine per soddisfare le necessità basiche? Che succede se scoprite di essere l’Eletto?

Chi siamo in realtà? Siamo nati per uno scopo ben preciso che ancora non conosciamo? Creiamo la nostra identità lungo la nostra vita o forse non scopriremo mai qual è il nostro vero scopo nel mondo?

Excalibur

Concludiamo il nostro articolo con un film inglese di John Boorman, Excalibur, nel quale vengono narrate le leggende arturiane che si svolgono intono a Camelot. Artù è nato con un destino: essere re e unificare tutte le terre che circondano Camelot.

Excalibur è pieno di simbolismi collegati all’identità. Una tavola rotonda intorno alla quale nessuno è migliore degli altri. Un re diviso tra i suoi obblighi come monarca e la sua vita come marito, un’allegoria che gira intorno all’amicizia e alla fiducia.

L’ampio significato mitologico rappresentato da questo film è ancora oggi degno di uno studio intenso.

excalibur

Le persone che ci circondano, il senso di appartenenza, i sogni e gli obiettivi della vita o la nostra ricerca di stabilità e felicità, vengono rappresentati in modo incredibile da questi film.

Pensate che Hitchcock avesse ragione?

Guarda anche