8 requisiti per una relazione stabile

· 21 aprile 2015

Senza ombra di dubbio, le relazioni sono fondamentali nella nostra vita. Tuttavia, se i vincoli personali che abbiamo con altre persone si sviluppano in modo poco sano, possono influenzarci fino ad un limite che non avremmo mai immaginato. Di conseguenza, una relazione “difettosa” o “malata” ci potrebbe arrecare danni molto difficili da risanare. Continuate a leggere l’articolo se volete sapere quali sono i segreti di una relazione stabile.

Come capire se il vostro è un rapporto sano

Anche se spesso è doloroso, è molto importante evitare le relazioni che non sono sane. A questo punto vi chiederete: “E come faccio a sapere se la mia relazione è sana?” Fate attenzione a certi requisiti che una relazione dovrebbe avere per essere considerata “sana”:

1. Si fidano l’uno dell’altra

In una relazione sana, non servono scuse, bugie né tanto meno dimostrazioni… Senza dubbio, le buone relazioni si basano sulla fiducia. Le persone coinvolte sono sicure del legame che hanno costruito e sanno che, in caso di eventuali incomprensioni, potrebbero dialogare apertamente e cercare il modo di risolvere, o no, il problema in questione, essendo prima di tutto sinceri uno con l’altra.

2. Non affrettano i tempi

Si dice che le cose belle si facciano attendere. Questo principio può essere applicato anche ad un rapporto di coppia. In una relazione bisogna vivere il presente e approfittarne al massimo, senza preoccuparsi troppo per il futuro della coppia. Se entrambe le persone coinvolte si fidano l’una dell’altra, che motivo c’è di affrettare le cose? Il reciproco compromesso verrà raggiunto in modo naturale, non perché è passato un determinato periodo di tempo.

3. Rendono il partner una persona migliore

La relazione non limita, non frena e non tira fuori il peggio delle persone coinvolte. Al contrario, la relazione tira fuori il meglio di ciascuna persona, rende le sfide più facili e riempie di energia a tal punto che le persone hanno la sensazione di poter “mangiarsi il mondo”!

4. Si accettano per quello che sono

Se le persone coinvolte si fidano una dell’altra, non c’è nulla di cui non possono parlare. Entrambe si mostrano per quello che sono, senza timori, ed è così che vengono accettate. Di conseguenza, non esiteranno mai a dire quello che pensano, a ringraziare e ad accettare gli errori commessi ogni volta che sia necessario.

5. Si danno sostegno e appoggio reciproco

Non c’è un piatto della bilancia a sopportare tutto il peso della relazione, nessuno dei due lati rimane mai vuoto. Un colpo può ferire una delle due persone, ma non entrambe se l’altra è pronta a dare il suo appoggio e sostegno.

6. Ciascuno ha i suoi spazi personali

Passare del tempo insieme è importante, ma a volte uno vuole stare da solo e non c’è niente di male in questo, tutti abbiamo bisogno di tempo per esplorare ed esprimerci come esseri individuali quali siamo. Le coppie sane riconoscono questo diritto all’altro ed evitano di sopraffarlo. Nessuno dovrebbe permettere di farsi “annullare” dagli altri.

7. Non rimangono intrappolati negli errori del passato

Le persone che vivono una relazione sana cercano di evitare rimproveri e rancori. Capiscono che gli errori non sono altro che opportunità da imparare e non rifarli. Vale a dire che gli errori, se si impara ad approfittarne, non mettono fine alla relazione. Al contrario, la rendono più solida ed immune a sfide future.

8. Apprezzano i piccoli momenti

Andare al ristorante o pianificare una mega festa per l’anniversario non sono le uniche idee geniali. Queste cose le può fare chiunque, ma non necessariamente implicano una connessione reale tra la coppia. La vera sfida in una relazione è quella di trasformare ogni istante condiviso in un momento speciale e memorabile, ogni sguardo complice e ogni sorriso in gesti unici ed irripetibili.

Una relazione che si rafforza giorno dopo giorno

Senza dubbio, se un legame è sano, si rafforzerà con il tempo, infatti riunisce tutti o buona parte dei requisiti menzionati in precedenza in questo articolo.

Una coppia che si ama ed è ben consolidata, potrà resistere alle diverse prove cui la vita la sottopone ed uscirne vincitrice, come un albero dal tronco robusto in grado di affrontare i temporali più terribili. In certi momenti può anche barcollare, è naturale. Tuttavia, una volta passata la tempesta, continuerà ad essere lì, saldo e ben radicato a terra perché le sue radici sono forti e potenti.

Immagine per gentile concessione di Masson.