Alla vita? Sì

· 22 aprile 2015

Nel mondo esistono milioni di persone, ma quante di loro possono dirsi vive? Quante di loro si dedicano alle cose che le appassionano? Spesso molta gente fa della propria vita una routine, una vita in cui i giorni passano senza alcun senso speciale: ha uno o più lavori, una famiglia o un partner, ma sente un vuoto interiore, sente che sta vivendo a metà e per questo non è felice.

Avete pensato a come è la vostra vita attuale paragonata alle vostre aspettative passate? Forse è molto diversa da come sognavate e una delle cause potrebbe essere che avete smesso di vivere. Ciò può essere dovuto a diverse situazioni, ma una molto frequente è che ci si dedica a soddisfare le aspettative della società: forse accettare un lavoro per l’ottimo salario, continuare una relazione che non vi soddisfa per paura di conoscere qualcuno che vi piaccia di più, fare una determinata cosa solo per fare bella figura con amici e parenti invece di fare quello che realmente vorreste. È a questo punto che iniziate a dire “no” alla vita e, ancora più grave, dite “no” a voi stessi.

“La felicità è una direzione, non una destinazione”

Forse non trovate il modo di risolvere la situazione o state aspettando che tutto cambi radicalmente da solo. La verità è che potete essere voi stessi a fare questo cambiamento quando volete e l’unica persona che può dare una svolta alla vostra vita siete voi e solamente voi; è semplice, è una decisione. Pensate, quanto tempo volete ancora aspettare per condurre la vita che desiderate? Quando vi farete il favore di godervi le cose che vi piacciono? Ricordate che la vita è una, avete un’unica opportunità per vivere ciò che vi piace. Esistono poche cose più gratificanti di arrivare in fondo al cammino e sapere che ci si è giunti con i propri mezzi e che, bene o male, perlomeno avete provato a fare tutto ciò che vi rendeva felici, ma per questo bisogna che siate disposti a sacrificare quella vita di insicurezze e conformismi per iniziare a essere onesti con voi stessi, ascoltarvi e dedicarvi alla vostra felicità.

“L’unico peccato di questa vita è morire e non essere stati felici”

Oggi è un buon giorno per iniziare a vivere, quindi armatevi di coraggio e dite “sì” alla vita, dite “sì” a voi stessi, ma siate disposti ad affrontare gli ostacoli della vita. Sappiamo che la vita non è tutta rose e fiori, ma se siete consapevoli del vostro grande valore come persone e siete decisi a incamminarvi verso la vita che volete, uscite fuori e ottenete quello che vi meritate, senza inventarvi altre scuse, senza cominciare a vivere e dire che non ci riuscite per questo o per l’altro motivo, perché i codardi agiscono così, e voi non siete uno di loro, voi avete già deciso di essere migliori.

“Chi dice che può e chi dice che non può, entrambi hanno ragione”

La nostra proposta in questo articolo è che oggi decidiate di essere voi a gestire la vostra vita e che non la viviate per fare bella figura con gli altri, né per accontentare qualcuno, vivetela nel miglior modo possibile, per voi e solo per voi; ricordate che se vivete è perché il mondo ha bisogno di voi, e quello di cui il mondo ha bisogno è gente felice e positiva che metta tutte le sue forze per renderlo un posto migliore. Quindi, forza, dedicatevi a ciò che vi piace, provate nuove esperienze, fate tutto al meglio e cominciate a vivere così che quando ve ne andrete sarete ricordati non con le lacrime, ma con il gran sorriso di una persona che ha vissuto i suoi giorni al 100%, senza paure, senza scuse e dando il meglio di sé.

“Sì alla vita, oggi”. Che ne dite?

Foto per gentile concessione di: Voronin76