Animali domestici abbandonati: come scegliere

Gli animali domestici abbandonati vi ameranno e vi saranno fedeli per tutta la vita. Un animale che ha vissuto la condizione di randagio vi sarà sempre riconoscente per averlo salvato. Sapete quali sono i requisiti per adottare un animale domestico?
Animali domestici abbandonati: come scegliere

Ultimo aggiornamento: 03 marzo, 2021

A volte gli animali domestici abbandonati presentano problemi a causa delle esperienze traumatiche che hanno vissuto. Hanno pochi anni di vita e in molti casi hanno già imparato che l’uomo può essere per loro una minaccia.

È vero che i cani, abbandonati o no, sono degli animali da compagnia che generalmente amano interagire con le persone. Tuttavia, ciò non significa che devono stare con voi 24 ore al giorno ogni giorno della settimana. Come per gli umani, anche gli animali hanno bisogno del loro spazio.

Spazio che troveranno a casa, ma anche fuori. Per questo motivo, bisogna portarli almeno una volta al giorno a fare una passeggiata. Gli animali domestici hanno bisogno di muoversi, correre e stare all’aria aperta. In questo senso, non sono molto diversi da noi.

Quindi, se state pensando di adottare degli animali domestici abbandonati, dovete poter soddisfare le loro esigenze. I dog sitter sono un’ottima soluzione, ma dovete tenere presente che sono anche un’ulteriore spesa a cui andrete incontro.

Cane triste che spera di essere adottato.

1. Adottare animali domestici abbandonati è un impegno a lungo termine

Quali sono i vostri progetti? Andate all’università e dopo pensate di tornare a casa dai vostri genitori? Come sarà la vostra vita dopo l’università? Lavorerete per dieci ore al giorno? Pensate di uscire ogni sera con gli amici dopo il lavoro?

Prima di adottare degli animali domestici, è importante tenere conto dei vostri progetti a lungo termine. I cani, ad esempio, possono vivere per più di dieci anni. Se avete intenzione di adottare un cane, dovete assicurarvi di potervene prendere cura per diversi anni.

2. Potete sostenere le spese per mantenere un animale domestico?

Le associazioni per la protezione degli animali non ricevono sussidi finanziari e vivono grazie agli aiuti dei volontari e alle donazioni da parte di privati. Quando si adotta un animale domestico, in genere, viene richiesta una donazione per coprire le spese veterinarie sostenute per mantenere l’animale in buona salute.

Avere un animale domestico ha dei costi, anche se minimi. Ad esempio, anche se trovate un cane per strada, dovrete spendere dei soldi per il cibo e le cure veterinarie di cui avrà bisogno. Eccovi alcune spese a cui andrete in contro se avete in mente di adottare e possedere un cane:

  • Le spesse fisse includono la quota di adozione ed il cibo per il cane. L’importo varia a seconda della taglia del cane.
  • Collare, guinzaglio e cartellino identificativo.
  • Giocattoli e ossa.
  • Cuccia per cani.
  • Visita medica annuale e vaccinazioni.
  • Prevenzione contro pulci e zecche (il costo dipende dalla taglia del cane).
  • Spese opzionali: toelettatura, corsi di addestramento, polizza assicurativa, passaporto europeo.

3. L’età degli animali domestici abbandonati: un cucciolo è una scelta migliore rispetto ad un cane più anziano?

Dovete considerare i vantaggi dell’adozione di un cucciolo, di un cane giovane o di un cane adulto. I cuccioli, ad esempio, richiedono molte attenzioni e molto impegno perché bisogna insegnare loro determinate abitudini. Inoltre, masticano e mordono ogni cosa a causa della formazione dei denti. Se non volete che i vostri oggetti vengano morsi o non avete il tempo per addestrare un cucciolo, considerate la possibilità di adottare un cane adulto.

Non dimentichiamoci che ci sono molti cani anziani che hanno bisogno di una casa. I cani anziani presentano molti vantaggi: sono già addestrati, sono ubbidienti e richiedono minore impegno.

4. Socializzazione, è meglio adottare un cane che comprare un cucciolo?

Non importa se decidete di comprare un cucciolo da un allevatore o di adottarlo in un rifugio per animali. In entrambi i casi, è importante rivolgersi a delle strutture certificate. In molti dicono di voler un cucciolo perché vogliono essere sicuri che siano loro ad educarlo. Inoltre, si pensa che un cucciolo sia più adatto in un contesto in cui sono presenti dei bambini piccoli.

Una parte importante dell’adozione è rispondere alle domande che gli allevatori o i proprietari dei rifugi faranno ai futuri proprietari. In genere, riguardano gli hobby, il tipo di casa, se c’è un giardino, ecc. In questo modo, potranno indicarvi il cane che più si adatta alla vostra situazione. Bisogna inviare una richiesta di adozione ed in seguito si verrà contattati per conoscere esattamente l’iter per l’adozione.

5. Alcuni animali che provengono dai rifugi possono presentare dei problemi

Alcuni animali domestici abbandonati hanno delle paure e dei problemi comportamentali dovuti alle esperienze negative che hanno vissuto. Questi problemi, tuttavia, possono essere presenti anche in cuccioli che provengono da un allevamento.

Siete pronti ad affrontare eventuali problemi? Se necessario, siete disposti a rivolgervi ad un professionista? Dovete essere pronti ad accettare il fatto che il vostro nuovo animale domestico possa non essere perfetto in tutto. In fondo, nessuno è perfetto!

Cane con sguardo triste che guarda dalla finestra.

6. Avete a disposizione il tempo necessario per addestrare il vostro cucciolo?

Addestrare un cane non è un’opzione, ma un obbligo. Molte persone che hanno un cane hanno un’idea ben precisa di come vogliono che il cane si comporti.

La televisione ed i film ci mostrano immagini di cani perfetti. Cani che corrono senza guinzaglio ed al richiamo del padrone rispondono subito ai suoi comandi. Insomma, cani perfetti che non si mettono mai nei guai.

Bisogna sapere, tuttavia, che i cani che si comportano in questo modo hanno passato molte ore di addestramento. I cani non nascono per capire le persone. È nostro compito addestrarli in modo che non si creino situazioni pericolose. Il livello di addestramento di un cane dipende dalla sua storia di apprendimento e dagli standard che vogliamo seguire per il suo addestramento.

7. Requisiti necessari per adottare un animale domestico abbandonato

Ci sono alcuni aspetti legali da conoscere prima di adottare un animale domestico:

  • Essere maggiorenni. Per verificare l’età bisogna presentare la carta d’identità.
  • Dare il proprio domicilio. Specificare se si è proprietari della casa o, in caso di affitto, avere un’autorizzazione da parte del proprietario della casa.
  • La persona che adotterà l’animale deve firmare un contratto di adozione.
  • Bisogna impegnarsi a mantenere l’animale in buone condizioni di salute e fornirgli l’assistenza sanitaria di cui ha bisogno.
  • L’animale non può essere utilizzano per la riproduzione a fini commerciali.
  • Il nuovo proprietario si impegna ad avvisare il rifugio o gli allevatori su eventuali problemi relativi al cane.
  • Se il nuovo proprietario non è più in grado di prendersi cura del cane, deve riportarlo al rifugio.

Ci sono molti animali che hanno bisogno del vostro aiuto. Gli animali domestici abbandonati, feriti o maltrattati non aspettano altro che trovare una nuova casa e dei padroni che li amino. Se avete intenzione di adottare un animale domestico abbandonato, potete fare delle ricerche su internet e trovare i rifugi per animali presenti nella vostra zona.

Potrebbe interessarti ...
Animali da compagnia: 6 benefici per chi li adotta
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Animali da compagnia: 6 benefici per chi li adotta

Gli animali da compagnia aggiungono qualità alla nostra vita e ci forniscono benefici che ci renderanno più motivati a non separarci da loro.



  • Castañeda-Hidalgo, H. (2011). Contra el maltrato de los animales. CienciaUAT. Volumen 5, Numero 4. Pp. 8-11
  • Fernandez, L. (2013). El maltrato animal desde un punto de vista criminológico. Derecho y Cambio Social. Año 10, Número 33.
  • Cendón, M.; Holm, A. (2012). Abandono de animales de compañía. Deontología y veterinaria legal. Universitat Autonoma de Barcelona.