Attaccamento in età adulta ed educazione dei figli

· 10 Maggio 2019
Esiste una relazione tra il proprio modello di attaccamento in età adulta e l'educazione dei propri figli?

Essere genitori non è un compito facile. Bisogna stare attenti a molteplici fattori che influenzano l’educazione dei bambini. Ma cosa succede quando alcuni di essi sono al di fuori del nostro controllo? E quelli che fanno parte di noi e influenzano il legame genitore-figlio? Che relazione c’è tra l’attaccamento in età adulta, l’educazione dei figli e il clima familiare?

Abbiamo bisogno l’uno dell’altro sin dalla nascita. Come falene attratte dalla luce, abbiamo bisogno di legami affettivi, stabili e intensi. Per questo motivo ci consideriamo esseri biopsicosociali, essendo l’interazione sociale un fattore essenziale per lo sviluppo cognitivo ed emotivo di qualsiasi individuo.

“Il comportamento dei bambini è un riflesso di quello degli adulti. Rifletti su ciò che ti impedisce di amarti e impegnati per liberartene. Sarai un meraviglioso esempio per i tuoi figli.”

-Louise Hay-

Grazie a ricercatori come John Bowbly, Peter Fonagy, Mary Ainsworth, oggi siamo consapevoli dell’importanza che ha l’attaccamento nel nostro sviluppo. Per esempio, sappiamo che il tipo di legame instaurato con i genitori durante l’infanzia rappresenta un modello interno o una mappa relazionale che ci guida come fossero le coordinate della nostra vita affettiva. In molti casi, queste strutture influenzano le relazioni che cercheremo, instaureremo e manterremo.

E le scoperte non si fermano qui. Gli studi basati su una costruzione teorica più coerente del campo affettivo ci hanno permesso di comprendere che le mappe relazionali che portiamo dentro di noi vengono modellate nel tempo dalle esperienze vissute e dagli schemi affettivi sperimentati. A partire da questa definizione, si è cominciato a parlare di attaccamento in età adulta.

“Gli adulti adottano stili di attaccamento caratteristici nel contesto delle situazioni affettive.”

-Cindy Hazan and Phillp Shaver-

Mani unite

Quali sono i modelli di attaccamento in età adulta?

Secondo Bartholomew, psicologa canadese, le figure di attaccamento in età adulta sono polarizzate tra negative e positive. Vengono definiti modelli di attaccamento negativi quelli che si fondano sulla convinzione che gli altri respingano, siano distanti o disinteressati.  

Al contrario, i modelli positivi sono quelli che si fondano sull’idea che l’altro sia disposto a prendersi cura di noi. Da questa classificazione emergono diversi tipi di attaccamento in età adulta:

  • Attaccamento sicuro: la persona sviluppa un’idea positiva di sé e degli altri. È correlato a bassi livelli di ansia e di evitamento, facilitando così il contatto e l’intimità con gli altri individui.
  • Attaccamento evitante: la persona a sviluppa un’idea positiva di sé, ma negativa degli altri. È caratterizzato da bassi livelli di ansia, ma significativi livelli di evitamento.
  • Attaccamento preoccupato: la persona sviluppa un’idea negativa di sé (concetto di sé) e positiva degli altri, manifestando alti livelli di ansia e basso evitamento.
  • Attaccamento pauroso: la persona sviluppa un’idea negativa di sé e degli altri, il che che comporta alti livelli di ansia e di evitamento.

Influenza dell’attaccamento sicuro in età adulta nell’educazione e nel clima familiare

L’attaccamento determina il nostro modo di relazionarci. Va da sé, quindi, che l’attaccamento in età adulta non solo influenza la nostra vita di coppia, ma anche il rapporto che si stabilisce con i figli e il clima familiare.

Gli studi dimostrano che le madri con un attaccamento sicuro reagiscono ai messaggi e alle esperienze positive e negative dei figli aiutandoli ad affrontare i turbamenti emotivi e insegnando loro a parlarne. Un atteggiamento che rappresenta senz’altro un contributo positivo allo sviluppo emotivo del futuro adulto, facilitandone la capacità di riconoscere e gestire le emozioni, così come l’autocontrollo.

Una figura materna sensibile in grado di creare un modello di attaccamento sicuro pone le basi per un corretto sviluppo emotivo. Ma quali sono i vantaggi dell’intelligenza emotiva? È presto detto. I casi in cui questa intelligenza può rivelarsi utile sono molti: ci permette di regolare i livelli di stress, rende più facile interpretare le emozioni, accettare quelle negative e rafforzare quelle positive.

Un attaccamento sicuro, tanto materno quanto paterno, permette di creare un rapporto familiare flessibile e coeso. Una famiglia che si adatti alle nostre strutture, dove è più facile risolvere i conflitti e creare legami che favoriscano l’intimità.

“La sensibilità abbatte muri che l’intelligenza non può superare.”

-Azorín-

Madre con neonato

L’influenza dell’attaccamento insicuro nell’educazione e nel clima familiare

L’attaccamento evitante o insicuro è, in molti casi, un peso reale per l’adulto che ha iniziato a relazionarsi con le persone che lo circondano seguendo questo schema. Le persone con un attaccamento insicuro e/o pauroso coltivano un desiderio latente di intimità, ma la cattiva immagine che hanno di se stessi e/o degli altri genera sfiducia, paura e rigidità.

Le persone con questo modello di attaccamento, senza alcuna colpa, avvertono l’ambivalenza del loro modo di rapportarsi con i figli, e provano sentimenti alternati di desiderio e disagio. Ciò può comportare un malessere generato dall’idea di non essere in grado di sentirsi liberi e naturali sul piano emotivo, e un’ansia legata ai messaggi contrastanti che si lanciano.

Il legame che si instaura in una famiglia in cui i genitori presentano questo attaccamento non è molto coeso. Il confronto emotivo è basso, l’organizzazione scarsa, il controllo è maggiore e le possibilità che si instaurino conflitti sono alte. Si tratta del risultato di un attaccamento adulto insicuro e/o timoroso, ed è un ostacolo allo sviluppo dell’intelligenza emotiva. Fattori come l’iperprotettività e un’attenzione esasperante fanno spesso capolino in queste famiglie.

In conclusione, la conoscenza dell’attaccamento ci consente di vivere più informati sull’importanza di ciò che trasmettiamo alle giovani generazioni. L’eredità dei genitori, in questo senso, è un fattore chiaramente determinante per l’educazione dei bambini, e in molti casi anche per il loro futuro. Quindi ricordate: l’attaccamento sicuro è uno dei migliori doni che possiamo fare ai nostri figli.