La Mente è Meravigliosa
 

Capire gli altri: perché è così importante?

Cosa ci spinge ad avvicinarci alle emozioni altrui? Perché tendiamo a voler capire gli altri?

Capire gli altri: perché è così importante?

Ultimo aggiornamento: 01 dicembre, 2020

L’uomo è l’unico essere in grado di fare uno sforzo per capire gli altri individui della sua stessa specie. Capire gli altri è un compito che attiva meccanismi di socializzazione, migliorando le probabilità di sopravvivenza degli individui ai diversi contesti mediante l’aiuto reciproco.

In quanto esseri sociali, capire gli altri consente di vedere le situazioni da diversi punti di vista. Ebbene, promuove l’empatia e il sistema di valori dell’essere umano. Eppure, sebbene capire gli altri esseri umani sia una straordinaria abilità, non significa che sia di facile attuazione.

Il comportamento sociale nell’essere umano

La comprensione altrui è influita da diversi fattori. Lo stato d’animo, le emozioni, la stanchezza, le malattie sono tutti elementi che influiscono sulla decisione di fare favori o prestare il proprio aiuto.

Questo significa che se una persona si sente di buonumore, sarà più predisposta a fare favori o a capire gli altri. Se invece questa si sente nervosa, sarà meno incline in tal senso.

In alcuni casi, in base alle espressioni, allo sguardo, ai gesti dell’altra persona, è possibile riconoscere il suo stato emotivo. Eppure, ci sono volte in cui la comprensione di questi gesti non verbali è piuttosto difficile, per cui non resta che domandare cosa succede.

Questa seconda strategia spesso fallisce, perché talvolta si preferisce nascondere i sentimenti più intimi oppure si preferisce mentire su questi stati emotivi.

Capire gli altri e complicità tra amiche.

L’empatia è fondamentale per capire gli altri

L’empatia gioca un ruolo fondamentale per comprendere le altre persone. Mettersi nei panni di un’altra persona per conoscerne il punto di vista e lo stato d’animo dovuto dalle esperienze vissute, apre le porte alla comprensione.

Capire gli altri significa anche provare le emozioni altrui, riportando alla memoria esperienze simili che abbiamo dovuto affrontare e riconoscendo anche le differenze tra un punto di vista e l’altro. Ciò è possibile grazie all’ascolto attivo e alla reazione ponderata per favorire una corretta espressione delle differenze individuali.

Perché capire gli altri?

Sappiamo che gli esseri umani sono sopravvissuti e si sono evoluti grazie alle abilità di alcuni membri della specie nella convivenza con il branco. Vale a dire che la socializzazione ha promosso la sopravvivenza di alcuni mediante l’apprendimento e l’acquisizione di abilità insegnate da altri.

Capire gli altri è stato fondamentale per lo sviluppo di queste abilità di base che ci consentono di riconoscere i momenti giusti per comunicare e per mettere in moto meccanismi associati alla salvaguardia propria e altrui.

Sappiamo anche che essere ignorati e incompresi dai restanti membri del gruppo di appartenenza ha gravi conseguenze emotive e psicologiche.

Donna che si abbraccia e stare soli.

Gli errori nel tentativo di capire gli altri

Le tendenze o le intenzioni possono cambiare a prescindere dal repertorio di comportamenti mostrati per dare risalto a uno stato d’animo o a un’emozione più o meno opportuni alle circostanze.

Per esempio, se siete in aeroporto e la porta di imbarco si trova a un’ora dai controlli e avete bisogno di correre e spingere le persone per arrivare in tempo, significa forse che siete persone impazienti e irrispettose?

Di solito captiamo alcuni aspetti chiave del contesto senza tenere conto del fatto che anche altri sono importanti. Quindi, capire gli altri spesso non è un obiettivo facile da raggiungere. 

D’altra parte, l’opinione altrui riguardo a determinate circostanze influisce anche sulla comprensione di determinate situazioni e stati d’animo. Vale a dire che la reazione delle altre persone può influire sulla nostra capacità di comprensione.

Capire gli altri è uno dei compiti fondamentali per la sopravvivenza dell’essere umano e della sua comunità. D’altra parte, è molto difficile andare oltre il proprio Io e mettersi nei panni dell’altro se non si è abili a riconoscere le proprie emozioni e le variabili che le condizionano.

Infine, alcune opinioni e scenari in particolare possono offuscare la nostra obiettività quando ci immedesimiamo negli altri. Ecco che l’empatia può mostrare il suo lato oscuro. Inevitabilmente, in quanto individui ben integrati in una comunità e in un gruppo, i giudizi di valore a volte sono praticamente inevitabili.

Difficoltà a socializzare, a cosa si deve?

Difficoltà a socializzare, a cosa si deve?

La difficoltà a socializzare, fare amicizia, trovare un partner o essere assertivo in ogni contesto è un problema piuttosto comune.