Clair Cameron Patterson, biografia di un difensore dell'aria

La vita di Clair Cameron Patterson è stata dedicata alla scienza, ma è anche un esempio di attivismo implacabile. Grazie a lui, il mondo ha compreso gli effetti devastanti del piombo nei combustibili ed è riuscito a far eliminare questo elemento da molti prodotti.
Clair Cameron Patterson, biografia di un difensore dell'aria

Ultimo aggiornamento: 13 aprile, 2022

Clair Cameron Patterson è stato un geofisico che nel 1953 è riuscito a calcolare l’età della Terra. Oltre a questo enorme risultato, è stato anche uno dei pionieri nella lotta contro l’uso di materiali tossici nei combustibili a causa del loro effetto sull’inquinamento atmosferico e, naturalmente, sulla salute delle persone.

La sua lotta per l’aria pulita iniziò nel 1965, epoca in cui la questione ambientale non aveva raggiunto la rilevanza che ha oggi. Grazie alle sue conoscenze, Clair Cameron Patterson sapeva che alcune pratiche industriali minacciavano il pianeta e la sua gente, quindi decise di non rimanere in silenzio.

“Mi alzavo e spiegavo come funzionano davvero le cose. Quello era il mio lavoro”.

-Clair Cameron Patterson-

Grazie agli sforzi di Clair Cameron Patterson, nel 1970 negli Stati Uniti è stata approvata una legge nota come: aria pulita. Anche grazie a lui, numerosi ecologisti hanno compreso l’alto potere inquinante del piombo nei combustibili e sono riusciti a dimostrare le loro rivendicazioni in molti paesi del mondo.

Olio contaminato.

La vita di Clair Cameron Patterson

Clair Cameron Patterson è nato in una città chiamata Mitchellville, Iowa (Stati Uniti), il 2 giugno 1922. Suo padre era di origine scozzese e lavorava come funzionario dell’amministrazione postale. Nonostante le sue umili origini, quest’uomo nutriva un grande apprezzamento per la scienza e instillò tale inclinazione nel figlio.

Anche la madre di Clair apprezzava molto il potere dell’istruzione. proprio lei gli regalò un kit da piccolo chimico che sembra essere stato il seme dell’inclinazione scientifica di Patterson. Studiò in umili scuole, ma fu sempre molto studioso.

Successivamente conseguì la laurea in chimica presso il Grinnell College e poi un master in spettroscopia molecolare. Più o meno nello stesso periodo, sposò la sua fidanzata del college, Laurie. Lui e la moglie furono invitati a lavorare al Progetto Manhattan (bomba atomica) all’Università di Chicago.

Una carriera di successo

Dopo la seconda guerra mondiale, Clair e Laurie decisero di continuare la loro formazione. Patterson conseguì un dottorato e fu poi assunto dal California Institute of Technology nel 1952. Lì divenne uno dei fondatori del dipartimento di geochimica e lavorò presso l’istituto fino alla sua morte.

Clair Cameron Patterson, insieme al collega George Tilton, sviluppò un metodo per calcolare i tempi geologici basato su uranio e piombo. In questo modo, riuscì a stabilire l’età probabile del pianeta, che determinò essere di 4550 milioni di anni. Questa è considerata la datazione più importante esistente fino a oggi ed è rimasta invariata dal 1956.

Un altro dei grandi contributi di Patterson è stato scoprire livelli significativi di inquinamento da piombo sulla superficie terrestre. Questa scoperta lo portò a interrogarsi sugli effetti di tale inquinamento sull’atmosfera e sul corpo umano. In seguito a ciò, avviò una feroce lotta per evitare questo fenomeno.

Palla del mondo mezzo contaminata.

Una lotta storica

Patterson stabilì che il piombo raggiunge i composti di uso quotidiano, come benzina e lattine di cibo, attraverso un composto chiamato tetraetilplano. Da allora, è stato proposto il divieto di tale sostanza. Il suo principale avversario era la Ethyl Corporation, azienda leader nella produzione di additivi al piombo.

Quello che seguì per Clair Cameron Patterson furono ritorsioni implacabili. Le grandi multinazionali iniziarono a usare tutto il loro potere e la loro influenza affinché le porte fossero chiuse agli scienziati ovunque. Riuscirono, di fatto, a fargli negare un contratto di ricerca con il servizio sanitario pubblico degli Stati Uniti.

Nel 1971 gli fu negata la partecipazione al Consiglio Nazionale delle Ricerche sull’inquinamento da piombo nell’atmosfera, sebbene nessuno al mondo fosse preparato sull’argomento al suo pari.

Tuttavia, nel 1978, fu invitato e gli fu permesso di preparare un documento con le misure da adottare per prevenire l’inquinamento da piombo. La sua lotta implacabile portò a una riduzione dell’80% dei livelli di piombo nel sangue degli americani entro la fine del secolo. Patterson è morto il 5 dicembre 1995 e fino all’ultimo giorno non ha riposato nei suoi sforzi per un’aria più pulita nel mondo.

Potrebbe interessarti ...
Proteggere l’ambiente: come contribuire?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Proteggere l’ambiente: come contribuire?

Greenpeace e la FAO, ci confermano, dati alla mano, che il pianeta ha bisogno di più attenzioni. Ma cosa possiamo fare per proteggere l'ambiente?



  • Trigo Rodríguez, J. M. (2012). Las raíces cósmicas de la vida (Vol. 5). Servei de Publicacions de la Universitat Autònoma de Barcelona.